Guelfi e Ghibellini

11 dicembre 2012

11.12.2012 - 14:31

0

Altan è un genio, le sue vignette (politico- sociologiche) mi fanno impazzire (mio nipotino Pietro di due anni e mezzo va matto invece per il suo cartone “La Pimpa”). Immaginate dunque una bambina paffutella che domanda alla genitrice che sta leggendo un libro: "Mamma, noi siamo guelfi o ghibellini?". La madre: "Non so, chiedilo al babbo".
M'è tornata in mente nell'assistere ai dibattiti parlamentari fra gli opposti schieramenti. Non commento la sostanza, come la penso credo che i miei ventisette lettori l'abbiano intuito da un bel pezzo,no, vorrei dare un quadro dell'impossibilità di una pax verace e duratura che sostenga questo paese, questa nazione, questo popolo, questa comunità. Emi ha assalito alla gola la terzina di "Purgatorio" VI, 76-78 : "Ahi serva Italia, di dolore ostello,/ nave sanza nocchiere in gran tempesta,/ non donna di provincie ma bordello!", e non è la prima volta che la cito con amarezza estrema. "Si sta come d'autunno su gli alberi le foglie", si sta come se il capitano del nostro galeone comandasse di tagliare l'albero maestro, che per me è, fuor di metafora, la Costituzione, decaduta a zavorra da scaricare a mare, tra i flutti. Siamo davvero in un momento storico di inaudita gravità, il nemico (disoccupazione al top, consumi e risparmio al minimo storico, inflazione, recessione, sfiducia nella politica e nelle istituzioni, evasione ed elusione fiscali, corruzione, parlamentari e amministratori inquisiti,mafie invasive, infiltrazioni mafiose ovunque, eccetera) è alle porte, le mura al suono del corno di montone stanno crollando, Sodoma e Gomorra per diventare cenere, e "il congresso si diverte" e mentre la mandiamo in chiacchiere, sofismi e bizantinismi Sagunto è espugnata.
Ma com'è possibile che dei legislatori non sentano il dovere, mentre milioni di famiglie stringono la cinghia e milioni di lavoratori perdono il lavoro - la peggiore catastrofe che possa toccare a una persona - non si voti una buona legge elettorale, si voti invece una legge anticorruzione, come se non bastassero i codici vigenti, si voti una norma che escluda dall'elettorato passivo chi venga condannato in terzo grado a più di due anni! ,come dire che la specchiata moralità è un optional, si discuta di una macchina giudiziaria farraginosa, e invece di smaltire milioni di cause, civili e pendenti, si frappongano distinguo e intralci nelle ruote e cancellazioni di tribunali. E poi sapete quanti non sarebbero candidabili? Due o tre! Insomma, Guelfi e Ghibellini, questa la condanna a morte di questo sciagurato paese. Le riforme qui non sono mai radicali, ma a mezzo servizio, vedi il pastrocchio delle Province. Vedi il conflitto terribile di Taranto.Vedi la Tav. Vedi i manganelli di Manganelli.
Passerà la norma che imponga la riconoscibilità dei poliziotti in tenuta da sommossa? È concepibile colpire alla nuca un "fuggiasco" durante una manifestazione di piazza col rischio di renderlo inabile? Ma è concepibile insultare e sputare in faccia alle forze dell'ordine e tirargli addosso sampietrini e bottiglie molotov? Beh! Le domande sono centinaia e tutte laceranti. La lotta politica è salutare se aiuta a crescere, se educa all' emulazione sana, ma sì! anche alla contrapposizione frontale ma nonviolenta.
Sto leggendo l'ultimo libro di AldoBusi ("El especialista de Barcelona"), un'invettiva al vetriolo e un canto d'amore alla vita. Spero che lo scritto-re (o rescritore) si candidi, come fecero Leonardo Sciascia e Alberto Arbasino, e magari avere un ministro come Alberto Ronchey.Vi fossero 100.000 Umberto Eco, Claudio Magris, Ermanno Olmi, Claudio Abbado, Michelangelo Pistoletto, Salvatore Sciarrino, che Italia sarebbe. Invece abbiamo Vittorio Sgarbi, Massimo Giletti, Bruno Vespa, Daniela Santanché, Beppe Grillo e mille colonnelli senza un generale che conosca l'arte della pace, come Aldo Capitini o Giorgio La Pira.
Ho iniziato con Altan, termino con Altan. Questa vignetta l'ho appesa nello studio: "Lei è un delinquente?" - "Sì, ma nella mia privacy godo della mia totale fiducia". Non è autobiografica, perché non sono che un cronista triste solitario y final, un satirico di provincia, con l'iniziale minuscola beninteso.

