giovenale, anton carlo ponti

GIOVENALE

Grandi navi, politica piccina

15.11.2017 - 11:47

0

Allibisco. Basisco. Giovenale mio solido sodale addirittura ha i brividi come travolto da un'improvvida improvvisa doccia scozzese. Oh Graziano del Rio, ministro delle Infrastrutture nel Governo Gentiloni, ex stimato se non amato sindaco di Reggio Emilia, medico, padre di nove figli, ohinoi macchéttuffài! Ti glori davanti alla Nazione di aver conseguito una smagliante vittoria. Quale? Fra quattro anni le grandi navi da crociera, ma non tutte, solo quelle superiori a 55.000 tonnellate di stazza, non potranno più navigare accanto a piazza San Marco e alla Giudecca, invadenti, pericolose, arroganti, barconi di lusso sui quali i croceristi sfidano come moderni cristoforocolombi le onde del mare per guardare davvicino la più eroica e stravagante e ardita città della terra, nata sopra palafitte di legno infilate nelle paludi. Una vittoria di Pirro, altro che trionfo politico. Per l'ambiente e per l'estetica le grandi navi nel bacino lagunare sono, per usare una vecchia azzeccata metafora, come maldestri elefanti in una bottega di cristalleria. Ma c'è il ma dell'economia. Come al solito. Posti di lavoro, royalties, indotto, bla bla bla. Subito i lamenti populisti. Per il Comune e altri soggetti si tratta di perdite milionarie, lucro cessante e danno emergente. Ma a chi interessa il danno d'immagine, il vulnus alla bellezza e all'armonia? Si pensi che nel bacino, dove l'acqua alta periodicamente invade piazze e rii, sono transitate navi di oltre 96.000 tonnellate, bestioni galleggianti che visti dal basso appaiono come Moby Dick fra i merletti e le trine di un paesaggio architettonico e marino e portuale di ineguagliabile commovente bellezza. Ma che cosa non si farebbe, quale nefandezza non si tramerebbe per accudire i capricci kitsch di torme di vacanzieri affamati di ebrezze a prezzi popolari prendi-tre-paghi-due. Paradigma del trionfo tronfio della mercificazione e del consumismo compulsivo. Perché violare l'inviolabile? E poi inveiamo contri i fanatici che ciecamente, stoltamente, in nome di un Dio che proprio non lo richiede, distruggono capolavori a mazzate? Leggi che le grandi navi prenderanno il largo. Ma verso Marghera. ma fra 4anni4. Business is business. C'est l' argent qui fait la guerre. Money is money. Soldi soldi soldi sculettando cantava Sophia Loren nel film Boccaccio '70.

Vabbè, amarcord, romagnolo, amarognolo, tinto di nostalgia canaglia, un affresco di memorie nostrane, casarecce, ma portate al diapason, al parossismo dell'arte suprema grazie alla grazia di un regista in stato di grazia. E quanto sono stonate al contrario vivaddio le grandi navi turistico-goderecce popolate di animi distratti e indifferenti e pingui. Ci vorrebbero un Doge, e i Dieci, e i Piombi da cui fuggì quel simpatico tipaccio che fu Giacomo Casanova. Per difendere Venezia. Altrimenti ci si dovrà inchinare alla prepotenza. Innalzare sul ponte di Rialto il segno della resa. Incondizionata. Venezia mia! Sul ponte sventola bandiera bianca. Come a San Siro. Addio ai Mondiali in Russia. Ringraziamo Iguain-Icardi-Dybala. Viva la maglietta nera di Salò del calciatore analfabeta e cialtrone a Marzabotto. Viva CasaPound che rubò impunemente il cognome a un grande poeta. Viva Roberto Spada da Ostia, eroe dei nostri tempi. Oh yes!

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Ratko Mladic condannato all'ergastolo dal tribunale dell'Aia

Ratko Mladic condannato all'ergastolo dal tribunale dell'Aia

L'Aia (askanews) - Il Tribunale penale internazionale dell'Aia ha condannato in primo grado all'ergastolo Ratko Mladic, l'ex capo militare serbo bosniaco soprannominato il "Macellaio dei Balcani". Mladic è stato riconosciuto colpevole di genocidio, crimini di guerra e crimini contro l'umanità per il conflitto in Bosnia del 1992-1995. Prima della lettura della sentenza, l'ex capo militare dei ...

 
L'idolo millennial Beatrice Vendramin si racconta in un libro

L'idolo millennial Beatrice Vendramin si racconta in un libro

Milano (askanews) - La bella e grintosa Beatrice Vendramin non ha ancora 18 anni ma è già una star. Idolo dei Millennials con oltre 700mila follower su Instagram, è stata Emma la protagonista della serie Disney Alex&Co e ora ha deciso di rendere pubblico il suo diario trasformandolo in un libro "I piedi per terra, la testa nel cielo". "Ho voluto raccontare semplicemente quello che ho fatto fino ...

 
Renzi: spero che Berlusconi sia candidabile, vorrei sfidare lui

Renzi: spero che Berlusconi sia candidabile, vorrei sfidare lui

Roma, (askanews) - "Mi piacerebbe sfidare Berlusconi, spero venga messo nelle condizioni di fare la campagna elettorale". Così il segretario del Pd Matteo Renzi, parlando in treno con i giornalisti. "Ora siamo nella fase della costruzione delle coalizioni. Da qui alle prossime settimane si dovranno chiudere le squadre che giocano la partita e io sono, come tutti noi a parte Giachetti, molto grati ...

 
Ritrovati a Berlino un centinaio di effetti personali di Lennon

Ritrovati a Berlino un centinaio di effetti personali di Lennon

Berlino, (askanews) - Diari, portasigarette, lettere e occhiali sono alcuni dei numerosi oggetti appartenenti a John Lennon, circa un centinaio, che sono stati ritrovati a Berlino, dopo essere stati rubati, presumibilmente, dall'autista di Yoko Ono nel 2006. Il sospettato ha anche scontato due mesi in carcere nel 2007 negli Stati Uniti per aver tentato di ricattare la vedova di Lennon. "Stiamo ...

 
Melissa e Cyrille, musica al femminile

Jazz Club Perugia

Melissa e Cyrille, musica al femminile

Melissa Aldana e Cyrille Aimée saranno concerti al femminile al Jazz Club Perugia. La sassofonista cilena, con il suo quartetto, suonerà nella Sala Raffaello dell’hotel ...

21.11.2017

Fabrizio Frizzi a passeggio con la famiglia

L'esclusiva di "Chi"

Fabrizio Frizzi a passeggio con la famiglia

Fabrizio Frizzi passeggia con accanto la moglie Carlotta e la figlia Stella. Ecco le prime foto pubblicate in esclusiva dal settimanale "Chi" dopo l'ischemia che ha colpito ...

21.11.2017

Don Matteo tra scene natalizie e cena col cast

Spoleto

Don Matteo tra scene natalizie e cena col cast

E’ gia atmosfera natalizia a Spoleto grazie a Don Matteo. Tra luminarie, giochi di luce e una grande slitta che ha fatto capolino lunedì 20 novembre in corso Garibaldi dove ...

20.11.2017