Umbria Mobilità: ingiunzione esecutiva di pagamento sulla quattordicesima

Umbria Mobilità: ingiunzione esecutiva di pagamento sulla quattordicesima

Si tratta di un'ordinanza del giudice del lavoro di Perugia. Un dipendente dell'azienda unica dei trasporti ha fatto ricorso e ha vinto contro i ritardi ormai degli stipendi e delle mensilità aggiuntive

11.09.2013 - 12:41

0

E’ arrivata nei giorni scorsi a pian di Massiano, nella sede di Umbria Mobilità. Una missiva che ha fatto sbiancare più di un dirigente. L’ordinanza del giudice del lavoro di Perugia s’intitola “ingiunzione esecutiva di pagamento della 14esima mensilità”. Ebbene sì: un dipendente dell’azienda unica dei trasporti ha fatto ricorso e ha vinto contro i ritardi ormai annosi (a partire dall’agosto 2012) del pagamento degli stipendi e di mensilità aggiuntive. In particolare della quattordicesima.
Nei giorni scorsi gli stessi sindacati (Cgil, Cisl, Uil, Faisa e Orsa) hanno siglato l’accordo sulle spettanze. Non ci sono state comunicazioni ufficiali. La soluzione trovata è la stessa dello scorso anno: rateizzazione. Con un patto del tipo: divisione in due tranche degli stipendi sopra i 1.200 euro. Cosicché si trovano i soldi la prima rata della quattordicesima senza attingere a risorse ulteriori. Che peraltro non ci sono.

Servizio integrale nel Corriere dell’Umbria dell’11 settembre
A cura di Alessandro Antonini

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Economia

Borse, lunedì nero

Le borse europee chiudono in calo sui timori delle conseguenze di una guerra commerciale internazionale. A fine seduta Milano cede il 2,44%, in aumento lo spread Btp-Bund a 251 punti base. Londra cede il 2,24%, Francoforte lascia sul terreno il 2,46%, Parigi perde l'1,92%. A Piazza Affari crolla Prysmian -10%, dopo aver annunciato una revisione al ribasso dell'Ebitda. In flessione il comparto ...

 
Luca Barbarossa: storia di Alex, da solo a Pozzallo a otto anni

Luca Barbarossa: storia di Alex, da solo a Pozzallo a otto anni

Roma, (askanews) - Chi avrebbe il coraggio di dire a un bambino di otto anni arrivato in Europa dopo un viaggio di un anno e mezzo, da solo, "è finita la pacchia"? Lo dice Luca Barbarossa, negli studi di askanews per presentare il suo disco "Roma è de tutti". "Racconto una piccola storia emblematica, quella di Alex, un bambino che è arrivato a Pozzallo senza genitori dopo un viaggio di un anno e ...

 
Brad Mehldau, cancellato il concerto

Umbria jazz 2018

Brad Mehldau, cancellato il concerto

Il concerto di Brad Mehldau a Umbria Jazz previsto per il 18 luglio 2018 round midnight al teatro Morlacchi di Perugia è stato cancellato per cause indipendenti dalla volontà ...

23.06.2018

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

St Jacob's Chamber Choir

Grandi festival

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

Una Sagra monumentale capace di mostrare tutto il suo valore di patrimonio storico e vivo della città e del territorio. E’ così che organizzatori, istituzioni e il direttore ...

23.06.2018

Musica e teatro in quota

Suoni Controvento prendono forma dallo spazio

Un viaggio negli inferi di monte Cucco seguendo il Caino di George Byron, le sue parole, passo dopo passo, lentamente. Oppure là fuori, nella luce del tramonto, a rivedere un ...

23.06.2018