Sofferenza non è contrario di amore!

Sofferenza non è contrario di amore!

01.04.2014 - 11:11

0
Quante volte imploriamo Dio di toglierci le sofferenze? Quanto ci prodighiamo perché, questa compagna del cammino umano, sia allontanata ed esclusa dalle cose utili? Molte volte, quando viviamo situazioni contrarie ai nostri desideri o vengono limitate le nostre aspirazioni, o peggio, siamo in preda a dolori e sofferenze di sorta, ci riteniamo sfortunati o vittime di coincidenze negative che si abbattono su di noi. Tante volte ho pensato che quel che viene definita una "coincidenza", in realtà sia una vera e propria "Dioincidenza", cioè un'azione di Dio che incide nella nostra vita per il nostro bene, anche se non siamo capaci di riconoscerlo. Gli appuntamenti permessi da Dio per parlare alle creature sono molteplici e la sofferenza, per quanto dolorosa sia, resta un canale privilegiato per incontrare l'amore, che è Cristo stesso. Si, proprio l'amore, quello autentico e gratuito, capace di fare giustizia alle potenzialità creaturali della persona, che si esprime troppo spesso solo nel limite di ciò che porta contraccambio, forse perché mosso da interessi, oppure stretto da soli legami di parentela. L'uomo può volare molto più in alto quando si apre alla gratuità del dono di sé nell'amore e la scuola più efficace, per imparare, resta la sofferenza. Quanti cuori trasformati in bene, solo dopo aver provato direttamente cosa voglia dire soffrire. Gesù Crocifisso, per molti, è stata la massima esperienza della sofferenza per un uomo, vista la portata di chi era ad esservi appeso; per altri, invece, è la massima espressione d'amore che si possa incontrare, visto chi è colui che ha accettato tale supplizio per la salvezza dell'Umanità. Entrambe le sensibilità, però, sono di valore unico solo se associate a Gesù che, da divino nella gloria eterna, fattosi uomo, si è lasciato inchiodare, determinando così il significato che Lui ha voluto dare a tale strazio. Sofferenza e amore coincidono in Gesù Crocifisso e la stessa cosa viene vissuta da chi, per grazia, vuole uniformarsi a Lui. Sofferenza non è contrario di amore! Esaltiamo la croce nel cuore, offriamo ogni sofferenza e gustiamo in quale modo e in quanto tempo Dio vorrà che questa si trasformi in esperienza d'amore. Questo potrebbe condurre verso un primo passo che potrebbe determinare un cambiamento di vita, cioè, decidere liberamente come stare al mondo. La forza che deriverà dal Crocifisso e la Luce che inonderà il pensare personale e tutto il proprio essere, sarà determinato dalla volontà di Dio stesso, certo, ma a noi tocca di decidere se e quanto vogliamo abbandonarci, con fiduciosa attesa nelle Sue mani, gustando quella salvezza che è stata promessa, in un cammino di redenzione. Mentre si soffre si cresce, quando si soffre si impara ad amare. Ogni cosa associata al Crocifisso, nel dolore o nella morte, è destinata a risorgere a vita nuova. Abbiamo urgente bisogno di Luce per rischiarare un cammino che si sta facendo sempre più irto e tortuoso. Gesù, il vivente, ci accompagni verso una vera Pasqua di rinascita, nella novità di vita, magari impoverita, o ancor di più, liberata dagli egoismi e dai protagonismi distruttivi.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Se il rapper Ghali diventa il protagonista di "Assassin's Creed"

Se il rapper Ghali diventa il protagonista di "Assassin's Creed"

Il rapper italiano Ghali, che sta scalando le classifiche delle hit più ascoltate e che vanta decine di milioni di visualizzazioni su Youtube, è stato scelto dal leader dell'intrattenimento digitale Ubisoft per rendere omaggio all'ultimo capitolo della saga di "Assassin's Creed" (Assassin's Creed Origins), il videogioco da 110 milioni di copie, in uscita il 27 ottobre. Ghali veste i panni del ...

 
Egitto in lutto commemora 75esimo della battaglia di El Alamein

Egitto in lutto commemora 75esimo della battaglia di El Alamein

El Alamein (askanews) - Le autorità egiziane e più di 35 delegazioni straniere hanno commemorato il 75esimo anniversario della battaglia di El Alamein del 1942, importante vittoria alleata sui nazisti, in un Egitto in lutto per la morte ieri in un attentato di almeno 35 poliziotti. La cerimonia si è svolta al cimitero della Commonwealth War Graves Commission, dove riposano i resti dei soldati ...

 
Ue, Boccia a Berlusconi: no doppia moneta, nodo è produttività

Ue, Boccia a Berlusconi: no doppia moneta, nodo è produttività

Capri (askanews) - Il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, boccia la proposta di doppia moneta lanciata dal leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, dal palco del convegno dei giovani imprenditori. "No, non ci convince la doppia moneta - ha detto Boccia a margine del meeting degli under 40 di Confindustria - riteniamo che possa incrementare solo elementi inflattivi. La grande sfida del ...

 
Spagna, governo ricorre ad articolo 155: destituzione Puigdemont

Spagna, governo ricorre ad articolo 155: destituzione Puigdemont

Madrid (askanews) - Il governo centrale spagnolo di Mariano Rajoy, riunito in un Consiglio dei ministri durato un paio di ore, ha deciso di fare ricorso all'Articolo 155 della Costituzione per revocare una serie di prerogative della Generalitat della Catalogna, il governo regionale autonomo, dopo che questo ha fatto votare un referendum per l'indipendenza. "Applichiamo l'Articolo 155 della ...

 
Concerto dai balconi di piazza del Mercato

Tanta gente in centro

Concerto dai balconi di piazza del Mercato

A Terni, fino alla tarda serata di sabato 21 ottobre, si è svolta con grande successo, in piazza del Mercato, l’iniziativa "Concerto dai balconi", organizzata ...

21.10.2017

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017

Avventura televisiva finita per Dimitri Tincano

"Il collegio 2"

Avventura televisiva finita per Dimitri Tincano

Avventura televisiva finita per Dimitri Tincano, il quindicenne ternano che ha partecipato al reality di Raidue "Il collegio 2". Il ragazzo è arrivato all'ultima puntata, ma ...

18.10.2017