E' bello costruire insieme

E' bello costruire insieme

11.03.2014 - 13:11

0
Scoprire l'altro diverso da sé non sia il principio di una lotta per affermare se stessi, ma la possibilità di un arricchimento. Per grazia e per fortuna,siamo tutti esseri unici ed irripetibili; pensate che noia se fossimo tutti uguali e pensassimo anche allo stesso modo su tutte le cose. In tanti che siamo, ovviamente, ci differenziamo per sesso, razza, storia, lingua, cultura, religione, tradizioni, usanze, costumi e chi più ne ha più ne metta, ma anche all'interno dello stesso contorno esistenziale emergono differenze provocate da sensibilità, carattere, personalità, gusti, simpatie o antipatie, allergie o intolleranze di diverso genere, che condizionano più o meno le scelte, gli sforzi, i desideri, gli approcci e così via. La differenza dell'altro suscita curiosità e confronto, in persone normali, stimola ad allargare gli orizzonti, apre all'accoglienza di nuovi dati e concetti, favorisce la crescita per trasposizione di esperienze, provoca in modo sano a misurarsi con se stessi e con chi ha altri punti di vista. Pensiamo alla crescita umana che ne deriva dai viaggi in altre terre, niente, a mio avviso, è più formativo del confrontarsi con gente e spazi diversi, organizzati con altri criteri che filano ugualmente, a volte meglio a volte peggio.Se non si accettasse l'incontro non si avrebbe reale misura di come funziona o del perché non funziona un certo approccio alle cose, non si avrebbe chiarezza sul proprio punto di vista, sui sistemi politici, sociali, cultuali e altro. Senza il confronto non sapremmo neanche chi siamo e non potremmo riconoscere il peculiare, il particolare, il soggettivo e l'oggettivo. Chi pensa di essere in possesso dell'unico punto di vista e non si apre al dialogo ed alla ricchezza che ne deriva è un ignorante presuntuoso (senza offesa), intollerante e fondamentalista, ottuso ed insicuro, impreparato ed integralista, vanesio e violento, autolimitato e gretto e vorrei andare avanti per far emergere, a mano a mano, i volti pubblici che rappresentano tali mostruosità. C'è chi, al giorno d'oggi, anche nel nostro Paese, sta parlando di separazioni ed allontanamenti geografici, di ritorni al passato razziale, un passato già smentito nelle sue pretese. Che pensare in piccolo quando non si accetta la diversità come possibile ricchezza anche nelle divergenze! Che pensare superbo e arrogante quando non si concede neanche udienza all'altro, solo perché propone opzioni e concetti differenti! Penso che chi non è davvero certo e sicuro del proprio pensare e del proprio punto di vista abbia paura del confronto e di essere soggiogato; mentre chi è sereno delle proprie posizioni accetti volentieri di mettersi in discussione, per proporsi pacificamente o per dialogare fino a saper cogliere il meglio delle divergenze, cercando e ottenendo una convivenza più ricca, grazie proprio alle diversità con diritto di cittadinanza. In questo articolo, niente a che vedere con percorsi morali, ma solo uno stimolo ad accorgersi di quanti sia bello stare insieme per costruire con l'aiuto di tutti. Rispettare il prossimo, fino ad amarlo così com'è, resta il principio base più profondo, costruttivo, lungimirante e significativo che ci sia! 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Se il rapper Ghali diventa il protagonista di "Assassin's Creed"

Se il rapper Ghali diventa il protagonista di "Assassin's Creed"

Il rapper italiano Ghali, che sta scalando le classifiche delle hit più ascoltate e che vanta decine di milioni di visualizzazioni su Youtube, è stato scelto dal leader dell'intrattenimento digitale Ubisoft per rendere omaggio all'ultimo capitolo della saga di "Assassin's Creed" (Assassin's Creed Origins), il videogioco da 110 milioni di copie, in uscita il 27 ottobre. Ghali veste i panni del ...

 
Egitto in lutto commemora 75esimo della battaglia di El Alamein

Egitto in lutto commemora 75esimo della battaglia di El Alamein

El Alamein (askanews) - Le autorità egiziane e più di 35 delegazioni straniere hanno commemorato il 75esimo anniversario della battaglia di El Alamein del 1942, importante vittoria alleata sui nazisti, in un Egitto in lutto per la morte ieri in un attentato di almeno 35 poliziotti. La cerimonia si è svolta al cimitero della Commonwealth War Graves Commission, dove riposano i resti dei soldati ...

 
Ue, Boccia a Berlusconi: no doppia moneta, nodo è produttività

Ue, Boccia a Berlusconi: no doppia moneta, nodo è produttività

Capri (askanews) - Il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, boccia la proposta di doppia moneta lanciata dal leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, dal palco del convegno dei giovani imprenditori. "No, non ci convince la doppia moneta - ha detto Boccia a margine del meeting degli under 40 di Confindustria - riteniamo che possa incrementare solo elementi inflattivi. La grande sfida del ...

 
Spagna, governo ricorre ad articolo 155: destituzione Puigdemont

Spagna, governo ricorre ad articolo 155: destituzione Puigdemont

Madrid (askanews) - Il governo centrale spagnolo di Mariano Rajoy, riunito in un Consiglio dei ministri durato un paio di ore, ha deciso di fare ricorso all'Articolo 155 della Costituzione per revocare una serie di prerogative della Generalitat della Catalogna, il governo regionale autonomo, dopo che questo ha fatto votare un referendum per l'indipendenza. "Applichiamo l'Articolo 155 della ...

 
Concerto dai balconi di piazza del Mercato

Tanta gente in centro

Concerto dai balconi di piazza del Mercato

A Terni, fino alla tarda serata di sabato 21 ottobre, si è svolta con grande successo, in piazza del Mercato, l’iniziativa "Concerto dai balconi", organizzata ...

21.10.2017

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017

Avventura televisiva finita per Dimitri Tincano

"Il collegio 2"

Avventura televisiva finita per Dimitri Tincano

Avventura televisiva finita per Dimitri Tincano, il quindicenne ternano che ha partecipato al reality di Raidue "Il collegio 2". Il ragazzo è arrivato all'ultima puntata, ma ...

18.10.2017