Il sole può tornare a splendere

FORZA E CORAGGIO

Attenti alla sfida accettata

20.03.2017 - 15:33

0

Comunicare genera responsabilità. Scrivere e commentare, raccontare fatti o sensazioni non può mai essere fatto con leggerezza, soprattutto quando il messaggio ha una sensibilità intrinseca e una portata collettiva.
Un esempio, di cui si trova riscontro sulla cronaca di questi giorni, mi ha fatto riflettere, ancora una volta, sulla potenza dei social network.
Immagino avrete notato, e magari anche partecipato, alla "sfida accettata" che sta girando viralmente su Facebook. Consiste nel recuperare una propria vecchia foto, caricarla sul social, e invitare quanti avranno messo "mi piace" a fare lo stesso. Un click e la catena è creata. Direte voi, non c'è niente di male. Assolutamente, probabilmente lo avrei fatto anche io se contemporaneamente non fossi venuto a conoscenza del vero significato di questa "challenge".
Questa particolare condivisione di foto, in origine, aveva uno scopo ben più alto del ritirare fuori dal cassetto un ricordo. Voleva sensibilizzare le persona verso la lotta ai tumori, portare un messaggio di solidarietà a chi sta affrontando il cancro. Ora capite come questo nuovo significato della "sfida accettata" mi abbia particolarmente colpito?!
Il senso di condividere una foto in bianco e nero era quello di far percepire ai più come si sente chi si sta curando con terapie invasive e come drammaticamente, a volte, possa apparire il suo il viso. E' una sensazione che ricordo abbastanza bene.
L'idea di questa campagna è nata diversi mesi fa nei paesi anglosassoni e solo ora è arrivata qui da noi in Italia. Purtroppo però il messaggio è stato ampiamente travisato. Credo assolutamente nella buona fede di quanti hanno voluto condividere un proprio ricordo, e sono altrettanto sicuro che gli stessi avrebbero convertito la propria foto in bianco e nero se fossero stati correttamente informati.
Qui entra in gioco il senso di responsabilità di cui parlavo all'inizio. Sono fermamente convinto che le associazione di volontariato, come l'Associazione Giacomo Sintini, abbiano in questo senso un ruolo di fondamentale importanza.
Ci è capitato qualche volta di vedere sul web campagne simili e ci siamo chiesti: "Che facciamo? Aderiamo?". Se lo abbiamo fatto è stato solo dopo un'attenta verifica della serietà della campagna e dei soggetti che l'avevano lanciata. Sappiamo fin troppo bene quanto siano delicati certi temi, e quanto possano toccare da vicino le vite e le sofferenze di tante persone. Non vogliamo e non possiamo deluderli diffondendo messaggi sbagliati o svianti. La fiducia che ci siamo guadagnati presso tanti di voi è un valore assoluto che non vogliamo disperdere e, per continuare ad alimentarla, saremo sempre più scrupolosi nel verificare le informazioni che diffonderemo e le campagne cui daremo il nostro appoggio.
Se avete condiviso una vostra vecchia foto su Facebook non cancellatela vi prego, sicuramente vi ha strappato un sorriso e alimentato un bel ricordo. Vi invito solo ad essere prudenti quando mettete un "mi piace" o fate rimbalzare una notizia. Fidatevi solo di fonti ufficiali o di cui avete confermata stima. Ne va della forza del messaggio che volete far passare, ne va della forza che sapremo dare alle nostre azioni. 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

G7, Melania Trump passeggia in corso Umberto a Taormina

G7, Melania Trump passeggia in corso Umberto a Taormina

Giornata a Taormina per le mogli dei leader impegnati nel G7. Il programma del gruppo, guidato da da Manuela Gentiloni, prevede visite a palazzo Corvaja e ai giardini della villa Comunale, degustazione di granite, una passeggiata in corso Umberto con sosta in un negozio per assistere alla creazione di una 'coffa', borsa di paglia della tradizione siciliana e una dimostrazione di come si fanno le ...

 
G7, corteo di protesta in marcia per le vie di Giardini Naxos

G7, corteo di protesta in marcia per le vie di Giardini Naxos

Giardini Naxos (askanews) - Sta procedendo verso il lungomare di Giardini Naxos, comune ai piedi della rocca di Taormina, il corteo di manifestanti contro il G7. Alla manifestazione stanno prendendo parte un migliaio di manifestanti dietro uno striscione con lo slogan: "Sicilia in marcia contro i potenti della Terra". Il corteo, che sta procedendo pacificamente, è sorvegliato da decine di uomini ...

 
Gentiloni: Trump dialogante, curioso e con capacità di apprendere

Gentiloni: Trump dialogante, curioso e con capacità di apprendere

Taormina (askanews) - A una maliziosa e intrigante domanda della stampa, "Com'era il presidente Trump durante le riunioni del G7?", il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni nella conferenza stampa finale del G7 ha risposto in maniera forse spiazzante. "Io l'ho trovato molto dialogante, molto curioso, con una capacità e una volontà di interloquire e anche di apprendere da tutti gli ...

 
G7, Gentiloni: sul clima differenza non secondaria con gli Usa

G7, Gentiloni: sul clima differenza non secondaria con gli Usa

Taormina (askanews) - Al G7 di Taormina non è stato raggiunto un punto di equilibrio sul cambiamento climatico, ha riconosciuto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni nel corso della conferenza stampa finale. "Dopo una discussione molto articolata - ha spiegato - siamo arrivati semplicemente a prendere atto del fatto che mentre sei dei sette paesi confermano pienamente i loro impegni assunti ...

 
Musica e balli invadono il centro

L'EVENTO

Musica e balli invadono il centro

La musica fa tappa nel cuore di Perugia. Una musica che sa di Alviano, ma ormai conosciuta in altre regioni d’Italia e in diversi Paesi del mondo. Si tratta della musica di ...

27.05.2017

Vince cinquantamila euro ai "Soliti ignoti"

Bel colpo

Vince cinquantamila euro ai "Soliti ignoti"

Ha vinto cinquantamila euro ai "Soliti ignoti". Protagonista della bella prova Roberto Marinetti, giovane di Gubbio, che ha partecipato come concorrente alla puntata del ...

27.05.2017

Studenti incidono un "cd"

Scuola

Studenti incidono un "cd"

Gli studenti della III C della scuola media “Giovanni Pascoli” (istituto comprensivo 11) di Perugia, al termine di un eccellente percorso scolastico durante il quale hanno ...

26.05.2017