Gubbio, attacco sotto accusa

Gubbio, attacco sotto accusa

Contro il Perugia tanto possesso palla, ma poche vere conclusioni a rete    

18.09.2012 - 17:10

0

di Luca Mercadini

La sconfitta al Curi ci può stare. Era nelle previsioni anche se in 90' tutto poteva accadere e non sempre è il favorito a prevalere. L'importante ora è non fare drammi e andare avanti, cogliendo quello che di buono è stato fatto e analizzando nel dettaglio le cose che non hanno funzionato. A cominciare dall'attacco: il Gubbio per la mole di gioco e il possesso palla (nel primo tempo addirittura superiore a quello del Perugia) ha prodotto troppo poco, con due sole conclusioni a rete pericolose. E' vero che di fronte non c'è sempre il Perugia, ma a dirla tutta nemmeno a Sorrento e con il Frosinone sono state create chissà quante occasioni da gol. Scardina si impegna e si danna l'anima ma contro difese organizzate trova vita dura. Nappello appare ancora troppo leggerino, Caccavallo si vede che ha qualità ma al calcio si gioca in 11 e se si sceglie di non passare il pallone si deve essere minimo-minimo Maradona. Palermo, infine, non è un attaccante puro e nel ruolo di esterno alto rende probabilmente meno rispetto al tradizionale impiego a centrocampo o tra le linee. Viene allora da chiedersi: cosa si può fare? Intanto,attendere la migliore condizione di Bazzoffia. Giocatore che, se a posto, con la sua velocità può far male alle difese avversarie e creare quella superiorità numerica utile per i rifornimenti a centro area. Ma se si parla di condizione da migliorare il riferimento va pure ad altri giocatori della rosa: Baccolo che di solito parte forte salvo calare alla distanza e a quanti sono giunti a Gubbio solo nelle ultime settimane o hanno subito infortuni più o meno seri durante la preparazione estiva. C'è poi la questione Galabinov: il bulgaro ha giocato a Sorrento, è rimasto in panchina con il Frosinone, è sceso in campo nel finale al Curi. Se Sottil (che finora ha fatto vedere di saperci fare e di dare un'identità precisa alla squadra), lo tiene fuori una ragione certamente c'è. Non ultimo il gesto del bulgaro di sabato mattina nella rifinitura pre Perugia. A questo punto resta da chiarire se la decisione del tecnico sia meramente punitiva o se alla base della scelta di tenere Galabinov in panchina ci siano anche ragioni tattiche. Discorso diverso è invece quello riferito alla manovra della squadra. Buono il palleggio e il possesso prolungato che garantisce la gestione del match, ma va ancora affinata la velocità di circolazione per rendere meno prevedibile l'impostazione e la finalizzazione del gioco. Detto questo ci sono anche le note positive. E sono pure diverse. La difesa ha dimostrato grande solidità improntata sui due centrali: Briganti è tornato Briganti e Radi è un signor giocatore. Come resta su livelli ottimali il portiere Venturi una delle note più piacevoli di questo scorcio di stagione. In mezzo Boisfer e Sandreani garantiscono senso tattico e determinazione, oltre che sostegno prezioso per la retroguardia. Abbonamenti Il termine ultimo ed improrogabile per sottoscrivere l'abbonamento stagionale e' fissato a venerdì 21 settembre.  

 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Lavoro e carcere, a Pozzuoli nasce la sartoria Marinella

Lavoro e carcere, a Pozzuoli nasce la sartoria Marinella

Napoli, (askanews) - Una sartoria artigianale nel carcere femminile di Pozzuoli, un progetto congiunto fra la celebre casa Marinella produttrice di cravatte di lusso e il ministero della Giustizia. Le cravatte realizzate saranno destinate a doni istituzionali e alla polizia penitenziaria. Il lavoro è cruciale per riconnettere l'individuo con la società, ha detto il ministro della Giustizia Andrea ...

 
A Lione all'asta uno scheletro di mammut di 15mila anni fa

A Lione all'asta uno scheletro di mammut di 15mila anni fa

Lione, (askanews) - All'asta a Lione presso la casa d'aste Aguttes un gigantesco scheletro di mammuth, risalente a 12mila o 15mila anni fa. Fu ritrovato una decina d'anni fa nel ghiaccio della Siberia. E' il più grande esemplare di mammuth mai messo in vendita nelle mani di un proprietario privato; prezzo iniziale fra i 450mila e i 500mila euro. Ne spiega l'importamza Eric Mickeler della Camera ...

 
Gentiloni: intesa Brexit, ora via a seconda fase, molto complessa

Gentiloni: intesa Brexit, ora via a seconda fase, molto complessa

Bruxelles, (askanews) - "Il consiglio europeo ha approvato l'intesa tra la commissione europea e il governo britannico che di fatto avvia una seconda fase del processo di separazione del Regno Unito dall'Unione". Lo ha annunciato da Bruxelles il premier italiano Paolo Gentiloni. "La seconda fase inizia adesso con la consapevolezza che si tratta di un tema molto complicato".

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

capitale in lutto

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

E' morto Lando Fiorini. Il cantante, che avrebbe compiuto 80 anni a gennaio, è deceduto a Roma nel pomeriggio di sabato 9 dicembre dopo una lunga malattia. Le conferme sono ...

09.12.2017

Il funambolo e l'idea di Alchemika

Oltre l'esibizione

Il funambolo e l'idea di Alchemika

L’idea di riportare un equilibrista sospeso sulle teste dei perugini a un secolo da Strucinàide non è poi così nuova. Chi ha una qualche dimestichezza con la vita culturale ...

09.12.2017