Dai Langobardi ai Lambardi

2 ottobre 2012

02.10.2012 - 12:10

0

L’Umbria, pur piccola, e sconsideratamente da taluno minacciata di sparizione,magari incorporandola in una macroregione che aggreghi differenti comunità con affinità astratte tutte da dimostrare, è una realtà che affascina lo straniero. Non dico come la Toscana che come Gran Ducato ebbe il privilegio di libertà meno tormentate e chiuse, e disponendo di uno strepitoso retaggio del Grand Tour, ma certamente in maniera diffusa, basti pensare alla numerosa colonia di personaggi più o meno famosi che ha casa seconda o vive tutto l'anno qui nella nostra terra. E' un tema, pur minuto, che concorrerà a un esito favorevole della candidatura di "Perugia-Assisi Capitale europea della cultura 2019". Se l'accoppiata del capoluogo con la Città Serafica ha un senso, esso risiede anche in una visione umbra unitaria, ma se non ho letto male le notizie, l'inserimento di Terni nell'agone può determinare perplessità. Tornando al numero davvero imponente di personalità dello spettacolo, della letteratura, della scienza, della musica eccetera che hanno qui dimora, che amano il verde, la quiete, la storia, l'arte, il vino e l'olio delle nostre parti, l'ospitalità e il colore e il calore delle nostre contrade, questo valore aggiunto è un fattore assai proficuo nell'immagine di cui l'Umbria e gli Umbri godono non solo in Italia ma nel mondo. Ho sempre pensato che la Regione ha fatto poco per valorizzare contatti e accordi virtuosi con le comunità di Umbri esistenti nelle grandi città italiane (Roma, Milano, Torino), con quelle belghe o lussemburghesi, e andando oltre i confini europei con quelle argentine, brasiliane, australiane, canadesi, statunitensi. Intendendo con "poco" l'assenza di progetti di lungo periodo, coordinando e massimizzando quel che si fa, eliminando le "cosette" per orientare e dirigere iniziative concrete e di ritorno culturale ed economico. Non solo turistico, ma per "secolarizzare" le radici di nuove generazioni che nulla sanno della culla da cui si partirono decenni fa i bisnonni, i nonni, i padri. Non credo che sarebbe una spesa esorbitante, e che troverebbe sponsor ed esportatori disposti a cacciare qualche euro, che scaricherebbero come suol dirsi dalle tasse. L'altro giorno, la poesia ha tuttora una sua presa, ho visitato a Magione la Torre dei Lambardi o Lombardi, splendido avamposto di avvistamento del XII secolo, circondato da lecci e da cipressi, sulla cima di un colle panoramico, struttura medievale rimessa a nuovo dal Comune e resa fruibile per mostre, recital, visite, e dotato di modernissimo ascensore. L'occasione era l'edizione 2012 di "Riflessi DiVersi", un reading di poesia irlandese e italiana,patrocinato dall'Ambasciata d'Irlanda, e giunto alla settima edizione. Quest'anno si sono avvicendati due fra i maggiori poeti irlandesi (Moya Cannon e MacdaraWoods, tradotti da Rita Castigli) e l'umbra Anna Maria Trepaoli (tradotta dalla poetessa Eiléan Nì Chuilleanàin, moglie di Woods). I Woods vivono a Dublino e in Umbria dalle parti di Tavernelle. Ma è di Moya Cannon riferisco, con "Luna nuova": "Niente, forse, accade per caso/ o per coincidenza./ Incespichiamo su gente, libri, attimi rari fuori del tempo:/ illuminazioni/ come la luna piena che fa vela stasera/ sulle nubi alte, accende il nostro porto buio,/ dove le quattro barche nere di torba/ tendono le gomene,/ anelano verso isole".   

Antonio Carlo Ponti

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

50 ambasciatori paralimpici per abbattere le barriere nello sport

50 ambasciatori paralimpici per abbattere le barriere nello sport

Milano (askanews) - Promuovere lo sport e la cultura dello sport tra i disabili. Con questa mission nascono gli ambasciatori paralimpici italiani, una squadra di 50 medagliati capitanati da Alex Zanardi che promuoverà l'attività sportiva per le persone con disabilità e ne farà conoscere le opportunità. Il tutto attraverso un vero e proprio viaggio nelle scuole, nei presidi sanitari e all'interno ...

 
Motori, la Ferrari Portofino: ultima "scoperta" di Maranello

Motori, la Ferrari Portofino: ultima "scoperta" di Maranello

Maranello (askanews) - La Ferrari "Portofino" è la nuova Gran Turismo prodotta dalla casa del cavallino rampante. Erede della "California T", questa 2+2 coupé/cabriolet con motore V8 da 600 cavalli, presentata ufficialmente al Salone dell'Auto di Francoforte, è la più potente convertibile a offrire, contemporaneamente, il tetto rigido retrattile, un baule capiente e una grande abitabilità, ...

 
La customer experience, nuova chiave di successo per le aziende

La customer experience, nuova chiave di successo per le aziende

Milano (askanews) - L'attenzione ai clienti come chiave di successo per le aziende. La parola d'ordine per il presente e il futuro è "customer experience". Di questo si parlerà al convegno intitolato appunto "Customer Experience 2020", organizzato a Milano il 12 ottobre da CMI Customer Management Insights per esplorare il futuro della relazione con il cliente. Ne abbiamo parlato con la direttrice ...

 
Giorgia Meloni e la caprese: ricetta in diretta, con politica

Giorgia Meloni e la caprese: ricetta in diretta, con politica

Roma, (askanews) - Come fare la caprese, fra riflessioni sul commercio, sulla grande distribuzione, prodotti italiani da difendere, Ue e governo: Giorgia Meloni ripresa negli studi di Un Giorno da Pecora su Rai Radio1 ha preparato in diretta radiofonica una delle sue ricette preferite.

 
Federico Angelucci tra i protagonisti di "Tale e quale show"

Talento folignate alla ribalta

Federico Angelucci tra i protagonisti di "Tale e quale show"

Dodici personaggi del mondo dello spettacolo che si sanno battaglia in performance apparentemente impossibili, imitando in tutto e per tutto i big della musica nazionale e ...

20.09.2017

Don Matteo, giorno sul set per Carlo Conti

Spoleto

Don Matteo, giorno sul set per Carlo Conti

Carlo Conti, popolare conduttore televisivo di Rai Uno, è arrivato nella tarda mattina di lunedì 18 settembre a Spoleto per partecipare a una giornata di riprese della ...

18.09.2017

Momento d'oro per J-Ax: dopo duo con Fedez torno a fare solista

IL VIDEO

Momento d'oro per J-Ax: dopo duo con Fedez torno a fare solista

Milano (askanews) - Molto più di un successo legato a un tormentone estivo. Per J-Ax è un momento d'oro, "Senza pagare", singolo tratto dall'album in coppia con Fedex ...

13.09.2017