Meno soldi? Facciamoci altri regali

Meno soldi? Facciamoci altri regali

26.12.2013 - 17:47

0
Lasciatemi fantasticare… certo, il governo ha perso una grande occasione per restituire un po’ di pace e respiro agli italiani! Non so quanto sia impossibile esentare tutti dal pagare le tasse per un mese però immagino che se un simile gesto fosse fatto, ne verrebbe un gran beneficio che si distribuirebbe su tanti aspetti della nostra vita comune. Intanto, il far risparmiare le spese per imposte avrebbe creato un’euforia e una gioia indescrivibile, facendo alzare l'umore della gente, e di questi tempi, avrebbe risanato un pò la qualità della convivenza tra le persone (immagino che molte Istituzioni ne avrebbero beneficiato, spero anzi che vadano alla ricerca di una aggregazione serena tra tutti); in più, i soldi non spesi per tasse sarebbero stati rimessi in circolo, soldi che nel mese di dicembre hanno una destinazione precisa tra regali e pensieri solidali. Mettere in giro denaro da spendere avrebbe voluto dire far risvegliare una serie di attività commerciali, che sono parte del motore centrale di una economia di paese, oltre a procurare lavori stagionali (almeno quelli!). Non è una critica gratuita e incompetente al Governo, è una riflessione esistenziale, sgorgata da tanta amarezza che si riscontra nell’ascoltare sfoghi di gente che non può permettersi di fare un regalo a Natale, a causa del fatto che non avanza nulla nelle loro tasche da poter spendere in pensierini, come erano abituati a fare. Ora però pongo una domanda: come mai c’è l’abitudine di scambiarsi i regali a Natale? A me piace ricondurre tutto al fare memoria del più bello e grande regalo che, nella storia, l’umanità abbia ricevuto: Gesù Bambino, salvatore, luce e pace del mondo! Ci si regala qualcosa per ricordare la gratuità dell’azione di Dio a beneficio dell’uomo che ritroverà, per mezzo di Gesù, il cielo spalancato alla comunione con Lui. Sì, cielo e terra si toccano con la nascita di Gesù. E’ Natale! E’ Natale per noi! Ma visto che purtroppo non possiamo farci regali materiali (negozi vuoti come poche volte), possiamo concentrarci su un altro genere di regali, più somiglianti a quelli che ci ha portato e ci porta Gesù, quali la tenerezza, la dolcezza, il sorriso, la gioia, il perdono, la pace, la semplicità e simili. Sì, non perdiamo l’occasione per fare festa, finalmente, in modo diverso, scoprendo i valori più autentici delle festività natalizie, valori che fanno tutti riferimento all’amore di Dio per noi. Tanto ci ha amato, infatti, da mandare il Suo unico Figlio, che entra nella storia per mezzo di una di noi, Maria di Nazareth! Lei è l’onore del genere umano! Auguri a tutti, auguri sinceri! Il prossimo futuro possa riservare ad ognuno tanta, ma tanta gioia in più!

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Le mascotte per Tokyo 2020 scelte dai bambini giapponesi

Le mascotte per Tokyo 2020 scelte dai bambini giapponesi

Tokyo, (askanews) - Sono iniziate nelle scuole elementari del Giappone le votazioni per scegliere le mascotte per le Olimpiadi di Tokyo 2020. Fino al 22 febbraio 2018 i bambini di ogni scuola giapponese - nel paese come all'estero - potranno scegliere la mascotte preferita. Il vincitore sarà annunciato il 28 febbraio. Dall'orsetto lavatore al supereroe, gli organizzatori dei Giochi di Tokyo hanno ...

 
Letteratura al tempo del Web: O'Hagan testimone e scrittore

Letteratura al tempo del Web: O'Hagan testimone e scrittore

Milano (askanews) - Chi siamo noi: se lo chiede la filosofia da secoli, se lo chiedeva Paolo Conte e continuiamo a chiedercelo anche noi. A volte, nel sostanziale deserto di risposte, arrivano dai barlumi, imprevisti, di chiarezza. Succede, per esempio, con uno dei libri più interessanti usciti negli ultimi mesi: "La vita segreta" di Andrew O'Hagan, "tre storie vere dell'era digitale", recita il ...

 
Le prime immagini dell'esplosione di New York

Le prime immagini dell'esplosione di New York

Un'esplosione è avvenuta a Port Authority, la stazione centrale dei bus a New York. Scondo i media americani diverse persone sono rimaste ferite e una persona è stata arrestata. Le linee della metropolitana A, C ed E, che si incrociano nei pressi del luogo dove è avvenuta l'esplosione, sono state fatte evacuare.

 
E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

capitale in lutto

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

E' morto Lando Fiorini. Il cantante, che avrebbe compiuto 80 anni a gennaio, è deceduto a Roma nel pomeriggio di sabato 9 dicembre dopo una lunga malattia. Le conferme sono ...

09.12.2017

Il funambolo e l'idea di Alchemika

Oltre l'esibizione

Il funambolo e l'idea di Alchemika

L’idea di riportare un equilibrista sospeso sulle teste dei perugini a un secolo da Strucinàide non è poi così nuova. Chi ha una qualche dimestichezza con la vita culturale ...

09.12.2017

Tornano i dinosauri di Jurassic World

La saga

Tornano i dinosauri di Jurassic World

Nel 2018 torneranno i dinosauri di Jurassic World. Il nuovo capitolo della saga multimilionaria iniziata nel 1993 avrà come sottotitolo The Fallen Kingdom, il Regno caduto. ...

08.12.2017