Gubbio, doccia gelata contro il Pontisola. Finisce 4-5

I rossoblù finiscono la gara con Nappello, autore di un gol, zoppo in campo. Bella ma inutile doppietta di Galabinov. A segno anche Guerri

06.08.2012 - 11:57

0

In una calda notte di mezza estate doccia gelata al "Barbetti". Emilio Fede avrebbe detto: "Che figura di m...". Contro il Pontisola, che gioca in serie D, prima il Gubbio dilaga, poi si fa rimontare sul 4-4, gioca quasi tutto il secondo tempo in dieci, va ai supplementari in nove e mezzo (Nappello è claudicante) e alla fine crolla fisicamente dando il via libera al passaggio di turno dei bergamaschi.

Partenza sprint Solito Gubbio con tre difensori che scalano a cinque in fase di non possesso, poi tre colonne mediane. Gambino è il faro della trequarti, Galabinov l'ariete. Neanche il tempo di studiarsi che il Gubbio segna con Galabinov al 5' e la complicità del portiere Crescenzi. Tre minuti dopo Gambino serve in profondità Galabinov che al volo segna il 2-0. Al 32' il Pontisola dimezza lo svantaggio con Ruggeri. Sottil sembra tarantolato. Urla in panchina e frusta la squadra. Minuto 38': Galabinov recupera palla, la mette in mezzo e Guerri sfonda la rete sotto la traversa: 3-1. Allo scadere Guerri si ripete con una volée che sbatte sul palo interno e finisce tra le braccia di Crescenzi.

Ripresa scoppiettante
La ripresa comincia con il quarto gol del Gubbio. Guerri colpisce il secondo palo della serata, riprende Nappello che infila con un lob il 4-1. Ma al 5' il Pontisola raddoppia con una punizione di Crotti che si infila all'incrocio. Poi fuochi d'artificio al 10'. Regno spinge Salandra: espulsione e rigore. Dal dischetto Salandra firma il 4-3. E la partita cambia col Gubbio in dieci che sente scorrere brividi sulla schiena. Così come al 37' quando Perico va via a Farina e rimette al centro un pallonetto che supera Farabbi, sfiora la traversa e finisce (per fortuna) sui piedi di un difensore del Gubbio. Al 45' il gol del 4-4 di Stucchi.

Supplementari al cardiopalma
Il Gubbio è in dieci in campo, ma sulla carta perché Nappello zoppica e si mette a fare lo "zoppo" sulla fascia. Il Pontisola cerca di portare il colpo del ko e si rende pericoloso con Bottini al 2' del secondo tempo supplementare. Tre minuti dopo Crotti spara e Farabbi su supera deviando in angolo. Ma il Pontisola al 7' del secondo tempo supplementare Rossetti di testa firma la storica vittoria dei suoi.

Eu.Gri.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Battaglia tra robot giganti, sfida reale in un mulino in Giappone

Battaglia tra robot giganti, sfida reale in un mulino in Giappone

Roma, (askanews) - Una scena che ricorda film come "Transformer", invece è la sfida vera tra un robot gigante americano e il suo avversario giapponese, una battaglia online seguita da decine di migliaia di utenti. L'azienda californiana MegaBots ha creato il suo robot Eagle Prime, che pesa 12 tonnellate con un motore a 430 cavalli. A scagliarsi contro di lui c'è Kuratas, un robot più leggero, 6,5 ...

 
Arriva a Roma il campionato mondiale di Formula E

Arriva a Roma il campionato mondiale di Formula E

Roma, (askanews) - "Noi dobbiamo inserirci in un solco che vede la sostenibilità ambientale di tutte le nostre scelte, in questo caso la mobilità, come l'unica alternativa possibile". E' la sindaca Virginia Raggi a tracciare la road map di una Roma città sostenibile, a cominciare dalla mobilità, dal palco della presentazione della tappa italiana dell'E-Prix 2018, il campionato di Formula E, ...

 
Brexit, Theresa May ottiene uno spiraglio dall'Ue

Brexit, Theresa May ottiene uno spiraglio dall'Ue

Bruxelles, (askanews) - Da Bruxelles un aiuto al governo May. Le trattative per la Brexit non sono a un punto morto; lo assicura il presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk al termine del vertice dei capi di Stato e di governo dell'Unione. "La mia impressione è che quando si parla di punto morto si esageri; i progressi non sono sufficienti ma questo non vuol dire che non ci siano affatto". I ...

 
Stirpe: attrarre intelligenze è vitale per la ricerca italiana

Stirpe: attrarre intelligenze è vitale per la ricerca italiana

Roma, (askanews) - Fare ricerca in Italia oggi è un percorso irto di ostacoli: i fondi, i finanziamenti, la burocrazia. E pur trattandosi di un tassello fondamentale per lo sviluppo sociale e culturale di un Paese, l'Italia è tra i Paesi europei nelle posizioni più arretrate per quanto riguarda la percentuale del Prodotto interno lordo (Pil) investito nella ricerca scientifica. Askanews ne parla ...

 
Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017

Avventura televisiva finita per Dimitri Tincano

"Il collegio 2"

Avventura televisiva finita per Dimitri Tincano

Avventura televisiva finita per Dimitri Tincano, il quindicenne ternano che ha partecipato al reality di Raidue "Il collegio 2". Il ragazzo è arrivato all'ultima puntata, ma ...

18.10.2017

Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017