michele cucuzza bianco e nero

FUORI DAL VIDEO

La luce in fondo al tunnel

16.06.2017 - 20:10

1

A volte il marcio può essere davvero soppiantato dal meglio. Premessa: neanche stavolta si è votato a San Luca, nella Locride, il comune tristemente noto come “la mamma della 'ndrangheta”.
Sciolto per mafia nel 2013  commissariato da due anni, dopo che nel 2015 l'unica lista presentata non era riuscita a ottenere il quorum: quest'anno, come nel 2016, ad andare al voto non ci hanno nemmeno provato. Domenica scorsa, dunque, si è avuta una nuova sconfitta dello stato, incapace di riportare la legalità nel paese di Corrado Alvaro, dove un tipo ha fatto il baciamano al boss arrestato dopo 23 anni di latitanza? Questo è un fatto. Attenzione però, perché intanto, proprio a San Luca, quello stesso stato ha realizzato una delle sue più riuscite riscosse grazie al lavoro del commissario prefettizio Salvatore Gullì: dirigente della prefettura di Reggio Calabria, con esperienze analoghe in Calabria e in Sicilia, è chiamato semplicemente u' cummissariu dai cittadini di San Luca che hanno firmato a centinaia una lettera al ministro Minniti chiedendo che - una volta sfumata la possibilità di tornare a votare - Gullì non fosse sostituito.
“Vogliamo essere accompagnati da un uomo di stato su cui tutti abbiamo riposto fiducia, ripagata con la migliore delle ricompense, trasparenza, efficacia e esperienza”. Come ha fatto questo funzionario a far superare, in poco tempo, a un territorio difficile, a una comunità cui neanche tanto sottotraccia si continuano a contestare gli anni bui dei sequestri di persona, dei traffici di droga, le faide tra famiglie mafiose, con il vicino santuario della Madonna di Polsi trasformato in teatro di summit della 'ndrangheta?
“Mi sono subito messo sul pezzo, senza tante filosofie” ricorda Gullì. “Ho cominciato a fare quello che dovrebbe fare la politica, far funzionare la macchina comunale: presto mi hanno seguito i dipendenti volenterosi, poi tutti i cittadini, cui ho chiesto di fare la loro parte. Che non si è fatta attendere. Partiamo dall'acqua: finita l'epoca dell'abusivismo, adesso i contatori sono custoditi in cabine appositamente numerate, in modo da evitare consumi non rilevati. Prima non era così. In un solo mese, il 50% delle bollette è stato saldato: fino ad ora se ne recuperava il 30% in 10 anni. Con l'aiuto degli operai dell'azienda 'Calabria verde', ho risanato l'acquedotto comunale pieno di buchi: l'acqua di San Luca la rivenderò ai comuni vicini invece di comprarla come si faceva prima. Meno debiti, risparmi, servizi all'altezza: le strade, che ho fatto ripulire con una ruspa dalla spazzatura abbandonata dappertutto, adesso sono in ordine, curate dalle donne dei 'lavori socialmente utili'. La gente dimostra di volerle mantenere così: ognuno ha, davanti casa, un bidoncino personale numerato, chi sporca rischia 3000 euro di multa. Ma non ce n'è bisogno, è tutto pulitissimo. Ripristinata la toponomastica e regolarizzate d'ufficio le residenze, si tornano a pagare le bollette e pure le contravvenzioni stradali. Non c'erano i vigili: li assumeremo per concorso. Investiamo nella scuola: è nei territori abbandonati, dove non c'è cultura della legalità che la criminalità prospera. Noi la stiamo isolando: con un sostanzioso finanziamento del dipartimento delle pari opportunità, abbiamo realizzato un bellissimo campo di calcio perché vi si possano ritrovare i tantissimi ragazzi del paese. La luce in fondo al tunnel” sorride Gullì “ormai è un bagliore. Con le prossime elezioni comunali, San Luca la riportiamo in Italia”. Ben fatto, cummissariu.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • LauraPiombino

    18 Giugno 2017 - 11:11

    Complimenti, articolo molto interessante

    Report

    Rispondi

Più letti oggi

Mediagallery

Terzo giorno di offensiva turca contro i curdi in Siria

Terzo giorno di offensiva turca contro i curdi in Siria

Ankara, (askanews) - Terzo giorno di offensiva turca contro l'enclave di Afrin, nel nord della Siria: l'artiglieria turca da sabato continua a bombardare le postazioni dei miliziani curdi delle Unità di difesa del popolo (Ypg), considerati dei "terroristi". Almeno 54 tra combattenti curdi e ribelli siriani filo-turchi sono stati uccisi in tre giorni di combattimenti, secondo l'Osservatorio ...

 
Forum di Davos, Oxfam: ricompensare il lavoro, non la ricchezza

Forum di Davos, Oxfam: ricompensare il lavoro, non la ricchezza

Milano (askanews) - L'82% dell incremento di ricchezza netta registratosi tra marzo 2016 e marzo 2017 è andato all 1% più ricco della popolazione globale, mentre a 3,7 miliardi di persone che costituiscono la metà più povera del mondo non è arrivato un solo centesimo. "Ricompensare il lavoro, non la ricchezza", il nuovo rapporto di Oxfam diffuso oggi alla vigilia del meeting annuale del Forum ...

 
Familiari vittime Rigopiano al Quirinale da Mattarella-Gentiloni

Familiari vittime Rigopiano al Quirinale da Mattarella-Gentiloni

Roma (askanews) - "È un atto doveroso ed è un'occasione, nel luogo che rappresenta tutti gli italiani, ricordare la tragedia di Rigopiano, le vittime, rivolgere un pensiero ai familiari qui riuniti, ringraziare di nuovo l'impegno con il quale i soccorritori si sono mossi in quella terribile notte. La giornata di oggi è per il governo una giornata di riflessione perchè le circostanze legate a ...

 
Francia, la Senna in piena, le immagini dello Zuavo sott'acqua

Francia, la Senna in piena, le immagini dello Zuavo sott'acqua

Parigi, (askanews) - Le gambe dello Zuavo, la statua che misura il livello delle acque al ponte dell'Alma a Parigi, non si vedono più: dopo giorni di incessanti piogge la Senna registra una bella piena. Solitamente la città adotta delle misure già quando i piedi del fante sono sott'acqua.

 
Gli U2 a Barcellona bono

Gli U2 a Barcellona

MUSICA

U2, fissata la tappa italiana. Quando e dove comprare i biglietti

Gli U2 tornano in Europa: l’appuntamento con i fan italiani è fissato per l’11 e 12 ottobre 2018 al Mediolanum Forum di Assago (Milano). L’eXPERIENCE + iNNOCENCE Tour, dopo ...

16.01.2018

Morta Dolores OʼRiordan, frontwoman dei Cranberries

Lutto nel mondo della musica

Morta Dolores OʼRiordan, frontwoman dei Cranberries

La frontwoman dei The Cranberries, Dolores O'Riordan, è morta all'età di 46 anni. La cantante era a Londra per una breve sessione di registrazione. Nel 2017 il gruppo aveva ...

15.01.2018

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Cinema

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Leonardo DiCaprio e Quentin Tarantino di nuovo insieme. La star di Hollywood sarà nel cast del nuovo film del regista dopo aver collaborato nel 2012 per Django Unchained. Sul ...

13.01.2018