michele cucuzza bianco e nero

FUORI DAL VIDEO

La ragazza col turbante

10.07.2017 - 18:48

0

“Le prime a dirmi che volevano i turbanti coloratissimi come quelli che indossavo durante la chemio, due anni fa, sono state le ragazze dell’Oncologico di Bari. Oggi ho un negozio on line, vendo turbanti in mezzo mondo”. Carmela Palermo, 39 anni, vive a Bitonto: “la mia è una storia di rinascita e, mi auguro, di esempio per le donne che affrontano i momenti drammatici che ho passato io, quelli che ti tolgono progetti e femminilità”. Nel 2015 le è stato diagnosticato un carcinoma mammario: inoperabile al momento, ha dovuto fare 18 cicli di chemio, più un anno di mantenimento. Con il fratello gestiva un ristorante: “causa di tanto stress. La mia piramide, allora, era completamente capovolta, lavoravo fino a notte, prima di tutti venivano i clienti, poi la mia famiglia, se avanzava un po’ di tempo pensavo a me”. La diagnosi nefasta ha cambiato tutto: “le prime settimane sono state tremende, pensavo di non avere più tempo, che era finito tutto, non facevo più progetti, mettevo a posto le cose in sospeso. La speranza me l’hanno restituita gli oncologi in ospedale: macché finita, mi dicevano, è un anno della tua vita, una parentesi . Anche il mio compagno è stato straordinario: faceva il calciatore, serie minori, ha abbandonato tutto e non mi ha più lasciato sola. Come i miei genitori del resto: il male si nutre del male, con l’affetto, la forza, il coraggio attorno a me, circondata solo da gente positiva è stato diverso. Con la chemio e con l’amore ho ottenuto la remissione completa della malattia: dopo 12 settimane di trattamento e la mastectomia totale del seno sinistro, il tumore all’inizio molto esteso è scomparso. Ce l’avevo fatta, i medici si complimentavano con me, io non finivo di ringraziarli, ero una speranza per le altre pazienti”. E i turbanti? “Una storia che mi è caduta addosso. Nei corridoi dell’ospedale mi avevano subito soprannominata ‘la ragazza con i turbanti’: tutti i giorni, durante la chemio, indossavo foulard bellissimi. Non voglio sembrare un mostro, mi ero detta. E così mi sono reinventata: tessuti coloratissimi, rainbow, pieni di volume, quei turbanti li sfoggiavo, non li indossavo e basta. Ero cambiata. Mi vedevo nuovamente bella, di una bellezza diversa, fatta di serenità, disponibilità. ‘Dove li compri?’ mi chiedevano. Ho cominciato a darne in giro qualcuno: so cucire, i miei avevano una piccola azienda tessile. ‘Fammelo più grande, restringilo, me lo cuci così?’ era un continuo. D’estate la voce si è sparsa in tutta Bitonto, le ragazze venivano a trovarmi chiedendo del turbante per moda, non per necessità. Per star dietro alle richieste ho cominciato a farmi aiutare, al ristorante non sono più andata. Ho fatto ricerche, desideravo i tessuti più belli, i wax africani, cotoni speciali, ho viaggiato per comprarli.
Presto sono passata alla ciniglia, alle sete pregiate: a commissionarmi i turbanti erano ormai pure le boutique. La mia vita si popolava intanto di altra gente meravigliosa: con Dominga, una make up artist con un sito per pazienti oncologici, una che trucca e aiuta con il look le donne ricoverate in ospedale, abbiamo aperto un negozio on line, vendiamo i turbanti in tutto il mondo, a New York, in Australia, a Berlino. Abbiamo avviato una collaborazione con una boutique di Parigi. Un consiglio? Meglio gold per le serate, di cotone per il mare, ciniglia per l’inverno, oro e pizzo bianco per la sposa. Tutti turbanti speciali, con una storia dentro”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Altro

Borse positive, corre Bper ma frena Fca

Le Borse europee chiudono in rialzo. Riflettori puntati sulla riunione dei Paesi Opec: è stato deciso all'unanimità un aumento della produzione fino a un milione di barili al giorno. A fine seduta a Milano guadagna lo 0,99%, spread in calo. Maglia rosa per Londra +1,67%, positive le piazze di Parigi +1,34% e Francoforte +0,54%. A Piazza Affari corre Bper +7,36% dopo che il gruppo Unipol ha ...

 
Lincei: giovani e relazioni internazionali tra priorità Accademia

Lincei: giovani e relazioni internazionali tra priorità Accademia

Roma, (askanews) - Si è chiuso oggi a Palazzo Corsini, alla presenza del capo dello Stato Sergio Mattarella, il 415esimo Anno Accademico dei Lincei, la più antica Accademia del mondo. L'Adunanza solenne si è aperta con la relazione del presidente Alberto Quadrio Curzio sull'attività svolta nell'Anno Accademico 2017-2018 e nel triennio 2015-2018 che lo ha visto alla guida della prestigiosa ...

 
L'Alchimista sul trono

Quattro Ristoranti

L'Alchimista sul trono delle enoteche gastronomiche

Giovedì 21 giugno alle ore 21.15 su Sky Uno hd è arrivata la nuova puntata inedita di Alessandro Borghese 4 Ristoranti (LEGGI Quattro ristoranti, in onda la puntata girata in ...

21.06.2018

Tre giorni di musica (e non solo) al tramonto

Moon in june

Tre giorni di musica (e non solo) al tramonto

Dopo l’anteprima del 22 giugno al teatro di Tuoro (alle 21) con le sperimentazioni elettroniche di Fields Conduction e il concerto dei Lstcat insieme a Ginevra Di Marco e ...

21.06.2018

Su Rai3 lo speciale sulla Quintana

foligno

Su Rai3 lo speciale sulla Quintana

Il fascino e le emozioni della Quintana sbarcano su Rai3, che sabato 23 giugno manderà in onda uno speciale di 66 minuti dedicato alla giostra vinta dal rione Cassero. ...

21.06.2018