La rabbia dei genitori sugli aumenti a scuola: "Sono troppi 90 euro al mese per la mensa"

La rabbia dei genitori sugli aumenti a scuola: "Sono troppi 90 euro al mese per la mensa"

Gubbio, dall'incontro in Comune è arrivato un secco "no" a tutte le rimostranze. Adesso le famiglie cercano un'alternativa

05.09.2012 - 10:28

0

Genitori sul piede di guerra per l'aumento delle tasse relative ai servizi di mensa e trasporto e per quanto riguarda la scuola dell'infanzia. Un malcontento che sta crescendo con l'avvicinarsi della scadenza fissata il 15 settembre per presentare in Comune la documentazione Isee richiesta. Nel mirino in particolare gli aumenti dei costi dei servizi di ristorazione.
"Lo scorso anno- ha sottolineato un genitore - si pagava poco più di 40 euro al mese (43 per l'esattezza, ndr.), mentre adesso mi ritrovo a pagare 4,30 euro a pasto, rientrando nella fascia dai 17mila ai 25mila euro di Isee. In pratica dovrei spendere 90 euro al mese, più del doppio: così si costringono le famiglie a rinunciare al servizio mensa".
Alcune famiglie, nei giorni scorsi, hanno manifestato le proprie rimostranze a Palazzo pretorio, ricevendo in cambio tuttavia un secco "no" a ipotesi di marce indietro sulle nuove tariffe. "Ho due figli e non posso permettermi di spendere 180 euro al mese per dieci 'boccolotti' al giorno, non sono l'unica a pensarla così - ha spiegato una madre - credo che l'idea sia quella di chiudere questo servizio: nessun segnale di apertura sembra essere recepito, neanche uno sconto per il secondo figlio. Alla fine quindi io devo denunciare di tutto sull'Isee e vado a pagare il doppio: non è giusto". Altro aspetto evidenziato è quello delle fasce di reddito penalizzate, che vanno a interessare appunto la stragrande maggioranza dei cittadini, più o meno l'80%. Da qui la proposta di alcuni genitori: la mensa costa troppo? "D'accordo, i miei figli non li lascio a pranzo a scuola, ma almeno le insegnanti si accordino con il Comune per garantire un servizio di controllo del bambino fino alle 13, anche per quelli che non usufruiscono della mensa, in modo che padri e madri impegnati al lavoro possano andare a prendere i figli in un secondo momento". Una risposta in tal senso dovrebbe arrivare nelle prossime ore.

Roberto Minelli

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Gerusalemme capitale, in piazza la rabbia dei palestinesi

Gerusalemme capitale, in piazza la rabbia dei palestinesi

Ramallah (askanews) - Migliaia di palestinesi sono scesi in piazza a Ramallah, in Cisgiordania, una ventina di Km a nord di Gerusalemme, per protestare contro la scelta del presidente americano, Donald Trump di riconoscere proprio Gerusalemme come capitale dello Stato d'Israele, spostandovi da Tel Aviv la sede dell'ambasciata americana. Nel frattempo, Fatah, il movimento del presidente ...

 
Clima Gentiloni: possiamo fare di più e meglio

Clima Gentiloni: possiamo fare di più e meglio

Roma (askanews) - "L'ambiente è uno degli impegni fondamentali di cui c'è un estremo bisogno per questo deve esserci uno sforzo da parte di tutti. Possiamo fare di meglio. In questo anno di governo io ho cercato, a dispetto della mia biografia, di fare qualche sforzo ma dobbiamo fare di meglio e di più". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, intervenendo all'iniziativa dei ...

 
Festival di Sanremo 2018: ecco il cast di Baglioni

annuncio in diretta tv

Festival di Sanremo 2018: ecco il cast di Baglioni

L'attesa è finita. Sono stati annunciati in diretta su Rai1, nella notte di venerdì 15 dicembre, i nomi dei 20 big e delle 8 nuove proposte che gareggeranno nel 68esimo ...

16.12.2017

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

capitale in lutto

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

E' morto Lando Fiorini. Il cantante, che avrebbe compiuto 80 anni a gennaio, è deceduto a Roma nel pomeriggio di sabato 9 dicembre dopo una lunga malattia. Le conferme sono ...

09.12.2017