Gubbio, Sottil senza paura: "Questo girone l'ho già vinto"

Il tecnico tranquillo: "Conosco di più le squadre del Sud, ci metteranno il cuore"

08.08.2012 - 14:01

0

"Siamo nel girone sud? Meglio. Lo conosco, l'ho già fatto e, penalizzazione a parte, l'ho pure vinto. Perciò non mi fa paura". Andrea Sottil ha appena avuto in mano il foglio con l'elenco delle sedici squadre che sono state inserite nel girone B della Prima Divisione. Il tecnico legge con attenzione, analizza e commenta: "E' chiaramente un altro calcio, ve l'ho sempre detto. E' un calcio più sanguigno che si gioca in un contesto particolare, con stadi stracolmi di tifosi che sostengono in maniera eccezionale i proprio colori. E' una realtà, quella del sud calcistico, dove se non hai le contromisure psicologiche giuste potresti anche soffrire. Ma come sempre dico, noi alleniamo i muscoli ma anche il cervello e quindi da questo punto di vista nessun problema. E poi, in tutta sincerità, certi ambienti possono essere anche uno stimolo in più a fare bene, a dare il meglio del meglio. Bisogna anche non dimenticare che non è detto che andare a giocare al sud in un campo con quattromila tifosi sia più difficile che sul campo del Sudtirol davanti a trecento persone. Perché il Sudtirol, per esempio, lo scorso anno andava come i treni e giocarci contro era davvero difficilissimo. Il pubblico aiuta e sostiene, incita e galvanizza ma non ha mai vinto una partita".
Ma quali sono le favorite del girone? "Difficile dirlo, anche perché qualche squadra potrebbe essere ripescata, vedi Nocerina, e qualcuna potrebbe essere retrocessa (una tra Grosseto e Lecce, ndr), per cui diventa difficile fare una tabella dei valori. Così, sulla carta, dico che Perugia e Benevento sono sicuramente da tenere d'occhio". E poi il direttore sportivo Giammarioli: "Non mi aspettavo il Trapani nel girone nord. Una decisione che faccio fatica a capire ma che va accettata e rispettata. Per il resto più che un girone B di Prima Divisione mi sembra una serie B2 viste le realtà rappresentate".
Poi aggiunge: "Piazze come Perugia, Andria, Avellino, Sorrento, Carrara, Benevento, solo per fare alcuni nomi, sono importanti e in molte hanno scritto pagine importanti del calcio italiano. Come già avevo avuto modo di dire in tempi non sospetti il raggruppamento meridionale è decisamente un girone di ferro". Sulla carta chi vede favorita? "Il Benevento, ma soprattutto il Perugia. Per qualità e completezza d'organico la squadra di Battistini rappresenta una vera e propria corazzata. Non ho difficoltà a dire che è probabilmente la squadra candidata numero uno alla vittoria finale".
Stimolanti i due derby di andata e ritorno, vero? "Saranno giornate cariche di attesa e di passione, uno spettacolo nello spettacolo. Un vero e proprio momento clou di una intera stagione". E il Gubbio? "Il nostro obiettivo è una salvezza tranquilla e il prima possibile per poterci poi togliere qualche soddisfazione. Confronti col Perugia? In termini ceraioleschi direi che il Gubbio è da buchetto e il Perugia da calata (sorride, ndr.). Ma non confondiamo i santi coi fanti:Perugia è una piazza diversa, che ha una storia diversa. Noi siamo il Gubbio, orgogliosi dei nostri colori e cercheremo di dare battaglia a tutti e su tutti i campi".

Eu. Gri.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Mattarella a Tbilisi: "La Georgia partner affidabile e stabile"

Mattarella a Tbilisi: "La Georgia partner affidabile e stabile"

Roma, (askanews) - "La Georgia si è dimostrata in questi anni partner affidabile, stabile, per l'Italia e per l'Unione Europea. "Ho citato i positivi punti e risultati conseguiti. A questi si aggiungono altri elementi di forza: la localizzazione strategica della Georgia, vero e proprio corridoio tra due continenti, la leva offerta dall'area di libero scambio con l'Ue, la facilità di contatti ...

 
Seoul, protesta choc con cuccioli morti: stop al massacro di cani

Seoul, protesta choc con cuccioli morti: stop al massacro di cani

Seoul, (askanews) - Protesta choc di alcuni animalisti a Seoul: si sono presentati nella centralissima piazza Gwanghwanum della capitale sudcoreana mostrando dei cuccioli morti su dei vassoi per protestare contro il commercio e il consumo di carne di cane in Asia. Sulle loro magliette la scritta "Stop al massacro di cani". Chris De Ros, presidente di "Last Chance for Animals", spiega: "Dicono che ...

 
Maradona, fan bielorussi in delirio allo stadio di Brest

Maradona, fan bielorussi in delirio allo stadio di Brest

Brest (askanews) - Ovazione e fan in delirio per Diego Armando Maradona. La leggenda del calcio è diventato presidenre della Dinamo Brest, un club della città bielorussa. Maradona si è presentato allo stadio per scoprire la sua nuova squadra.

 
Casamonica, Prestipino: "Scenario criminale di Roma molto complesso"

Casamonica, Prestipino: "Scenario criminale di Roma molto complesso"

(Agenzia Vista) Roma, 17 luglio 2018 Casamonica, Prestipino Scenario criminale di Roma molto complesso Dalle primi luce dell’alba, circa 250 militari del Comando Provinciale Carabinieri di Roma, con l’ausilio di unità cinofile, un elicottero dell’Arma e del personale dell’8° Reggimento “Lazio”, sono impegnati fra Roma e le provincie di Reggio Calabria e Cosenza per eseguire 37 misure cautelari in ...

 
Quelli dei Massive Attack

Umbria Jazz 2018

Quelli dei Massive Attack

La lunga notte dei Massive Attack all'Arena Santa Giuliana per Umbria Jazz fra tanta musica, effetti speciali e un'abbondante pioggia che non ha fermato entusiasmo e note ... ...

17.07.2018

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

Umbria Jazz

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

L'acquazzone che si è abbattuto per qualche minuto sull'arena Santa Giuliana di Perugia non ha scoraggiato assolutamente il popolo di Umbria Jazz e l'attesissimo concerto ...

17.07.2018

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Il festival

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Poco dopo le 22 la luna si oscura e nubi nere scatenano un acquazzone sul popolo dei Massive Attack, all'arena Santa Giuliana. Hanno partecipato in tanti, sia sulle gradinate ...

16.07.2018