Ast, la rabbia delle tute blu contro le istituzioni

La rabbia in consiglio degli operai Ast

TERNI

Ast, la rabbia delle tute blu contro le istituzioni

14.10.2014 - 10:05

0

La protesta delle tute blu irrompe nel consiglio comunale di Terni. Più di 300 manifestanti hanno raggiunto in corteo il Centro multimediale dove, per ragioni di spazio, erano stati convocati gli stati generali sulla vertenza acciaierie. Il sindaco Di Girolamo, mentre cercava di fare il punto della situazione, è stato più volte interrotto dalle contestazioni dei lavoratori. Urla, fischi e tensione alle stelle.

GUARDA LE FOTO

Con il presidente Mascio che ha subito dato il microfono a un operaio del Pix 2, Daniele, che ha letto un documento in cui si chiedevano le dimissioni di tutti gli amministratori eletti in segno di protesta. Poi lo stesso Mascio è stato costretto alla prima di una serie di sospensioni. Il mitico striscione giallorosso, che i ternani hanno ormai imparato a conoscere, è così comparso dietro a una delegazione di operai dell’Ast che ha di fatto occupato il palco. “Se chiudiamo noi, chiudete pure”, lo slogan scandito a più riprese mentre la platea applaudiva in segno di solidarietà. La situazione ha rischiato di sfuggire di mano un’altra volta mentre il segretario della Cgil ternana, Attilio Romanelli, illustrava le sue proposte, tre cose da fare subito per invertire la rotta. Mascio ha dato la parola anche a un giovane rappresentante del movimento che si batte per trasformare l’Ast in una public company. E proprio in questa occasione Romanelli ha replicato stizzito contro il movimento, suscitando il risentimento di Angelica Trenta, consigliera dei Cinque Stelle che vogliono il commissariamento delle acciaierie per motivi ambientali. Sono volate parole grosse e al duello si è subito aggiunto il consigliere Marco Celestino Cecconi (FdI-An) che ha chiesto al leader della Cgil dove fosse quando si stavano creando le premesse per quel salto nel baratro in cui i lavoratori dell’Ast rischiano ora di cadere. “Piuttosto che i parlatori - ha ammonito Cecconi - dovremmo fare gli amministratori e pretendere subito un incontro chiarificatore con il governo”. Ingente lo spiegamento di forze dell’ordine all’interno della sala. In mattinata, dopo la ripresa dei lavori, l’ex leader della Cisl Faliero Chiappini, ora consigliere comunale di maggioranza per Cittaperta, ha detto che “occorre battere forte i pugni sul tavolo” e ha fatto notare che il governo non può e non deve essere semplicemente un arbitro della vertenza. A sua volta Thomas De Luca (M5S) ha ammonito il governo a non essere “suddito nei confronti della multinazionale perché rappresenta uno stato sovrano e deve usare il suo potere”. Il capogruppo del Pd Andrea Cavicchioli nel suo intervento ha sottolineato con forza che “a nessuno può venire in mente di mettere in discussione le azioni delle istituzioni in difesa dell’Ast e del territorio”. In questo senso Cavicchioli ha rivolto a tutti un invito a recuperare l’unità. “Le risposte di Almunia, in sede di Commissione europea - ha detto - sono insufficienti, come sono insufficienti alcune delle risposte del governo”. La seduta del consiglio è poi ripresa nel primo pomeriggio, ma le forze politiche non sono riuscite a trovare un accordo su un documento unitario. Martedì la presidente della Regione Catiuscia Marini riferirà all’assemblea di palazzo Cesaroni sugli ultimi sviluppi della vertenza Ast. Intanto proseguono gli scioperi a scacchiera in vista della grande mobilitazione generale cittadina di venerdì mattina a cui saranno presenti i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil. Martedì sarà la volta di Pix 1 e 2, della Titania, del laboratorio di prove meccaniche, dei servizi e delle ditte collegate mentre giovedì le astensioni dal lavoro riguarderanno i reparti Lac e Acc e Lac, Aspasiel, gli impiegati amministrativi e pure l’Ilserv.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Venezia-Perugia si sposta a San Siro: Nesta e Inzaghi, clima play off
CALCIO SERIE B

Venezia-Perugia si sposta a San Siro: Nesta e Inzaghi, clima play off

Anche tecnico e fantasista del Perugia sono stati protagonisti de “La notte del maestro”, la serata d’addio al calcio di Andrea Pirlo di lunedì 21 maggio a San Siro. Nesta e Diamanti hanno risposto alla convocazione dell’ex compagno azzurro per dare spettacolo insieme a tantissime stelle del calcio. In campo chiaramente anche il tecnico del Venezia, Pippo Inzaghi. Bobo Vieri, con un video su ...

 
"Hotel Gagarin", Amendola: speranza è nella curiosità per l'altro

"Hotel Gagarin", Amendola: speranza è nella curiosità per l'altro

Roma, (askanews) - In un film divertente e poetico come "Hotel Gagarin", diretto da Simone Spada, nei cinema dal 24 maggio, Claudio Amendola interpreta un personaggio romantico e sognatore. Con Luca Argentero, Giuseppe Battiston, Barbora Bobulova, Silvia D'Amico, Caterina Shulha, si ritrova in un hotel isolato dell'Armenia: il progetto di girare un film è saltato ma quell'imprevisto, in quel ...

 
A Santa Cecilia torna Jakub Hrusa, alfiere della musica ceca

A Santa Cecilia torna Jakub Hrusa, alfiere della musica ceca

Roma, (askanews) - Chiamiamolo pure un alfiere della musica ceca nel mondo. Jakub Hrusa torna con la sua esperienza internazionale al Parco della Musica; la seconda volta per il maestro praghese sul podio dell'orchestra dell'Accademia di Santa Cecilia. La magia della musica, ripete il giovane maestro, si rinnova ogni volta nell'esecuzione in sala: " Tutto il divertimento, tutto il significato del ...

 
Marco Bocci torna a casa

Marco Bocci a casa

Marsciano

Marco Bocci torna a casa

“E finalmente casa dolce casa”. Con un post su Instagram Marco Bocci comunica ai suoi fan la bella notizia e aggiunge diversi hashtag sul suo stato di salute: ...

22.05.2018

Sì al Todi festival, ma in Umbria non ci sono piste di atletica

Fiona May

Sì al Todi festival, ma in Umbria non ci sono piste di atletica

Atleta, mamma e ora anche attrice di teatro, Fiona May in Umbria per presentare il suo debutto  al Todi festival 2018, il 25 agosto al teatro Comunale di Todi.

21.05.2018

La bella Carolina Miss Mondo Umbria

Eletta a Corciano

La bella Carolina Miss Mondo Umbria

Carolina Scarscelli, 16 anni, studentessa di Città di Castello è Miss Mondo Umbria 2018. È stata eletta sabato sera al Gherlinda nel corso della finale regionale organizzata ...

21.05.2018