Una storia imponente che continua a brillare attraverso i millenni

Una storia imponente che continua a brillare attraverso i millenni

Arte, architettura, artigianato e cucina d’eccellenza rendono la città dei Ceri unica e affascinante

25.05.2013 - 15:23

0

Una città antica e nobile, che mantiene tutti i segni di un passato importante nel corso di secoli e anche millenni. Un luogo da visitare, godendo della vista di luoghi di importanza storica, artistica e architettonica, ma anche godendo della brezza che viene dalle montagne, il magico e misterioso Ingino, prima di tutto. Ma anche affacciandosi alle botteghe dove l’artigianato artistico ha le sue radici nel Medioevo e nel Rinascimento. Senza tralasciare la cucina della tradizione, che qui ha alcuni piatti che si possono trovare solo in questo territorio e un’altra cucina ancora, dove i prodotti tipici di questo territorio, vengono preparati da cuochi che mettono a punto la loro creatività sposando armonicamente tradizione e innovazione. Una visita breve non può tralasciare l’imponente palazzo ducale, che guarda il duomo e il cui aspetto rinascimentale custodisce la trasformazione di una serie di edifici medievali presistenti. La sua nascita è legata ad un grande personaggio della storia italiana ed europea del Rinascimento: fu Federico da Montefeltro a volerne l’edificazione, che iniziò nel 1476, su disegno di Francesco di Giorgio Martini da Siena.
Sono ancora visibili gli antichi edifici medievali incorporati nel palazzo, tra cui l'antica residenza comunale, soprattutto guardando il lato verso valle. Una parte che evoca antiche suggestioni, mentre il cortile, che occupa lo spazio dove si trovava un tempo l’antica piazza del Comune lascia senza fiato per la sua grandiosità. In basso, su tre lati, si succedono le snelle arcate del portico su colonne e pilastri agli angoli; in alto, un piano con eleganti finestre architravate.

Notizia integrale nel Corriere dell’Umbria del 25 maggio
A cura di Rita Boini

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Salvini querela Saviano, Delrio: "Incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire"

Salvini querela Saviano, Delrio: "Incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire"

(Agenzia Vista) Napoli, 19 luglio 2018 Salvini querela Saviano, Delrio incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire Il capogruppo del Partito Democratico, Graziano Delrio, incontra presso la sede del consiglio comunale i giovani amministratori Dem della Campania."Incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire". Queste le parole di Delrio ai giornalisti sulla querela del ...

 
Bimba rom ferita, Delrio: "Occorre sforzo per affermare principio dell'uguaglianza tra persone"

Bimba rom ferita, Delrio: "Occorre sforzo per affermare principio dell'uguaglianza tra persone"

(Agenzia Vista) Napoli, 19 luglio 2018 Bimba rom ferita, Delrio: "Occorre sforzo per affermare principio dell'uguaglianza tra persone" Il capogruppo del Partito Democratico, Graziano Delrio, incontra presso la sede del consiglio comunale i giovani amministratori Dem della Campania. "Occorre uno sforzo per affermare il principio dell'uguaglianza tra persone nel nostro Paese". Queste le parole di ...

 
PD, Delrio: "Mettere da parte le correnti e ripartire dalla gente"

PD, Delrio: "Mettere da parte le correnti e ripartire dalla gente"

(Agenzia Vista) Napoli, 19 luglio 2018 PD, Delrio mettere da parte le correnti e ripartire dalla gente Il capogruppo del Partito Democratico, Graziano Delrio, incontra presso la sede del consiglio comunale i giovani amministratori Dem della Campania. "Bisogna mettere da parte le correnti e ripartire dalla gente". Queste le parole di Delrio. AltrimondiNews Fonte: Agenzia Vista / Alexander ...

 
26 anni dopo via D'Amelio, Palermo ricorda Borsellino

26 anni dopo via D'Amelio, Palermo ricorda Borsellino

Palermo (askanews) - Ventisei anni dopo Palermo si è ritrovata ancora una volta in via D'Amelio per ricordare il giudice Paolo Borsellino e gli agenti della sua scorta: Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. Sul palco allestito davanti all'albero che ricorda la strage di Via D'Amelio del 19 luglio 1992, sono saliti in tanti per testimoniare il ...

 
Quelli dei Massive Attack

Umbria Jazz 2018

Quelli dei Massive Attack

La lunga notte dei Massive Attack all'Arena Santa Giuliana per Umbria Jazz fra tanta musica, effetti speciali e un'abbondante pioggia che non ha fermato entusiasmo e note ... ...

17.07.2018

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

Umbria Jazz

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

L'acquazzone che si è abbattuto per qualche minuto sull'arena Santa Giuliana di Perugia non ha scoraggiato assolutamente il popolo di Umbria Jazz e l'attesissimo concerto ...

17.07.2018

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Il festival

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Poco dopo le 22 la luna si oscura e nubi nere scatenano un acquazzone sul popolo dei Massive Attack, all'arena Santa Giuliana. Hanno partecipato in tanti, sia sulle gradinate ...

16.07.2018