Ottanta scosse di terremoto in una sola notte, tanta paura a Gubbio. Via alle verifiche

Ottanta scosse di terremoto in una sola notte, tanta paura a Gubbio. Via alle verifiche

In campo vigili del fuoco, protezione civile, tecnici comunali e carabinieri: "Nessuna segnalazione di danni". Il sisma avvertito da Gualdo Tadino ad Assisi, passando per Foligno, Città di Castello e Umbertide. La Provincia si mobilita, edifici scolastici al setaccio

27.08.2013 - 16:13

0

Continuano le verifiche della protezione civile regionale dopo la scossa di magnitudo 3.7, registrata poco dopo  mezzanotte nella zona di Gubbio con l’epicentro localizzato tra Gubbio e Mocaiana. Al momento, specificano dalla sala operativa della Prociv, non  è pervenuta alcuna segnalazione di danni.

Avvertita dappertutto La scossa, percepita in senso prevalentemente  ondulatorio,  è stata  avvertita dalla popolazione a Gubbio, ma anche in molti comuni della fascia appenninica: Costacciaro, Scheggia e Pascelupo, Sigillo, Gualdo Tadino ed anche in alcuni comuni dell’Altotevere  come Pietralunga, Montone, Umbertide fino a Città di Castello.
Il terremoto è stato avvertito  anche  in alcuni comuni della Valle Umbra tra cui Assisi e Foligno.
I tecnici regionali della Protezione Civile, fin dai primi momenti successivi all’evento e per tutta la notte, hanno mantenuto  i contatti con il Comune di Gubbio, con i vigili del fuoco e i carabinieri. L’ipocentro, continua il comunicato della Protezione Civile, è stato localizzato in modo abbastanza  superficiale a circa 8.6 Km. e questo ha fatto si che la scossa è stata  avvertita in modo molto abbastanza forte dalla popolazione.

Ottanta scosse Dopo il primo evento di maggiore intensità, sono seguite numerose repliche    - circa 80 -  nel corso della notte e della mattina; quelle di maggiore intensità  alle 3.14 di magnitudo 2, alle 4.38 di magnitudo 2.5, alle 5.04 di magnitudo 2.1 e alle 5.14 di magnitudo 2.5 alle 9.19 di magnitudo 2.7.
L’evoluzione del fenomeno sismico caratterizzato dalla presenza di numerose scosse di modesta intensità, spiegano dalla Protezione civile, viene interpretato dai tecnici  in senso  positivo  poiché garantisce una graduale e progressiva  dissipazione dell’ energia sismica.

Edifici scolastici al setaccio Già dalle prime ore mattino  su indicazione del presidente della Provincia di Perugia Marco Vinicio Guasticchi e dell’assessore delegato alla Protezione civile, Roberto Bertini, la macchina del servizio controllo costruzioni, si è immediatamente attivata sugli edifici scolastici  del territorio. Al momento, secondo quanto riferito dalla Provincia, non sono stati registrati danni alle strutture.
“Il nostro servizio controllo costruzioni – sottolinea Guasticchi – è a disposizione del commissario prefettizio, Maria Luisa D’Alessandro per collaborare laddove si ritenesse necessaria la presenza dei nostri tecnici per effettuare i necessari sopralluoghi sugli edifici”.
“Sul fronte degli interventi post-sisma - spiega Bertini – i nostri uffici tecnici sono ormai collaudati e in grado di fornire in maniera tempestiva i dati relativi alla staticità degli edifici in stretta collaborazione con la Protezione civile e le altre istituzioni territoriali”. 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Quando cadono le stelle (dello spettacolo): gli scivoloni sul palco

Quando cadono le stelle (dello spettacolo): gli scivoloni sul palco

L'ultimo è stato Bono Vox, scivolato durante il live allo United Center di Chicago. Ma le cadute recenti dei grandi del mondo dello spettacolo sono state tante. Eccone alcune, da Morandi, 'volato' giù dal palco, a Madonna, inciampata all'indietro durante la sua performance ai Brit Award.

 
Economia

Bnl al Wired Next Fest 2018

Luigi Maccallini, responsabile Comunicazione retail Bnl, racconta il progetto Bnl Explorer per spiegare come gestire la complessità in cui siamo immersi.

 
A Spief dialogo e business, modello vincente di Conoscere Eurasia

A Spief dialogo e business, modello vincente di Conoscere Eurasia

San Pietroburgo, (askanews) - Conoscere Eurasia ha creato un modello di capacità nel dialogo sul business anche in periodo di sanzioni. Ed è riuscita a coinvolgere due nomi importanti del business europeo a Mosca. Parla Antonio Fallico, presidente di Conoscere Eurasia: "Io non vorrei essere molto presuntuoso. Sia Philippe Pegorier che Frank Schauff sono nel nostro comitato organizzativo e ...

 
Chiude sipario Spief, accordi per 38 miliardi e voglia di dialogo

Chiude sipario Spief, accordi per 38 miliardi e voglia di dialogo

San Pietroburgo (Russia), (askanews) - Si chiude oggi il Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo, dopo giornate molto intense di incontri e una partecipazione internazionale per certi versi, sorprendente. La Russia di Vladimir Putin è apparsa tutt'altro che isolata. Parterre di altissimo profilo, a iniziare dal presidente francese Emmanuel Macron, oltre al premier giapponese Shinzo Abe ...

 
Due Mondi tra realtà e sogno

Tutte le star del festival

Due Mondi tra realtà e sogno

Il Minotauro sarà l'opera inaugurale della 61esima edizione del festival dei Due Mondi. Il testo, ispirato al libro di Durrenmatt, è reso in musica della compositrice Silvia ...

25.05.2018

I My Mine presentano il nuovo album

I My Mine

Italo disco

I My Mine presentano il nuovo album

Venerdì 25 maggio i My Mine presenteranno al Mishima di Terni il nuovo album “83-18” che rappresenta il loro ritorno sulla scena della musica elettronica. La band simbolo ...

24.05.2018

Fumo di Londra torna a Perugia in 4k

Il film diretto e interpretato da Alberto Sordi sarà proiettato in versione restaurata al Morlacchi

Fumo di Londra torna a Perugia in 4k

Alberto Sordi in Fumo di Londra è Dante Fontana, antiquario con il negozio in corso Vannucci, a pochi passa da piazza IV Novembre. Era il 1966 e Sordi, per la prima volta ...

23.05.2018