Antonio Carlo Ponti

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Cultura

Il mito di Raffaello protagonista a Bergamo

Fino al prossimo 6 maggio, Raffaello è il protagonista della stagione espositiva 2018 di Bergamo con la grande mostra ‘Raffaello e l’eco del mito’, che anticipa le celebrazioni dell’anniversario, nel 2020, dei 500 anni dalla morte del maestro urbinate. Un inedito percorso di oltre 60 opere, provenienti da importanti musei nazionali e internazionali e da collezioni private che ha preso avvio dal ...

 
Cultura

Dal buio alla luce attraverso l’amore, è il libro di Fabio Salvatore

Come si può uscire dal buio della malattia, della violenza, della mancanza di speranza? Una via c’è, ed è l’amore. Lo sa bene Fabio Salvatore, regista, attore e scrittore, provato dalla vita da gravi malattie e lutti all’apparenza inconsolabili. A partire dal best seller ‘Cancro non mi fai paura’, passando per tanti altri successi, la sua esperienza letteraria si arricchisce ora di ‘Buio e luce’. ...

 
Spettacolo

Esce “Omicidio al Cairo”, di Tarik Saleh

Noredin Mustafa è un detective corrotto della polizia de Il Cairo. Una cantante viene trovata uccisa in una stanza dell’hotel Nile Hilton, e ben presto l’uomo scopre la relazione segreta della donna con il proprietario dell’albergo, ricco imprenditore e membro del parlamento. Durante le indagini gli viene ordinato di archiviare il caso. Il detective tuttavia non demorde e l'indagine conduce a ...

 
Siria, sale la tensione nell'enclave curda di Afrin nel Ghouta

Siria, sale la tensione nell'enclave curda di Afrin nel Ghouta

Afrin (askanews) - Sale la tensione nell'enclave curda di Afrin, nel nord della Siria, vicino al confine con la Turchia, nella regione del Ghouta. Le milizie filogovernative siriane, finite sotto il fuoco dell'artiglieria turca, si sarebbero ritirate a una decina di chilometri dal confine lungo cui avrebbero dovuto schierarsi dopo che i raid aerei dell'aviazione siriana, secondo le organizzazioni ...

 
Scelti gli studenti più belli

Miss e mister 2018

Scelti gli studenti più belli

Un successo lo School Day gran finale 2018. Oltre 2000 le presenze: il pubblico degli istituti delle scuole superiori di Perugia e provincia in occasione del carnevale delle ...

19.02.2018

Con Montesano al Lyrick trionfa la romanità

L'intervista

Con Montesano al Lyrick trionfa la romanità

C’è Enrico Montesano sabato 17 e domenica 18 febbraio al teatro Lyrick di Assisi nell'anteprima nazionale del “Conte Tacchia”, commedia in musica, rivisitazione del film del ...

17.02.2018

Arriva Sfera Ebbasta

L'appuntamento

Arriva Sfera Ebbasta

Il Centro Commerciale Collestrada è pronto per un evento d'eccezione: domenica 18 febbraio alle 17 salirà sul palco Sfera Ebbasta, in tour per promuovere "ROCKSTAR" il nuovo ...

17.02.2018