Solo i tre punti: Sottil e il Gubbio si giocano il futuro in casa del Barletta

Solo i tre punti: Sottil e il Gubbio si giocano il futuro in casa del Barletta

La conferma del tecnico passa per un risulato positivo: “Il coraggio dovrà essere la nostra arma vincente”

03.03.2013 - 18:56

0

“Partita tosta. Il Barletta vale più della classifica che ha in questo momento. Il coraggio dovrà essere la nostra arma vincente”. Sottil è concentrato, sintonizzato già sulla lunghezza d’onda di una partita che vale molto per il Gubbio, per la classifica, per il futuro del campionato, ma anche per lui. La riconferma a tempo, da parte della società giorni orsono, passa soltanto per un risultato positivo.
Una sconfitta potrebbe voler dire esonero. Eppure questo carico di tensioni personali, non scalfisce la tranquillità e la lucidità, lo spirito e la caparbia determinazione di Sottil di voler tirare fuori la sua squadra da una posizione in graduatoria che non le compete. Ha un equilibrio invidiabile e pizzicando proprio le corde dell’equilibrio, ha preparato da quindici giorni la disfida barlettana, con puntiglio e professionalità.
I giocatori ieri pomeriggio erano concentrati sulla partita, ma senza stress. Senza pressioni illecite, oltre il ragionevole e comprensibile peso sullo stomaco e nella testa di chi sa di dover affrontare un esame duro, ma al tempo stesso consapevole di aver “studiato”, di aver fatto il proprio dovere fino in fondo nel prepararsi al massimo.
“Visto come hanno lavorato i ragazzi in queste due settimane - riprende a dire il tecnico rossoblù - non posso che essere ottimista. Ci hanno dato dentro alla grande. Anche loro sanno di dover interpretare il match alla grande, un po’ come abbiamo fatto a Benevento. Il nostro dovrà essere un approccio coraggioso. Dovremo andare ad attaccare il Barletta molto alti quando ne avremo la possibilità, altre volte dovremo farlo in un’altra zona del campo, altre infine dovremo coprire ed essere pronti a ripartire giocando palla a terra, cercando le imbucate centrali, sfruttando quelle che sono le nostre caratteristiche, per fargli male”.
I pugliesi potranno contare su uno stadio quasi esaurito. “Ambiente caldo, lo sappiamo. Ma ho sempre detto ai miei ragazzi che il pubblico o lo stadio non fanno gol. Cercheranno di riuscirci i nostri avversari, e noi dovremo essere bravi a impedirglielo”.

Notizia integrale nel Corriere dell’Umbria del 3 marzo
A cura di Euro Grilli

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Battaglia tra robot giganti, sfida reale in un mulino in Giappone

Battaglia tra robot giganti, sfida reale in un mulino in Giappone

Roma, (askanews) - Una scena che ricorda film come "Transformer", invece è la sfida vera tra un robot gigante americano e il suo avversario giapponese, una battaglia online seguita da decine di migliaia di utenti. L'azienda californiana MegaBots ha creato il suo robot Eagle Prime, che pesa 12 tonnellate con un motore a 430 cavalli. A scagliarsi contro di lui c'è Kuratas, un robot più leggero, 6,5 ...

 
Arriva a Roma il campionato mondiale di Formula E

Arriva a Roma il campionato mondiale di Formula E

Roma, (askanews) - "Noi dobbiamo inserirci in un solco che vede la sostenibilità ambientale di tutte le nostre scelte, in questo caso la mobilità, come l'unica alternativa possibile". E' la sindaca Virginia Raggi a tracciare la road map di una Roma città sostenibile, a cominciare dalla mobilità, dal palco della presentazione della tappa italiana dell'E-Prix 2018, il campionato di Formula E, ...

 
Brexit, Theresa May ottiene uno spiraglio dall'Ue

Brexit, Theresa May ottiene uno spiraglio dall'Ue

Bruxelles, (askanews) - Da Bruxelles un aiuto al governo May. Le trattative per la Brexit non sono a un punto morto; lo assicura il presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk al termine del vertice dei capi di Stato e di governo dell'Unione. "La mia impressione è che quando si parla di punto morto si esageri; i progressi non sono sufficienti ma questo non vuol dire che non ci siano affatto". I ...

 
Stirpe: attrarre intelligenze è vitale per la ricerca italiana

Stirpe: attrarre intelligenze è vitale per la ricerca italiana

Roma, (askanews) - Fare ricerca in Italia oggi è un percorso irto di ostacoli: i fondi, i finanziamenti, la burocrazia. E pur trattandosi di un tassello fondamentale per lo sviluppo sociale e culturale di un Paese, l'Italia è tra i Paesi europei nelle posizioni più arretrate per quanto riguarda la percentuale del Prodotto interno lordo (Pil) investito nella ricerca scientifica. Askanews ne parla ...

 
Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017

Avventura televisiva finita per Dimitri Tincano

"Il collegio 2"

Avventura televisiva finita per Dimitri Tincano

Avventura televisiva finita per Dimitri Tincano, il quindicenne ternano che ha partecipato al reality di Raidue "Il collegio 2". Il ragazzo è arrivato all'ultima puntata, ma ...

18.10.2017

Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017