"Bilancio, stadio e debiti. Vogliamo sapere la verità"

"Bilancio, stadio e debiti. Vogliamo sapere la verità"

I gruppi organizzati della curva del Gubbio: "La contestazione non c'entra con la retrocessione. La cosa più sporca è abbondonare la nave per primi..."

07.08.2012 - 12:06

0

Dopo le polemiche seguite alla contestazione dei tifosi al presidente Fioriti e alla società in occasione della presentazione della squadra, con l'opinione pubblica che si è divisa sull'argomento, è arrivato sulla vicenda l'intervento dei gruppi organizzati della curva rossoblù: "Non se ne può più della campagna di disinformazione in atto contro il popolo rossoblù - è il pensiero dei tifosi eugubini -. Come se creare questo polverone faccia gioco, o comodo, a qualcuno. In questi anni abbiamo condiviso successi, sconfitte, momenti belli e altri meno, sempre sostenendo l'operato del presidente Fioriti e dei suoi collaboratori. Anche nell'anno appena trascorso - si ricorda - abbiamo contestato la squadra, ma mai la società, tenendola sempre al di fuori tutto, portandole gratitudine e rispetto per ciò che aveva fatto per la città. Abbiamo affollato il 'Barbetti' e siamo stati tanti nelle trasferte, ricevendo complimenti da tutta Italia per il calore espresso nei confronti di una squadra retrocessa già a settembre. Gubbio città ha dato tanto, e pretende spiegazioni, considerato che da tempo cerchiamo di incontrarci con la società, ma tali incontri sono stati 'puntualmente' rimandati. Ci spiace che la razione di fischi se la sia beccata tutta il presidente Fioriti, era rivolta a tutte le cariche societarie. Rispettiamo Marco, perché lui la faccia ce l'ha messa sempre, a differenza di qualche suo vicepresidente. Sappiamo benissimo poi che nell'anno appena passato la sua scarsa presenza sia stata causata da motivi ben più importanti del calcio".
I tifosi spiegano quindi il perché della contestazione alla presentazione: "I nostri fischi, carichi di passione per i colori rossoblù, hanno voluto semplicemente ricordare alla società che non vogliamo rivedere quattro allenatori in seconda e tre primi allenatori al 'Barbetti'. Vogliamo inoltre che gli acquisti dati per ufficiali siano ufficiali veramente. La gente non ha fischiato per la retrocessione o perché quest'anno si deve vincere il campionato a tutti i costi. La gente vuole chiarezza in merito alle tante, troppe voci che girano sui lavori dello stadio, sulle giovanili, su un debito che per un vicepresidente è da 1.400.000 euro, per un altro è da 700mila e per un altro ancora da 900mila euro. In tutto ciò crediamo dunque che il tifoso eugubino abbia il sacrosanto diritto di chiedere spiegazioni e chiarimenti, perché anche noi abbiamo un peso importante all'interno del bilancio societario. Ricordiamoci inoltre un'altra cosa fondamentale: il calcio è dei tifosi, della passione nel morboso attaccamento alla città. Ricordiamoci, cari dirigenti, della giornata rossoblù inventata all'ultimo momento con la Paganese, della sottoscrizione popolare, dei 2.500 abbonamenti. Adesso per una civilissima contestazione, facciamo gara a come abbandonare la nave per primi? Non c'è cosa più sporca di questa. Siamo noi che dobbiamo essere amareggiati, non voi. La gente di Gubbio pretende solo chiarezza, e per questo chiediamo di nuovo alla dirigenza un confronto schietto, come piace a noi. Per sempre forza Gubbio, forza vecchio cuore rossoblù" concludono i gruppi organizzati della curva.

R.M.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Altro

domenica 21 solo messaggero Alzheimer, 'mini-scosse' al cervello migliora la memoria

La stimolazione magnetica transcranica potrebbe aiutare i pazienti affetti da malattia di Alzheimer a contrastare una delle conseguenze più caratteristiche e precoci della patologia: la perdita di memoria. Almeno secondo un gruppo di ricercatori della Fondazione Santa Lucia Irccs che ha rilevato un miglioramento del 20% della memoria in pazienti trattati con sedute di stimolazione del cervello ...

 
Altro

La nave da crociera più ecologica al mondo

Odiate dai veneziani, amate dai turisti, le navi da crociera fanno sempre discutere. Proprio per questo, una società giapponese, la Peace Boat, ha appena firmato un accordo con la finlandese Arctech per realizzare la nave più ecologica del mondo. La Ecoship, così si chiama, costerà attorno ai 500 milioni di dollari e trasporterà fino a 2 mila passeggeri in cento porti di tutto il mondo. Monterà ...

 
Gli U2 a Barcellona bono

Gli U2 a Barcellona

MUSICA

U2, fissata la tappa italiana. Quando e dove comprare i biglietti

Gli U2 tornano in Europa: l’appuntamento con i fan italiani è fissato per l’11 e 12 ottobre 2018 al Mediolanum Forum di Assago (Milano). L’eXPERIENCE + iNNOCENCE Tour, dopo ...

16.01.2018

Morta Dolores OʼRiordan, frontwoman dei Cranberries

Lutto nel mondo della musica

Morta Dolores OʼRiordan, frontwoman dei Cranberries

La frontwoman dei The Cranberries, Dolores O'Riordan, è morta all'età di 46 anni. La cantante era a Londra per una breve sessione di registrazione. Nel 2017 il gruppo aveva ...

15.01.2018

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Cinema

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Leonardo DiCaprio e Quentin Tarantino di nuovo insieme. La star di Hollywood sarà nel cast del nuovo film del regista dopo aver collaborato nel 2012 per Django Unchained. Sul ...

13.01.2018