I fondi europei per combattere la crisi economica

I fondi europei per combattere la crisi economica

L'assessore Michela Tinti commenta i risultati del convegno sui finanziamenti comunitati e le opportunità offerte dall'Europa

17.10.2012 - 12:31

0

Si ritiene soddisfatta l’assessore alle politiche comunitarie Michela Tinti,  per la grande partecipazione al convegno “Finanziamenti comunitari e network internazionali: le opportunità offerte dall’Europa” che si è tenuto alcuni giorni fa a palazzo Pretorio. Ad intervenire sono stati: Luigi Rossetti dirigente dell’area impresa e lavoro della Regione Umbria, nonché membro del Consiglio di Amministrazione del Centro Estero Umbria, alla Elena Giglio di Apre (Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea), i rappresentanti dei due nodi umbri di Een (Enterprise Europe Network), Marco Liviantoni del Centro Estero Umbria e Cathleen Foderaro di Umbria Innovazione. L’intento dell’iniziativa , oltre a  fornire una panoramica di tutti i bandi e occasioni esistenti, è stato quello di far conoscere realtà come Apre e la rete Een, che hanno come obiettivo quello di aiutare gratuitamente le imprese a sviluppare il loro potenziale di innovazione, dando supporto dall’idea progettuale, all’individuazione del bando, alla rendicontazione , alla disseminazione dei risultati. Punti di riferimento dunque importanti per tutti coloro che vogliono avvicinarsi alla progettazione comunitaria. Tra le varie opportunità illustrate  grande interesse è stato riscontrato per la possibilità di avere contributi pari al 110% del prezzo della fattura (esclusa iva) degli esecutori di ricerca fatta alle PMI o alle associazioni di PMI. Molto apprezzate anche  tutte le iniziative che stà mettendo in campo la Regione Umbria a sostegno delle imprese, con incentivi che vanno dal campo del risparmio energetico, alla formazione in materia di artigianato artistico, alla stabilizzazione di precari a forme di credito agevolato. Tutte misure che, assommate alle agevolazioni concesse dalla recente rimodulazione dell’accordo di programma sulla crisi Merloni, costituiscono un valido supporto per il tessuto produttivo del nostro territorio. “In un momento come questo - commenta l’assessore Tinti - dove la crisi economica mette a dura prova le nostre finanze e dove violenta è la stretta del credito e della liquidità, attingere ai fondi europei stà assumendo una particolare rilevanza strategica. Dobbiamo dunque attivarci per diventare competitivi anche nel reperire le risorse utili al rilancio della ricerca e dell’innovazione; uniche armi per sopravvivere in un mercato globalizzato e in continua evoluzione.  Partecipare a bandi europei, non rappresenta solo opportunità di finanziamento, ma vuol dire anche opportunità di inserirsi in partenariati commerciali, tecnologici e prodottivi con altre imprese ed enti”. L’assessore ha inoltre sottolineato che le istituzioni locali a causa delle ristrettezze finanziarie in cui versano i loro bilanci, non sono nelle migliori condizioni per dare una mano al sistema economico e per impostare un’azione di stimolo e di crescita allo sviluppo di medio e lungo periodo. Ma, ha anche precisato che gli enti locali hanno il dovere di promuovere tutti gli strumenti e le opportunità esistenti a favore delle imprese, vero motore dell’economia,  per dare nuovo impulso al rilancio del sistema produttivo.

 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Governo, Mattarella riparte da un'(auspicabile) intesa M5s-Pd

Governo, Mattarella riparte da un'(auspicabile) intesa M5s-Pd

Roma (askanews) - "Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto il presidente della Camera dei deputati, Roberto Fico e gli ha affidato il compito di verificare la possibilità di una intesa di maggioranza parlamentare tra M5s e Pd per costituire il governo". Meno di trentasei ore per rendere possibile quello che fino ad oggi sembrava impossibile: un governo di larghe intese ...

 
Rupert Everett: Wilde perseguitato, "succede ancora oggi"

Rupert Everett: Wilde perseguitato, "succede ancora oggi"

Roma, 23 apr. (askanews) - "The Happy Prince", il principe felice: prende il nome dalla favola di Oscar Wilde il film che Rupert Everett ha dedicato al grande scrittore irlandese, alla sua vita rutilante nella società londinese di fine Ottocento e al suo crollo quando la sua omosessualità divenne di pubblico dominio. Oscar Wilde è un ruolo che Everett ha ricoperto anche in teatro. Dal festival di ...

 
Rupert Everett nel "Nome della Rosa": "A Eco piacerebbe"

Rupert Everett nel "Nome della Rosa": "A Eco piacerebbe"

Sorrento, (askanews) - Intervistato al Festival di Sorrento, Rupert Everett racconta del suo impegno in un progetto caro al cuore dell'Italia, una serie tv Fox tratta dal "Nome della Rosa" di Umberto Eco, girata a Perugia: Guglielmo sarà John Turturro. E Umberto Eco, dice, Everett, sarebbe contento. "Penso che sarebbe contento: rispetto al film che doveva riassumere così tanti temi del libro, noi ...

 
Don Matteo, la 12esima serie si farà

Spoleto

Don Matteo, la 12esima serie si farà

La notizia è arrivata all'indomani del bagno di folla di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo "Menotti" di Spoleto (leggi qui): la 12esima serie di don Matteo si farà. E sarà ...

20.04.2018

Don Matteo, in mille per il gran finale

Spoleto

Don Matteo, in mille per il gran finale

Oltre 1000 persone si sono trovate dal pomeriggio di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo di Spoleto per l'evento conclusivo dell'11esima stagione della serie di Don Matteo. ...

19.04.2018

Fresu e Sollima, Sicilia e Sardegna in musica

L'intervista

Fresu e Sollima, Sicilia e Sardegna in musica

Paolo Fresu e Giovanni Sollima, sardo il primo, siciliano l’altro. Due musicisti eclettici e virtuosi che su sollecitazione dell’Orchestra da camera di Perugia hanno ...

18.04.2018