Gubbio, giostraio gli spacca la mandibola per un coro contro il Torino

Gubbio, giostraio gli spacca la mandibola per un coro contro il Torino

Un ceraiolo chiede 58mila euro al giovane che lo colpì durante la Festa del 15 maggio 2010

03.01.2013 - 20:57

0

La notte del 15 maggio del 2010 un giostraio gli ha rotto la mandibola con un pugno. Ora un eugubino di 36 anni ha chiesto un risarcimento danni di 58mila euro. E pensare che tutto sarebbe partito da un coro contro il Torino, la squadra di calcio che a Gubbio conta da sempre uno storico club di tifosi.

I fatti
Alle 21 del 15 maggio - inutile spiegare quale fosse il clima a Gubbio al termine di una giornata tanto intensa e travolgente come quella dei Ceri - l’eugubino, che è assistito dall’avvocato Ubaldo Minelli, va al bar di Padeletti per un aperitivo. “Mezz’ora dopo - scrive nella sua querela - da solo mi recavo alla taverna privata di ... vicino alla taverna di San Giorgio dove si radunano i ceraioli di fede santantoniara di Madonna del Ponte”. Trascorre un po’ di tempo, quindi si sposta sotto gli Arconi di palazzo dei Consoli per festeggiare. La notte del 15 maggio è così, non finisce mai: l’eugubino dopo la mezzanotte insieme ad altri raggiunge via Saffi per un’altra festa. Si canta, si balla, si ripercorre tutta la giornata. Si discute. Il dibattito continua lungo corso Garibaldi. Alle 2, l’eugubino riaccompagna un’amica a casa e va in piazza del Mercato dove aveva parcheggiato la Vespa. “Giunto nei pressi, incrociavo un gruppo di ragazzi (7 o 8) che inneggiavano cori contro il Torino calcio. Tra loro riconoscevo... (una ragazza di Gubbio). Avvicinandomi, li invitavo - scrive sempre nella sua querela - in maniera garbata, a non cantare simili cori perché non in sintonia con lo spirito della festa, avvertendoli, tra l’altro, che in città esistono diversi tifosi granata. Cercavo pure di spiegare loro che a Gubbio esisteva pure un ‘Toro club’ ma uno dei ragazzi mi fraintendeva e iniziava ad alzare la voce contro il sottoscritto, avvicinandosi minacciosamente”. Il ceraiolo, capisce la situazione: meglio andarsene. “Ma lui continua a insistere affermando che era impossibile che a 600 chilometri di distanza fossero presenti tifosi del Torino”.
Il ragazzo, si saprà poi trattarsi di un giostraio di 21 anni, sembrava piuttosto agitato. Il ceraiolo decide di chiudere la faccenda: gli dà ragione e lo saluta. Si gira verso la sua Vespa ma, “nel piegarmi per inserire la chiave, all’improvviso e inaspettatamente mi sentivo colpire con un potente pugno al viso”.
L’eugubino perde coscienza, poco dopo arrivano degli amici che lo portano a casa. La stessa notte viene accompagnato in ospedale a Branca egli esami radiologici parlano di “fratture multiple mandibolari”. Il giorno della fiera viene trasferito a Perugia dove viene operato nella clinica otorinolaringoiatrica. La lesione è permanente: decide dunque di sporgere querela contro il giostraio.

La sentenza Una settimana fa l’ultima udienza alla sezione distaccata del tribunale di Gubbio davanti al giudice Alessandra Arioti. La sentenza è attesa per il 18 giugno.

A cura di Patrizia Antolini 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Lavoro e carcere, a Pozzuoli nasce la sartoria Marinella

Lavoro e carcere, a Pozzuoli nasce la sartoria Marinella

Napoli, (askanews) - Una sartoria artigianale nel carcere femminile di Pozzuoli, un progetto congiunto fra la celebre casa Marinella produttrice di cravatte di lusso e il ministero della Giustizia. Le cravatte realizzate saranno destinate a doni istituzionali e alla polizia penitenziaria. Il lavoro è cruciale per riconnettere l'individuo con la società, ha detto il ministro della Giustizia Andrea ...

 
A Lione all'asta uno scheletro di mammut di 15mila anni fa

A Lione all'asta uno scheletro di mammut di 15mila anni fa

Lione, (askanews) - All'asta a Lione presso la casa d'aste Aguttes un gigantesco scheletro di mammuth, risalente a 12mila o 15mila anni fa. Fu ritrovato una decina d'anni fa nel ghiaccio della Siberia. E' il più grande esemplare di mammuth mai messo in vendita nelle mani di un proprietario privato; prezzo iniziale fra i 450mila e i 500mila euro. Ne spiega l'importamza Eric Mickeler della Camera ...

 
Gentiloni: intesa Brexit, ora via a seconda fase, molto complessa

Gentiloni: intesa Brexit, ora via a seconda fase, molto complessa

Bruxelles, (askanews) - "Il consiglio europeo ha approvato l'intesa tra la commissione europea e il governo britannico che di fatto avvia una seconda fase del processo di separazione del Regno Unito dall'Unione". Lo ha annunciato da Bruxelles il premier italiano Paolo Gentiloni. "La seconda fase inizia adesso con la consapevolezza che si tratta di un tema molto complicato".

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

capitale in lutto

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

E' morto Lando Fiorini. Il cantante, che avrebbe compiuto 80 anni a gennaio, è deceduto a Roma nel pomeriggio di sabato 9 dicembre dopo una lunga malattia. Le conferme sono ...

09.12.2017

Il funambolo e l'idea di Alchemika

Oltre l'esibizione

Il funambolo e l'idea di Alchemika

L’idea di riportare un equilibrista sospeso sulle teste dei perugini a un secolo da Strucinàide non è poi così nuova. Chi ha una qualche dimestichezza con la vita culturale ...

09.12.2017