Il "Mancini" è del Gubbio. Trafitto il Foligno 2-0

Impallinato il Fano la finale è stata tutta umbra. Galabinov strepitoso

09.08.2012 - 13:26

0

Com'è strano il calcio. I rossoblù di Sottil, gli stessi sconfitti dai dilettanti del Pontisola in Coppa Italia, conquistano con due miniprestazioni maiuscole il Memorial" Mario Mancini", tradizionale triangolare estivo, quest'anno disputato contro Fano e Foligno. Trasformazione drastica, dalla squadra psicologicamente fragile di domenica scorsa alla compagine solida e di qualità di ieri sera, capace di far emergere la brillante condizione dei due centravanti, Scardina e Galabinov, protagonisti indiscussi della serata. A dar via alle danze le due compagini ospiti:Fano e Foligno per l'antipasto della serata del "Barbetti".
Due formazioni allenate da personaggi che senza dubbio destano curiosità, Zeman jr. per i marchigiani (con il marchio di fabbrica paterno del 4-3-3) e Giovanni Tedesco per i falchetti, con il suo 4-3-1-2. Il ritmo è discreto: lampo biancazzurro tra il 14' e il 15': prima Brunori Sandri lanciato in verticale supera il portiere Giovagnoli con un tocco di sinistro, bravissimo Colombaretti a salvare sulla linea, poi un'incursione di Borgese viene fermata irregolarmente dal marchigiano Urso. E' calcio di rigore, che Balistreri realizza. La reazione amaranto al 20' è in una conclusione di Proia, respinta in tuffo da uno scenografico Zandrini. Dopo due occasioni clamorosamente fallite, al 40', Balistreri trova la sua personale doppietta, con un sinistro sotto misura. Finisce 2-0 per il Foligno, apparso decisamente più in palla dei pari categoria allenati da Zeman. I marchigiani sono pertanto i primi avversari del Gubbio di Sottil, che contro il Fano schiera il 3-5-2, con il giovane Galimberti in difesa insieme a Briganti e Pambianchi, Boisfer a centrocampo supportato da Palermo e Guerri, sulle fasce Grea e Pacheco, davanti Galabinov e Scardina. Proprio lui dopo 35" è l'artefice del vantaggio rossoblù: percussione centrale, la palla finisce a Guerri, che con l'aiuto di una deviazione supera l'estremo difensore amaranto. Al 5' arriva pure il raddoppio, grazie a Galabinov, che approfitta di una respinta corta del portiere Giovagnoli, non esente da colpe nella circostanza. Il doppio vantaggio immediato rende più fluida la manovra dei rossoblù, tanto che Scardina, al 7' e al 13', va vicinissimo al terzo gol.
Applausi per l'attaccante di scuola Roma. Il terzo gol arriva al 27', a segnare è ancora Galabinov, che lanciato in profondità, fredda di nuovo Giovagnoli con un elegante pallonetto. Il match è davvero senza storia. Dulcis in fundo dunque è il derby tra rossoblù e falchetti. Sottil cambia soltanto il portiere (Farabbi al posto di Venturi) rispetto alla prima sfida con il Fano; ancora 4-3-1-2 per Tedesco, con Gatti in mezzo al campo con Borgese e Padoin, davanti Balistreri insieme a Gesuele, con Lepri trequartista. Prima emozione al 7', Boisfer dai 20 metri con un destro potentissimo colpisce in pieno la traversa, a Zandrini battuto.
Passano sessanta secondi, Galabinov in verticale per Scardina, cross basso, Guerri arriva però in leggero ritardo. E' il preludio al vantaggio eugubino, traversone dell'ex capitano del Barletta da sinistra e incornata perfetta di Scardina, che batte di testa l'incolpevole Zandrini. Al 14' ecco servito il raddoppio: Galabinov si procura una punizione dal limite. Il destro da fermo finisce sotto l'incrocio, come se fosse la cosa più semplice del mondo. Sottil sostituisce Pacheco con Farina, Tedesco opta per Fiordiani in luogo di Borgese,ma la musica non cambia: i falchetti non sono mai pericolosi. Il Gubbio fa valere la sua categoria e raccoglie i primi consensi convinti dal pubblico del "Barbetti", comunque ancora da riconquistare.
Amichevole Rinviatala partita amichevole alle 17 con l'Ischia Isola verde. Domenica mattina test con la Berretti alle 10,30.
Pre gara Prima del triangolare ci sono stati infatti momenti concitati nel con un tentativo di avvicinamento tra due gruppi di tifosi, eugubini e folignati. L'intervento dei carabinieri ha permesso di evitare che la questione degenerasse ancora.

Roberto Minelli

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Ancora scontri a Gerusalemme. E Abu Mazen non vedrà Pence

Ancora scontri a Gerusalemme. E Abu Mazen non vedrà Pence

Gerusalemme, (askanews) - Ancora forti tensioni nel mondo arabo dopo la decisione del presidente americano Donald Trump di riconoscere unilateralmente Gerusalemme capitale di Israele. Dopo gli scontri tra manifestanti e forze dell'ordine a Betlemme e in Cisgiordania, dimostranti palestinesi sono tornati in strada a Gerusalemme per esprimere il loro dissenso. Intanto il presidente palestinese Abu ...

 
Putin inaugura Yamal, mega-impianto di gas nell'Artico siberiano

Putin inaugura Yamal, mega-impianto di gas nell'Artico siberiano

Sabetta (Russia), (askanews) - Il presidente russo Vladimir Putin ha inaugurato un impianto di gas naturale liquefatto nell'Artico siberiano da 27 miliardi di dollari - 23 miliardi di euro, con la Russia che spera di superare il Qatar e diventare il principale esportatore di carburante raffreddato. In una cerimonia ufficiale al porto di Sabetta, nella penisola di Yamal, Putin ha definito "storica ...

 
Macron abbraccia i figli di Hallyday: "Era parte della Francia"

Macron abbraccia i figli di Hallyday: "Era parte della Francia"

Parigi, (askanews) - Parigi e la Francia si sono fermate per rendere omaggio a Johnny Hallyday, rocker idolo di generazioni di francesi. Alla Chiesa della Madeleine, l'intervento del presidente francese Emmanuel Macron, che al suo arrivo ha abbracciato i figli della rockstar, l'attrice francese Laura Smet e David Hallyday, anche lui cantante. In prima fila anche la moglie dell'artista, Laeticia, ...

 
E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

capitale in lutto

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

E' morto Lando Fiorini. Il cantante, che avrebbe compiuto 80 anni a gennaio, è deceduto a Roma nel pomeriggio di sabato 9 dicembre dopo una lunga malattia. Le conferme sono ...

09.12.2017

Il funambolo e l'idea di Alchemika

Oltre l'esibizione

Il funambolo e l'idea di Alchemika

L’idea di riportare un equilibrista sospeso sulle teste dei perugini a un secolo da Strucinàide non è poi così nuova. Chi ha una qualche dimestichezza con la vita culturale ...

09.12.2017

Tornano i dinosauri di Jurassic World

La saga

Tornano i dinosauri di Jurassic World

Nel 2018 torneranno i dinosauri di Jurassic World. Il nuovo capitolo della saga multimilionaria iniziata nel 1993 avrà come sottotitolo The Fallen Kingdom, il Regno caduto. ...

08.12.2017