Il sole può tornare a splendere

FORZA E CORAGGIO

Attenti alla sfida accettata

20.03.2017 - 15:33

0

Comunicare genera responsabilità. Scrivere e commentare, raccontare fatti o sensazioni non può mai essere fatto con leggerezza, soprattutto quando il messaggio ha una sensibilità intrinseca e una portata collettiva.
Un esempio, di cui si trova riscontro sulla cronaca di questi giorni, mi ha fatto riflettere, ancora una volta, sulla potenza dei social network.
Immagino avrete notato, e magari anche partecipato, alla "sfida accettata" che sta girando viralmente su Facebook. Consiste nel recuperare una propria vecchia foto, caricarla sul social, e invitare quanti avranno messo "mi piace" a fare lo stesso. Un click e la catena è creata. Direte voi, non c'è niente di male. Assolutamente, probabilmente lo avrei fatto anche io se contemporaneamente non fossi venuto a conoscenza del vero significato di questa "challenge".
Questa particolare condivisione di foto, in origine, aveva uno scopo ben più alto del ritirare fuori dal cassetto un ricordo. Voleva sensibilizzare le persona verso la lotta ai tumori, portare un messaggio di solidarietà a chi sta affrontando il cancro. Ora capite come questo nuovo significato della "sfida accettata" mi abbia particolarmente colpito?!
Il senso di condividere una foto in bianco e nero era quello di far percepire ai più come si sente chi si sta curando con terapie invasive e come drammaticamente, a volte, possa apparire il suo il viso. E' una sensazione che ricordo abbastanza bene.
L'idea di questa campagna è nata diversi mesi fa nei paesi anglosassoni e solo ora è arrivata qui da noi in Italia. Purtroppo però il messaggio è stato ampiamente travisato. Credo assolutamente nella buona fede di quanti hanno voluto condividere un proprio ricordo, e sono altrettanto sicuro che gli stessi avrebbero convertito la propria foto in bianco e nero se fossero stati correttamente informati.
Qui entra in gioco il senso di responsabilità di cui parlavo all'inizio. Sono fermamente convinto che le associazione di volontariato, come l'Associazione Giacomo Sintini, abbiano in questo senso un ruolo di fondamentale importanza.
Ci è capitato qualche volta di vedere sul web campagne simili e ci siamo chiesti: "Che facciamo? Aderiamo?". Se lo abbiamo fatto è stato solo dopo un'attenta verifica della serietà della campagna e dei soggetti che l'avevano lanciata. Sappiamo fin troppo bene quanto siano delicati certi temi, e quanto possano toccare da vicino le vite e le sofferenze di tante persone. Non vogliamo e non possiamo deluderli diffondendo messaggi sbagliati o svianti. La fiducia che ci siamo guadagnati presso tanti di voi è un valore assoluto che non vogliamo disperdere e, per continuare ad alimentarla, saremo sempre più scrupolosi nel verificare le informazioni che diffonderemo e le campagne cui daremo il nostro appoggio.
Se avete condiviso una vostra vecchia foto su Facebook non cancellatela vi prego, sicuramente vi ha strappato un sorriso e alimentato un bel ricordo. Vi invito solo ad essere prudenti quando mettete un "mi piace" o fate rimbalzare una notizia. Fidatevi solo di fonti ufficiali o di cui avete confermata stima. Ne va della forza del messaggio che volete far passare, ne va della forza che sapremo dare alle nostre azioni. 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Bono: con Macron abbiamo parlato della crisi dei rifugiati

Bono: con Macron abbiamo parlato della crisi dei rifugiati

Roma, (askanews) - Il leader degli U2 Bono, a capo dell'ong One, al termine dell'incontro all'Eliseo con il presidente francese Emmanuel Macron davanti ai giornalisti ha dichiarato quanto segue: "Buonsera, non è stato davvero un colloquio, più una conversazione, non ho avuto molte conversazioni di questo tipo finora - ha esordito, sottolineando - Il presidente (Macron) è molto aperto all'idea di ...

 
Russiagate, Kushner dopo l'audizione in Senato: non ho colluso

Russiagate, Kushner dopo l'audizione in Senato: non ho colluso

Washington (askanews) - Jared Kushner, genero e consigliere del presidente Usa Donald Trump, ha affermato di non aver avuto altri contatti con individui che fossero o potessero essere rappresentanti del governo russo, oltre a quelli già divenuti di dominio pubblico e di "non aver mai colluso" con un governo straniero.Lo ha detto parlando alla stampa alla Casa Bianca,dopo l'audizione a porte ...

 
A Breslav, in Bielorussia, la corsa con le moglie in spalla

A Breslav, in Bielorussia, la corsa con le moglie in spalla

Breslav (askanews) - A Breslav, in Bielorussia, si è svolta la tradizionale corsa dei mariti con le mogli in spalla nell'ambito del Viva festival. Quindici coppie si sono sfidate in una non facile gara su un percorso di 500 metri, tra paludi e altri ostacoli.

 
Gb, genitori di Charlie Gard abbandonano lotta per cure in Usa

Gb, genitori di Charlie Gard abbandonano lotta per cure in Usa

Londra (askanews) - "Come genitori di Charlie devoti e amorosi abbiamo deciso che non è più nell'interesse di Charlie proseguire nel trattamento e permetteremo a nostro figlio di andare tra gli angeli". È giunta all'epilogo la drammatica vicenda del piccolo Charlie Gard, il bimbo londinese affetto da una grave patologia neuro-degenerativa. I genitori hanno rinunciato alla battaglia legale per ...

 
"Gioca e mettiti in gioco" ha fatto centro

Creatività in primo piano

"Gioca e mettiti in gioco" ha fatto centro

Quella di venerdì 21 luglio, a Narni, è stata una notte con i musei aperti, con le prove dei vigili del fuoco, le esibizioni dei Cavalieri di Narni, le proiezioni ...

24.07.2017

La coppia Tantangelo-D'Alessio è in crisi

Gossip

La coppia Tantangelo-D'Alessio è in crisi

Qualcosa di più di semplici voci maldicenti e malpensanti. Anna Tatangelo che si posta da sola o con il figlio Andrea, Gigi D'Alessio idem. La conferma è arrivata dai diretti ...

22.07.2017

“Lo soffia il cielo”: dal monte Subasioal solco del cd

Universo Assisi

“Lo soffia il cielo”: dal monte Subasio
al solco del cd

Poi per fortuna arriva la musica. Quella che non ti aspetti e che neanche sognavi che fosse, per quanto ti sorprende. “Lo soffia il cielo”, il concerto al Subasio di ...

22.07.2017