Meno soldi? Facciamoci altri regali

Meno soldi? Facciamoci altri regali

26.12.2013 - 17:47

0
Lasciatemi fantasticare… certo, il governo ha perso una grande occasione per restituire un po’ di pace e respiro agli italiani! Non so quanto sia impossibile esentare tutti dal pagare le tasse per un mese però immagino che se un simile gesto fosse fatto, ne verrebbe un gran beneficio che si distribuirebbe su tanti aspetti della nostra vita comune. Intanto, il far risparmiare le spese per imposte avrebbe creato un’euforia e una gioia indescrivibile, facendo alzare l'umore della gente, e di questi tempi, avrebbe risanato un pò la qualità della convivenza tra le persone (immagino che molte Istituzioni ne avrebbero beneficiato, spero anzi che vadano alla ricerca di una aggregazione serena tra tutti); in più, i soldi non spesi per tasse sarebbero stati rimessi in circolo, soldi che nel mese di dicembre hanno una destinazione precisa tra regali e pensieri solidali. Mettere in giro denaro da spendere avrebbe voluto dire far risvegliare una serie di attività commerciali, che sono parte del motore centrale di una economia di paese, oltre a procurare lavori stagionali (almeno quelli!). Non è una critica gratuita e incompetente al Governo, è una riflessione esistenziale, sgorgata da tanta amarezza che si riscontra nell’ascoltare sfoghi di gente che non può permettersi di fare un regalo a Natale, a causa del fatto che non avanza nulla nelle loro tasche da poter spendere in pensierini, come erano abituati a fare. Ora però pongo una domanda: come mai c’è l’abitudine di scambiarsi i regali a Natale? A me piace ricondurre tutto al fare memoria del più bello e grande regalo che, nella storia, l’umanità abbia ricevuto: Gesù Bambino, salvatore, luce e pace del mondo! Ci si regala qualcosa per ricordare la gratuità dell’azione di Dio a beneficio dell’uomo che ritroverà, per mezzo di Gesù, il cielo spalancato alla comunione con Lui. Sì, cielo e terra si toccano con la nascita di Gesù. E’ Natale! E’ Natale per noi! Ma visto che purtroppo non possiamo farci regali materiali (negozi vuoti come poche volte), possiamo concentrarci su un altro genere di regali, più somiglianti a quelli che ci ha portato e ci porta Gesù, quali la tenerezza, la dolcezza, il sorriso, la gioia, il perdono, la pace, la semplicità e simili. Sì, non perdiamo l’occasione per fare festa, finalmente, in modo diverso, scoprendo i valori più autentici delle festività natalizie, valori che fanno tutti riferimento all’amore di Dio per noi. Tanto ci ha amato, infatti, da mandare il Suo unico Figlio, che entra nella storia per mezzo di una di noi, Maria di Nazareth! Lei è l’onore del genere umano! Auguri a tutti, auguri sinceri! Il prossimo futuro possa riservare ad ognuno tanta, ma tanta gioia in più!

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Elena Mirò, dall'atelier creativo la donna contemporanea di Vanessa Incontrada

Elena Mirò, dall'atelier creativo la donna contemporanea di Vanessa Incontrada

'L'atelier', cantiere della creatività per la donna contemporanea, e la nuova collezione Spring/Summer 2018. A presentarli, con Vanessa Incontrada, è Elena Mirò, brand di Miroglio Fashion, con una sfilata nel flagship Store di Piazza della Scala a Milano. La partnership creativa tra Vanessa Incontrada ed Elena Mirò si consolida. "Tutta l'energia che ho assorbito è stata tradotta in idee di ...

 
"Get shorty", arriva su Timvision la serie tv acclamata negli Usa

"Get shorty", arriva su Timvision la serie tv acclamata negli Usa

Roma, (askanews) - Dal libro bestseller di Elmore Leonard, "Get shorty", nel 1995 era stato tratto il celebre film con John Travolta, ma oggi un enorme successo ha riscosso negli Stati Uniti l'omonima serie, che arriva in prima visione assoluta per l'Italia dal 22 febbraio su Timvision. La dark comedy per la tv "Get shorty", di cui vediamo una clip in esclusiva, è diretta da Davey Holmes, già ...

 
Siria, orrore a Ghouta: regime uccide 200 civili, 60 sono bambini

Siria, orrore a Ghouta: regime uccide 200 civili, 60 sono bambini

Damasco, (askanews) - Un massacro con quasi 200 morti fra i civili, di cui 60 bambini. È il bilancio di tre giorni di bombardamenti incessanti sulla roccaforte ribelle della Ghouta, a Est di Damasco, da parte del regime siriano di Bashar al-Assad. Secondo l'Osservatorio siriano per i diritti umani, con sede in Gran Bretagna, l'attacco ha provocato 17 morti domenica 18, 127 morti lunedì 19 e 50 ...

 
Perché la regina di Danimarca sorride ai funerali del marito?

Perché la regina di Danimarca sorride ai funerali del marito?

Copenaghen, (askanews) - Circa 60 ospiti si sono stretti attorno alla famiglia reale danese per salutare il principe consorte Henrik, marito della regina Margherita II di Danimarca. Nelle immagini si vede la regina, 77 anni, che scende dall'auto vestita a lutto ma in più di un'occasione la si vede sorridente e quasi allegra. Presenti al funerale i figli della coppia, il principe ereditario ...

 
Scelti gli studenti più belli

Miss e mister 2018

Scelti gli studenti più belli

Un successo lo School Day gran finale 2018. Oltre 2000 le presenze: il pubblico degli istituti delle scuole superiori di Perugia e provincia in occasione del carnevale delle ...

19.02.2018

Con Montesano al Lyrick trionfa la romanità

L'intervista

Con Montesano al Lyrick trionfa la romanità

C’è Enrico Montesano sabato 17 e domenica 18 febbraio al teatro Lyrick di Assisi nell'anteprima nazionale del “Conte Tacchia”, commedia in musica, rivisitazione del film del ...

17.02.2018

Arriva Sfera Ebbasta

L'appuntamento

Arriva Sfera Ebbasta

Il Centro Commerciale Collestrada è pronto per un evento d'eccezione: domenica 18 febbraio alle 17 salirà sul palco Sfera Ebbasta, in tour per promuovere "ROCKSTAR" il nuovo ...

17.02.2018