Giorni decisivi per 400 lavoratori ex Merloni

Nocera Umbra

Giorni decisivi per 400 lavoratori ex Merloni

02.08.2016 - 19:53

0

Inaccettabile. Questo il giudizio di lavoratori e Rsu riguardo la procedura di mobilità avviata per 400 dipendenti della Jp Industries che lunedì 1 agosto mattina si sono ritrovati davanti ai cancelli dello stabilimento. Per i lavoratori, dopo anni di sacrifici e di battaglie, non si può buttare fuori più della metà dei dipendenti senza nemmeno discussioni e, per di più, ad un passo - almeno così sembrava fino a poco fa - dal traguardo della ripresa. La notizia, infatti, è stata una vera e propria doccia fredda: all'inizio della pausa di agosto, l'attesa era semmai per il rientro a settembre, mese visto come un possibile momento di ripresa, grazie ad un preventivato aumento della produzione (nell'ultimo mese, la produzione dello stabilimento di Colle di Nocera Umbra era già aumentata da 150 a 300 unità giornaliere, riportando in fabbrica una media di 180 lavoratori). Invece quello che i lavoratori aspettano, ora, è l'incontro chiesto subito dai sindacati all'azienda, previsto a Fabriano in settimana, probabilmente giovedì 4 agosto. L'incontro dovrà chiarire molte cose. In primis le motivazioni di una decisione che ha colto tutti di sorpresa. E capire, soprattutto, se l'imprenditore Giovanni Porcarelli vorrà tornare sui suoi passi. La Rsu di Colle invita tutti i lavoratori ad essere presenti, estendendo l'invito alle istituzioni locali. “I segnali che abbiamo avuto negli ultimi mesi ci facevano pensare che la situazione si sarebbe evoluta in maniera diversa - spiega Luciano Recchioni (Rsu Fiom) -. Da parte dei lavoratori, dunque, c'è un dispiacere enorme, anche perché dopo anni di denunce e tribunali avevamo tutti ripreso la speranza. Oggi questa decisione sembra non tener conto del fatto che, nonostante tutte le difficoltà, se in questi anni si sono ottenuti risultati positivi è stato anche grazie al contributo e al sostegno che il sindacato e i lavoratori hanno dato all'azienda. Quest'annuncio senza dialettica è una mancanza di rispetto nei confronti di chi si è adoperato per l'azienda, a partire dai lavoratori, che invitiamo ad essere presenti all'incontro insieme alle istituzioni”. Parla di fulmine a ciel sereno, Angelo Commodi (Rsu Fim), soprattutto “visto come andava la situazione negli ultimi incontri. Per noi - puntualizza - questa decisione è assolutamente inaccettabile. Visto anche che i lavoratori possono essere accompagnati da ammortizzatori sociali fino al settembre 2017, non comprendiamo la necessità di ricorrere alla mobilità. Inoltre, azienda e sindacato hanno sempre lavorato di pari passo e in collaborazione: non è comprensibile da dove, oggi, derivi una decisione simile, presa senza interpellare nessuno”. A mettere l'accento sui sacrifici fatti dai lavoratori in questi anni è Rosa Di Ronza (Rsu Uilm). “I lavoratori l'hanno presa molto male - spiega -, in primo luogo perché non si aspettavano una notizia simile, poi perché sono anni che sopportano sacrifici anche per fare andare avanti l'azienda. Oggi ci aspettavamo una situazione diversa e ci potremmo ritrovare, invece, in una condizione forse peggiore di prima, senza conoscere quali sono le prospettive per il futuro. Aspettiamo, dunque, l'incontro con l'azienda e cercheremo di fare il possibile per far sì che la mobilità venga ritirata".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Pamela Prati prova a ballare la salsa al 'Golden Christmas Party'

Pamela Prati prova a ballare la salsa al 'Golden Christmas Party'

Sfilata di vip al Golden Christmas Party organizzato nel negozio Niki Nika di Roma in collaborazione con il brand di gioielli Amen. Durante il DJ set de Le Donatella, tra gli altri, si sono intrattenute nel negozio Manuela Arcuri, Rossella Brescia, Carolina Marconi e il calciatore Radja Nainggolan. Imperdibile il siparietto tra Pamela Prati e Matilde Brandi, in cui quest'ultima, sulle note di ...

 
Usa: l'attentatore di NY voleva la vendetta per i palestinesi

Usa: l'attentatore di NY voleva la vendetta per i palestinesi

New York (askanews) - Voleva vendicarsi degli attacchi israeliani contro i palestinesi. Lo ha detto nel primo interrogatorio il 27enne originario del Bangladesh che voleva farsi saltare in aria vicino a uno degli hub di trasporto più trafficati di New York City. Una volta catturato e trasferito in ospedale - dove è stato curato per le ferite subite per l'esplosione del dispostivo rudimentale che ...

 
Macron a Trump: su clima ha responsabilità di fronte a storia

Macron a Trump: su clima ha responsabilità di fronte a storia

Parigi (askanews) - Il presidente francese Emmanuel Macron ha lanciato un appello al suo omologo Usa Donald Trump a ricordare la sua "responsabilità di fronte alla Storia" in relazione alla decisione di ritirare gli Stati uniti dall'Accordo di Patrigi sul clima, in un'intervista ieri alla CBS alla vigilia di un summit sullo stesso tema che si terrà nella capitale francese. "Ci sono più di 180 ...

 
Brucia la California, incendio più grande di New York

Brucia la California, incendio più grande di New York

Roma, (askanews) - Brucia la California: il più devastante degli incendi che abbiano mai colpito la California del Sud continua ad espandersi, alimentato dai forti venti, e interessa una superficie più grande di New York City. L'incendio Thomas nelle contee di Ventura e Santa Barbara ha carbonizzato 230mila ettari nel corso di una settimana, allargandosi di oltre 50mila ettari in un solo giorno. ...

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

capitale in lutto

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

E' morto Lando Fiorini. Il cantante, che avrebbe compiuto 80 anni a gennaio, è deceduto a Roma nel pomeriggio di sabato 9 dicembre dopo una lunga malattia. Le conferme sono ...

09.12.2017

Il funambolo e l'idea di Alchemika

Oltre l'esibizione

Il funambolo e l'idea di Alchemika

L’idea di riportare un equilibrista sospeso sulle teste dei perugini a un secolo da Strucinàide non è poi così nuova. Chi ha una qualche dimestichezza con la vita culturale ...

09.12.2017