Kant e i 50 chilometri orari

18 settembre 2012

18.09.2012 - 10:42

0

Ho la patente e guido l'automobile, ma ne farei a meno. Non perché aspiri all'auto blu che sfrecci con le luci blu a centonovanta dove il limite è centodieci né all'autista di casa come nel toccante "A spasso con Daisy" (1989) con gli strepitosi Jessica Tandy e Morgan Freeman, è solo che mi annoia guidare, passi sulle stradine tutte curve e alberate, ma l'autostrada è un incubo. Però, c'è sempre questa congiunzione toccasana a riportarci con i piedi sulla terra: se la velocità scriteriata è un male, l'eccesso di zelo è spesso e volentieri un flagello.
Ora, chi non s'incavola se trova per lunghi tratti di una qualsiasi strada extraurbana, affidato a una segnaletica scorbutica ma invadente, il limite dei 50 km/h? Utile nelle città, dove al contrario dovrebbe essere portato se mai a 40, ma chi controlla!, funesto in una via senza case che vi si affaccino, su rettifili sgombri e visibili, insomma dove dovrebbe essere consentita una velocità almeno di 60 orari. No, i 50 sono una crudeltà, un retaggio di anni nei quali le automobili erano dure e lente, poco scattanti, specie le utilitarie come la Seicento o la brutta ma buona 850 Fiat. (Sulla Fiat è meglio stendere un velo pietoso,o no?).
Il limite famigerato che tuttora impera - scopertamente resistente alla logica perché necessario sembra ai Comuni, anche su strade della Provincia, per far cassa (pur se non cash, perché le lungaggini, i ritardi, i contenziosi muovono solo un mucchio di carte e di polvere) - è uno dei tanti, troppi deliranti orpelli della stupidità. Oggi, perfino le automobili piccine piccine come trottoline, i 130 chilometri li raggiungono in un soffio; dunque i 50 sono una tortura e una stortura, prodotto del cervello burocratico e legislativo dell'uomo, inteso nei due sessi, ma le donne hanno meno responsabilità, sono i maschietti che sfornano leggi in quantità industriale per giustificare la propria sopravvivenza e quella della macchina senza benzina della pubblica amministrazione.
Oh! Come aveva ragione il filosofo della fredda Koenisberg, Immanuel Kant, nel suo dispiegare solenne del solido ed etico pessimismo. Nella tesi sesta di "Idea per una storia universale dal punto di vita cosmopolitico" (come Lina Wertmuller amava i titoli lunghi), Kant rileva che l'uomo è un animale e, se vive tra altri esseri della sua specie, ha bisogno di un padrone. E questo padrone è a sua volta un essere animale che ha bisogno di un padrone, che quando è capo supremo dev'essere giusto (mai accaduto nella storia cattiva maestra di vita) per se stesso e tuttavia essere uomo. La soluzione per una società giusta è quindi impossibile, perché "con un legno così storto com'è quello di cui è fatto l'uomo, non può venir costruito nulla di interamente dritto".
Ma vedi tu, inizi dai chilometri e finisci contro il guardrail del pensiero alto, a sbattere il muso e il mugugno su un gigante della mente cogitante. Consoliamoci che se siamo legni storti, c'è sempre qualcuno che lo di più. Come il maiale della fattoria orwelliana: siamo uguali ma qualcuno è più uguale. Seriamente, a quando il de profundis ai cinquanta chilometri all'ora?

Carlo Antonio Ponti

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Apre boutique iQOS a Firenze: "Il mondo del tabacco senza fumo"

Apre boutique iQOS a Firenze: "Il mondo del tabacco senza fumo"

Roma, (askanews) - "A Firenze abbiamo aperto una boutique in aggiunta ad altre che abbiamo aperto in altre città d'Italia e Firenze è una delle importanti città d'Italia nelle quali pensiamo che una presenza diretta rappresentare il nostro prodotto iQOS sia importante. Così Eugenio Sidoli presidente e Ad Philip Morris Italia, sul prodotto iQOS. "Il progetto della boutique - ha spiegato ad ...

 
Con Bonino e Della Vedova nasce "PiùEuropa", in vista delle urne

Con Bonino e Della Vedova nasce "PiùEuropa", in vista delle urne

Roma, (askanews) - "Dove altri vogliono farvi credere che ci serva meno Europa, noi siamo convinti che ne serva di più": Così Emma Bonino, Riccardo Magi e Benedetto Della Vedova presentano "+Europa": una "proposta elettorale autonoma" per rilanciare il progetto degli Stati uniti d'Europa e dell'integrazione europea: "E' un appello che rivolgo a tutti voi, alle cittadine e ai cittadini italiani ...

 
In mostra a Roma Dorazio: Quello che ho imparato da Giacomo Balla

In mostra a Roma Dorazio: Quello che ho imparato da Giacomo Balla

Roma, (askanews) - Giacomo Balla e Piero Dorazio nella piccola galleria Futurism & Co nel centro di Roma: 26 opere per raccontare il rapporto di filiazione fra l'artista torinese e il pittore romano scomparso dodici anni fa. Per Dorazio una riscoperta del futurismo a partire dalle "compenetrazioni iridescenti" di Balla. Il curatore Giancarlo Carpi: "per la storia dell'arte fu l'influenza delle ...

 
Lusso e sostenibilità: alle Maldive il nuovo resort della CCR

Lusso e sostenibilità: alle Maldive il nuovo resort della CCR

Milano (askanews) - Un paradiso dalle spiagge di sabbia bianchissima e acque cristalline, lusso senza pari, un santuario "Adults Only", ma ecosostenibile: è il "Kudadoo Private Island by Hurawalhi", l'isola privata - alle Maldive - che il Crown & Champa Resorts "CCR" aprirà al pubblico a partire da marzo 2018. In vista dell'imminente apertura il Kudadoo Private Island by Hurawalhi è stato ...

 
Dolcenera, posticipato il concerto

Perugia

Dolcenera, posticipato il concerto

Il concerto di Dolcenera in programma il giorno 24 novembre al Cantiere Club di Perugia, per la rassegna “Umbria Eventi d’Autore 2017-2018”, è stato posticipato a data da ...

23.11.2017

Benito Gonzalez ed è piano show

Perugia

Benito Gonzalez ed è piano show

Ospiti d'eccezione sabato 25 novembre sul palco del ristorante Enoteca Giò Arte e Vini di Perugia per una delle performance più adrenaliniche della rassegna "Food & Jazz dal ...

22.11.2017

Cantico, l'ora di Ciammarughi

Assisi

Cantico, l'ora di Ciammarughi

Un grande pomeriggio di musica e di atmosfera, sabato 25 novembre alle 17, al teatro Metastasio di Assisi. Va di scena uno degli ultimi lavori di Ramberto Ciammarughi, ...

22.11.2017