Chef Camplone, ora serve la ricetta del giusto equilibrio...

Chef Camplone, ora serve la ricetta del giusto equilibrio...

Il punto di Luca Mercadini, capo servizio Sport del Corriere dell'Umbria

02.05.2013 - 10:06

0

Ora è importante fare i conti giusti. Non tanto nei numeri, quanto nelle energie fisiche e mentali. Che il Perugia ha speso in quantità industriale per tentare la scalata al primo posto. E che ora vanno ritrovate, al più presto, nel rush finale (il secondo posto è un patrimonio da difendere con tutte le forze) e in proiezione play off. La sconfitta inopinata di Viareggio estromette il Grifo dalla lotta per il primato e fa concentrare tutte le attenzioni nel post season.
Ma attenzione. Guai a sottovalutare gli ultimi due impegni, in particolare la gara di domenica prossima al Curi contro il Prato a caccia di punti anti play out. E’ cosa buona e giusta dosare le energie in vista degli spareggi promozione, ma con la Nocerina che incalza c’è poco da scherzare. La lunga scalata al vertice deve oggi concentrare tutte le risorse alla difesa del prezioso secondo posto. Che permette - innegabile - un turno più agevole e con il vantaggio del risultato di parità.
Nel contempo, Camplone dovrà essere bravo a preparare la miglior squadra possibile in vista dei play off. Perché oggi - dato incontrovertibile - il Perugia è la squadra che pratica sempre il miglior calcio del girone ma (normale dopo una lunga rincorsa) le energie fisiche e mentali si stanno assottigliando. Ecco, quindi, la mano del tecnico. Da una parte contro il Prato serve la squadra migliore per vincere, dall’altra occorre iniziare il ragionamento in previsione futura. Che tradotto significa: va fatto rifiatare qualche giocatore. Non per chissà quale artifizio, ma solo per farlo giungere alla migliore condizione possibile nel momento topico della stagione. Tutto questo, senza commettere errori, tali da avere poi rimpianti.
Qui sta la bravura di Camplone. Nel trovare la giusta miscela. Quella che batte il Prato e mette in cassaforte il secondo posto (la gara di Pagani non dovrebbe essere di ostacolo) e quella che ti fa approdare alla seconda parte di stagione con il pieno di benzina nel motore. Ecco, allora, lo sguardo doveroso alla panchina. Che a Perugia è lunga e piena di talenti. Italiano,Tozzi Borsoi, Rantier sono solo alcuni nomi pronti alla causa. Gente che ha giocato poco o per nulla (nel caso dell’ex Padova), ma che oggi potrebbero rivelarsi armi decisive. Senza dimenticare il ballottaggio Moscati-Dettori da gestire con grande oculatezza. Giocatori dalle caratteristiche diverse, ma che occupano lo stesso ruolo. E che si fa fatica a mandare in campo insieme se non sovviene l’aiuto di qualche malaugurata assenza.
Dal Perugia al Gubbio. La squadra di Sottil compie l’impresa. Vince in rimonta contro il Latina in condizioni difficili e ora ha la salvezza a portata di mano. Se il Perugia domenica batte il Prato al Curi i rossoblù sono salvi anche in caso di sconfitta ad Andria. Meglio fare tutto da soli, ma è chiaro che l’aiutino dal Grifo sarebbe bene accetto. Anche perché in casa Gubbio il finale di stagione andrebbe altrimentivissuto pericolosamente senza il giocatore migliore. Con Galabinov fuori causa (frattura del perone), Sottil viene a perdere il bomberissimo che ha risolto gran parte delle ultime partite. E a quel punto sarebbe davvero dura. Ma non c’è motivo per pensare a una eventualità del genere.

Luca Mercadini

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

A Barcellona le Festes de Gràcia continuano: "Vincere la paura"
VIDEO

A Barcellona le Festes de Gràcia continuano: "Vincere la paura"

Barcellona (askanews) 18 agosto 2017 - Quella delle feste rionali estive è una delle tradizioni più sentite di Barcellona, ed è stata travolta dall'attentato della Rambla, come tutta la vita della metropoli catalana. Nel quartiere di Gràcia quest'anno si celebra il 200mo anniversario delle "Festes" più antiche e scenografiche della città, che durano un'intera settimana e cominciano a Ferragosto. ...

 
Terrorismo, a Milano nuove barriere in centro e sui Navigli
IL VIDEO

Terrorismo, a Milano nuove barriere in centro e sui Navigli

Milano (askanews) 19 agosto 2017 - "Ci stiamo concentrando sulla zona del Duomo, della Galleria Vittorio Emanuele II e delle zone più visitate in questo momento, e stiamo facendo una verifica per rafforzare il posizionamento dei 'new jersey' in Darsena e sui Navigli". A Milano spuntano nuove barriere di cemento armato antiterrorismo per impedire l'accesso ai veicoli nelle zone pedonali più ...

 
I musulmani di Barcellona: "Ora noi soffriamo due volte"
IL VIDEO

I musulmani di Barcellona: "Ora noi soffriamo due volte"

Barcellona (askanews) - A nemmeno un chilometro dalla grande Rambla di Barcellona c'è un'altra Rambla, quella del Raval. Ma è una Rambla molto diversa: questo è il quartiere più "multietnico" di Barcellona e quello con la più alta concentrazione di musulmani del centro storico, con ben cinque piccole moschee. L'attacco sulla Rambla rivendicato dallo Stato islamico suscita sgomento, rabbia e ...

 
Alla Darsena il Duo Bucolico

Notte in pista

Alla Darsena il Duo Bucolico

Sabato, 19 agosto, sarà il caso di muoversi verso il Lago Trasimeno, come di consueto. Alla Darsena si fa sul serio: sul palco del locale di Castiglione del Lago si esibirà ...

18.08.2017

Ancora un disco "tiratissimo" per Olden

Novità discografiche

Ancora un disco "tiratissimo" per Olden

Ci sono voluti quasi tre mesi per metterci a parlare di questo disco, perché d’estate le cose da raccontare in provincia son tante. Ma finalmente eccoci qua, a dirvi che il ...

18.08.2017

Un direttore per il Teatro Stabile dell'Umbria

Il toto nome

Un direttore per il Teatro Stabile dell'Umbria

Il suo nome, Franco Ruggieri, (scritto subito sotto il logo del Teatro Stabile), è sparito dal depliant con il programma della Stagione di prosa 2017-2018 del teatro ...

18.08.2017