La fine dei giochi

La fine dei giochi

19.06.2017 - 17:50

0

Essendone lo specchio e per certi versi la più bella sublimazione, esattamente come nella vita anche nello sport è presente il concetto di fine. Di chiusura di un qualcosa. Lo può essere di un'era o di una dinastia, come lo può essere di una singola carriera. La discriminante comune di questi epiloghi, spesso e volentieri, sono le lacrime che vengono copiosamente disperse nell'immediato. Il ritiro di un atleta rappresenta nello sport uno dei massimi momenti di commemorazione, e quindi conseguentemente di emozione, che un professionista e i suoi tifosi possano vivere. Ma la vita è varia in ogni sua singola sfaccettatura e quindi di conseguenza anche lo sport è capace di assumere mille bellissime sfumature di grigio. E' chiaro che, per un atleta a cui viene dedicato l'omaggio di una città, piuttosto che di una nazione intera, ce ne sono diecimila di cui nessuno saprà nulla. Uomini e donne di sport che, senza celebrazioni di alcuni tipo, appenderanno la casacca al chiodo e si affacceranno al criptico mondo del "dopo carriera". Da un certo punto di vista credo che sia anche giusto così, per quanto ogni singola carriera abbia dato il proprio contributo per contribuire alla fantastica giostra dello sport, non tutti possono avere la medesima uscita di scena. Sono pochi quelli a cui valga davvero la pena dedicare un ultimo saluto memorabile e io penso che sia meritato e fantastico. Anche perché, in questi casi, solitamente si parla di vere e proprie star. Ci sono tanti modi per ritirarsi, ed è chiaro che la scelta del momento del saluto è una parte molto importante della fine di una carriera. Troppo spesso ci si sorprende di alcune uni addii che avvengono proprio nel momento di vertice della carriera di un campione. Sportivi che lasciano dopo aver vinto. La storia dello sport è piena di questi episodi. Nel recente passato, per esempio, Nico Rosberg, pilota di Formula che, dopo aver vinto il mondiale, ha deciso di ritirarsi dal mondo delle corse. La questione gira tutta attorno alla domanda: "meglio chiudere da vincente o essere stato un vincente che chiude da sconfitto?". Oltre al momento dell'addio, a mio parere, cruciale è anche il come si decide di chiudere. Senza ombra di dubbio il più spettacolare dei ritiri sportivi mai visto, e forse la città che ospitava aiutava, è stato quello che Los Angeles ha dedicato al cestista Kobe Bryant. Annunciato l'abbandono con una commovente lettera ad inizio stagione e definitivamente confermato con un'ultima partita giocata in casa il 14 aprile 2016. Quella sera, in California, oltre allo spettacolo pirotecnico messo in scena al palazzetto, i 60 punti del protagonista della serata hanno pienamente ripagato i tantissimi tifosi arrivati a spendere anche 50'000 dollari per un singolo biglietto. In Italia il recente addio di una leggenda come Totti, non ci ha fatto meno emozionare. Quelle lacrime viste allo stadio, nello specchio di casa, quelle emozioni vissute sulla propria pelle e scrutate su quella degli amici… beh, quelle sono l'essenza dello sport, nel suo significato più emotivo! 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Scuola, Anquap: sistema informatico da rinnovare, Ministero tace

Scuola, Anquap: sistema informatico da rinnovare, Ministero tace

Roma, (askanews) - "E' da anni che aspettiamo dal nostro ministero di riferimento dei servizi, una struttura informatica che possa facilitare il nostro lavoro. Siamo bombardati quotidianamente da una miriade di norme quasi schizofreniche. Non abbiamo un sistema informatico in grado di supportarci nelle difficoltà quotidiane del nostro lavoro". Lo ha spiegato il vicepresidente dell'Anquap, Marco ...

 
Nra all'attacco: "vergognosa politicizzazione della tragedia"

Nra all'attacco: "vergognosa politicizzazione della tragedia"

Roma, (askanews) - "Una vergognosa politicizzazione di una tragedia, la strategia classica da manuale di un movimento velenoso": Wayne LaPierre, il capo della potente lobby delle armi NRA, la National Rifle Association, si lancia contro il partito democratico accusandolo di strumentalizzare la tragedia della Florida. LaPierre ha parlato nel corso di un discorso a National Harbor in Maryland.

 
Scuola, Anquap: pronti a una dura lotta ma no sciopero

Scuola, Anquap: pronti a una dura lotta ma no sciopero

Roma, (askanews) - "Se il governo non deciderà di riaprire le trattative per un giusto riconoscimento sul piano normativo e retributivo, noi inizieremo una sequela di azioni sindacali protestative che potrebbero condurre anche al blocco degli uffici e alle dimissioni in bianco". Lo annuncia il presidente Anquap Giorgio Germani, a margine della "assemblea/manifestazione" che si è svolta a Roma in ...

 
Siria, nuovi raid sulla Ghouta orientale: uccisi 36 civili

Siria, nuovi raid sulla Ghouta orientale: uccisi 36 civili

Damasco (askanews) - Nuovo raid del regime siriano sulla Ghouta orientale, enclave a est di Damasco in mano ai ribelli e assediato dalle forze del regime di Bashar al-Assad che hanno lanciato un ennesimo attacco, uccidendo altri 36 civili. Medici Senza Frontiere ha dichiarato che 13 delle sue strutture in zona sono state danneggiate. Mentre la situazione si fa sempre più grave l'Onu chiede una ...

 
Scelti gli studenti più belli

Miss e mister 2018

Scelti gli studenti più belli

Un successo lo School Day gran finale 2018. Oltre 2000 le presenze: il pubblico degli istituti delle scuole superiori di Perugia e provincia in occasione del carnevale delle ...

19.02.2018

Con Montesano al Lyrick trionfa la romanità

L'intervista

Con Montesano al Lyrick trionfa la romanità

C’è Enrico Montesano sabato 17 e domenica 18 febbraio al teatro Lyrick di Assisi nell'anteprima nazionale del “Conte Tacchia”, commedia in musica, rivisitazione del film del ...

17.02.2018

Arriva Sfera Ebbasta

L'appuntamento

Arriva Sfera Ebbasta

Il Centro Commerciale Collestrada è pronto per un evento d'eccezione: domenica 18 febbraio alle 17 salirà sul palco Sfera Ebbasta, in tour per promuovere "ROCKSTAR" il nuovo ...

17.02.2018