"Torno dalla Romania e ti ammazzo": irrompe in casa dell'ex ma trova i carabinieri

"Torno dalla Romania e ti ammazzo": irrompe in casa dell'ex ma trova i carabinieri

In manette un 39enne. Nella denuncia della donna una lunghissima scia di minacce, violenze e anche un tentativo di stupro a una delle figlie. I militari lo pedinano appena mette piede in Italia

13.05.2013 - 13:25

0

Prima le vessazioni, le botte e anche il tentativo di stupro di una delle figlie. Poi le minacce. “Torno dalla Romania e ti ammazzo a colpi di pistola”. E voleva farlo, tanto che i militari lo hanno bloccato dentro casa della ex. Così i  carabinieri di Gubbio, al termine di un’articolata attività di indagine, hanno messo le manette ai polsi di P.G., rumeno di 39 anni, con alle spalle precedenti di polizia per furto e guida senza patente.

La vicenda Alcuni giorni fa una rumena, residente a Fossato di Vico ed ex moglie dell’uomo arrestato, si reca nella stazione dei carabinieri di Fossato di Vico per denunciare l’ex marito, in quei giorni in Romania con in compagnia di un’altra donna. Secondo quanto riferito ai militari l’uomo “era solito maltrattare e picchiare sia lei che i loro tre figli e che tali vessazioni avvenivano spesso quando lui era praticamente ubriaco”. Questi maltrattamenti duravano da moltissimo tempo, proseguono i militari, e in più di un’occasione l’uomo addirittura tenta di violentare una delle figlie. Presa da ansia e disperazione la signora racconta tutto ai carabinieri e confessa di aver avuto intenti suicidi, in più di un’occasione.

Nasce il figlio e lui se ne va Nella denuncia della donna, proseguono i carabinieri,  “si è poi evinto che a novembre 2012 era nato il terzo figlio della coppia e che subito dopo l’uomo aveva fatto le valigie per tornare in Romania lasciando, di fatto, la propria moglie, con un lavoro alle spalle e tre figli di accudire. L’uomo era tornato in Italia solo per il battesimo del figlio, nel  marzo 2013, dopo il quale, era ripartito alla volta della Romania con i due figli più grandi”.

L’amante, la scoperta e le minacce La ricostruzione dei carabinieri va avanti: “In questi ultimi mesi la donna aveva scoperto che il motivo dei frequenti viaggi in Romania del marito erano dovuti alla presenza di un’amante”. E ancora: “Scoperta tale circostanza la donna, dopo aver messo al corrente i due figli che erano con lui in Romania, è stata vittima di continue minacce di morte dal proprio marito il quale, in più di un’occasione, le aveva detto che l’avrebbe uccisa con una pistola che lui deteneva. Le minacce di morte sono poi state estese in più occasioni anche ai figli, che in quel periodo vivevano con lui in Romania, e alla suocera anch’essa residente in Romania”.

Il piano per catturarlo L’ultima minaccia di morte, spiegano dall’Arma,  risale a venerdì. L’uomo chiama l’ex moglie per dirle che sarebbe tornato in Italia per ucciderla. Punto. La donna allora avverte i carabinieri. E scatta la trappola per catturarlo.  Alcuni militari in abiti civili lo aspettano ad Ancona e lo pedinano. L’uomo prende il treno e va diretto a Fossato a Vico. Poi arriva di fronte a quella che una volta era casa sua. E comincia a inveire contro la donna che non vuole farlo entrare. “Dopo averla, più volte, minacciata di morte,  - raccontano dettagliatamente i militari - l’uomo ha sfondato una finestra al primo piano dell’abitazione e, dopo essere entrato, ha cominciato a urlare nei confronti della moglie”. La situazione degenera, “e qualche istante prima che l’uomo mettesse le mani indosso alla donna” i carabinieri, nascosti in una delle stanze della casa, “lo hanno immobilizzato gettandolo a terra, anche per contrastare la forte resistenza che l’uomo stava opponendo ai militari a conoscenza del fatto che, forse, l’uomo aveva indosso una pistola. Una circostanza che si è poi rivelata falsa”.

L’arresto Condotto negli uffici della compagnia di Gubbio l’uomo è stato arrestato per resistenza a p.u., minacce aggravate di morte e violazione di domicilio aggravata. P.G. verrà giudicato nella giornata di domani con rito direttissimo.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Lavoro e carcere, a Pozzuoli nasce la sartoria Marinella

Lavoro e carcere, a Pozzuoli nasce la sartoria Marinella

Napoli, (askanews) - Una sartoria artigianale nel carcere femminile di Pozzuoli, un progetto congiunto fra la celebre casa Marinella produttrice di cravatte di lusso e il ministero della Giustizia. Le cravatte realizzate saranno destinate a doni istituzionali e alla polizia penitenziaria. Il lavoro è cruciale per riconnettere l'individuo con la società, ha detto il ministro della Giustizia Andrea ...

 
A Lione all'asta uno scheletro di mammut di 15mila anni fa

A Lione all'asta uno scheletro di mammut di 15mila anni fa

Lione, (askanews) - All'asta a Lione presso la casa d'aste Aguttes un gigantesco scheletro di mammuth, risalente a 12mila o 15mila anni fa. Fu ritrovato una decina d'anni fa nel ghiaccio della Siberia. E' il più grande esemplare di mammuth mai messo in vendita nelle mani di un proprietario privato; prezzo iniziale fra i 450mila e i 500mila euro. Ne spiega l'importamza Eric Mickeler della Camera ...

 
Gentiloni: intesa Brexit, ora via a seconda fase, molto complessa

Gentiloni: intesa Brexit, ora via a seconda fase, molto complessa

Bruxelles, (askanews) - "Il consiglio europeo ha approvato l'intesa tra la commissione europea e il governo britannico che di fatto avvia una seconda fase del processo di separazione del Regno Unito dall'Unione". Lo ha annunciato da Bruxelles il premier italiano Paolo Gentiloni. "La seconda fase inizia adesso con la consapevolezza che si tratta di un tema molto complicato".

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

capitale in lutto

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

E' morto Lando Fiorini. Il cantante, che avrebbe compiuto 80 anni a gennaio, è deceduto a Roma nel pomeriggio di sabato 9 dicembre dopo una lunga malattia. Le conferme sono ...

09.12.2017

Il funambolo e l'idea di Alchemika

Oltre l'esibizione

Il funambolo e l'idea di Alchemika

L’idea di riportare un equilibrista sospeso sulle teste dei perugini a un secolo da Strucinàide non è poi così nuova. Chi ha una qualche dimestichezza con la vita culturale ...

09.12.2017