Gubbio, tra i due “litiganti” speriamo che vinca il buon senso

Gubbio, tra i due “litiganti” speriamo che vinca il buon senso

L’opera di Giammarioli, il grande mediatore. Il Punto di Luca Mercadini, caposervizio sport del Corriere dell'Umbria

20.06.2013 - 18:55

0

Da una parte Sottil, dall’altra Fioriti, in mezzo Giammarioli. E il ruolo più delicato ce l’ha il direttore sportivo. E’ lui il grande mediatore, l’uomo che sta cercando di smussare gli angoli per addivenire a una risoluzione positiva della questione. Da Parma è arrivato il via libera all’operazione: “Sottil? Va bene”. Con una postilla: “Ma ve lo pagate voi, visto che il contratto è stato fatto lo scorso anno”. Più o meno è questo il messaggio che giunge dalla città ducale. Che tradotto significa: altrimenti il tecnico ve lo diamo noi ed è a nostre spese. Ma Giammarioli, ben supportato dal nuovo direttore tecnico Sandreani e dai giocatori della vecchia guardia (Briganti e Boisfer in testa) è deciso a puntare dritto su Sottil.
Primo, perché l’allenatore piemontese ha fatto bene: ottavo posto in classifica e situazione difficile solo quando sono venuti a mancare nel corso della stagione i pezzi da novanta della squadra.
Secondo, perché a conti fatti ha rispettato le consegne (giovani e minutaggio), terzo perché gode della fiducia di gran parte dei tifosi. Quarto, perché conosce bene l’ambiente e diversamente dal recente passato con lui si può puntare a una continuità che nel calcio non è certo poca cosa. E tutto questo lo sa bene anche il presidente Fioriti. Che, è vero, avrà anche avuto qualche frizione con il focoso mister di Venaria Reale, ma conosce bene il suo valore come la responsabilità (pesante) di un eventuale cambio, qualora le cose non dovessero poi andare per il verso giusto.
Insomma, con Sottil sai cosa ti aspetti, con un altro tecnico (che non sceglierebbe il Gubbio), il quadro all’orizzonte è tutto da decifrare. In tutto questo Fioriti conosce bene pure i costi di gestione e la crisi che impera anche nell’economia del territorio. Per questo chiede un segnale, modesto che sia. Lo dia il mister da una parte, il presidente dall’altra. Con la benedizione di Stefano Giammarioli, il grande mediatore.

Luca Mercadini

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Siria, pesanti raid del regime su Ghouta: morti almeno 44 civili

Siria, pesanti raid del regime su Ghouta: morti almeno 44 civili

Damasco, (askanews) - Una raffica di attacchi aerei siriani, razzi e colpi di artiglieria contro la Ghouta orientale, enclave controllata dai ribelli alla periferia di Damasco, ha provocato la morte di 44 civili. Lo ha annunciato l'Osdh, l'Osservatorio siriano dei diritti umani. Tra le vittime di questo pesante bombardamento, secondo l'ong, anche quattro bambini.

 
Spazio, il Presidente Mattarella riceve Nespoli e i vertici Asi

Spazio, il Presidente Mattarella riceve Nespoli e i vertici Asi

Roma (askanews) - Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella nel pomeriggio del 19 febbraio 2018 ha ricevuto al Quirinale l'astronauta italiano dell'Esa, Paolo Nespoli, rientrato da poco sulla Terra dopo la missione di lunga durata dell'Asi sull'Iss "Vita". Con lui c'erano il presidente dell'Agenzia spaziale italiana Roberto Battiston, il direttore generale dell'Asi, Anna Sirica e il ...

 
Meridiana diventa Air Italy: punta a essere il vettore nazionale

Meridiana diventa Air Italy: punta a essere il vettore nazionale

Milano (askanews) - Meridiana cambia pelle e diventa Air Italy. È la nuova compagnia aerea targata Qatar Airways, evoluzione del vettore sardo presentata a Milano nel corso di una conferenza stampa da Akbar Al Baker, Ceo del gruppo Qatar Airways, che da settembre 2017 detiene il 49% della compagnia Italiana tramite la holding AQA. Alisarda, in precedenza unico azionista di Meridiana e controllata ...

 
Economia

Borsa, prese di beneficio su Milano

Giornata di prese di beneficio sulla Borsa di Milano, che lascia sul terreno un punto percentuale, frenata da Fiat Chrysler, Ferrari e Mediaset, tra le più comprate la scorsa settimana. Le Borse europee sono deboli e scontano l’assenza di una guida come Wall Street, chiusa per festività. Il primo giorno di aumento di capitale non lascia scampo al titolo di Creval, che perde il 7 per cento del ...

 
Scelti gli studenti più belli

Miss e mister 2018

Scelti gli studenti più belli

Un successo lo School Day gran finale 2018. Oltre 2000 le presenze: il pubblico degli istituti delle scuole superiori di Perugia e provincia in occasione del carnevale delle ...

19.02.2018

Con Montesano al Lyrick trionfa la romanità

L'intervista

Con Montesano al Lyrick trionfa la romanità

C’è Enrico Montesano sabato 17 e domenica 18 febbraio al teatro Lyrick di Assisi nell'anteprima nazionale del “Conte Tacchia”, commedia in musica, rivisitazione del film del ...

17.02.2018

Arriva Sfera Ebbasta

L'appuntamento

Arriva Sfera Ebbasta

Il Centro Commerciale Collestrada è pronto per un evento d'eccezione: domenica 18 febbraio alle 17 salirà sul palco Sfera Ebbasta, in tour per promuovere "ROCKSTAR" il nuovo ...

17.02.2018