Intervista a Massimo Ranieri: "Quando si passa per il Due Mondi si rimane sempre legati a Spoleto"

Intervista a Massimo Ranieri: "Quando si passa per il Due Mondi si rimane sempre legati a Spoleto"

Il cantante attore in piazza Duomo venerdì per la 670esima rappresentazione del suo show "Canto perché non so nuotare...da 500 repliche"

28.08.2012 - 10:47

0

Tutto cominciò quando il padre lo prese per mano e gli disse: "Un uomo può vestire pure di stracci ma avrà dignità solo se ha le scarpe pulite". Parole quasi magiche che da un anonimo Giovanni Calone lo fecero diventare Massimo Ranieri. A distanza di tempo quella frase non è finita al vento, ma ha dato vita a uno show: "Canto perché non so nuotare...da 500 repliche!". Lo spettacolo va avanti da sette anni, quattro stagioni, registra 2 milioni di spettatori e farà proprio la sua 670esima replica a Spoleto, venerdì 31 agosto, in piazza Duomo alle 21,30. "Chi passa per il Festival dei Due Mondi - racconta Ranieri - quando torna a Spoleto ha un'emozione in più. Io ho debuttato al Festival in passato ed è stata un'esperienza importante che mi lega molto alla città".
Ranieri, nell'era Ferrara tornerebbe volentieri al Due Mondi?
"Con grande piacere, penso che sia una gestione all'altezza del compito".
Il suo show ha il pregio, condiviso da pubblico e critica, di rinnovarsi continuamente. Ha un segreto?
"Viene dal cuore. E' pensato, voluto e fatto con il cuore".
Ed è per questo che lo dedica alle donne?
"Sì, e lo dedico loro concretamente: all'orchestra e al balletto di sole donne ho anche unito tre formidabili giovani voci femminili".
Anche il pubblico è composto in gran parte da quote rosa...
"Sì, inevitabile. Il 70 per cento sono donne e il 30 per cento mariti o fidanzati al loro fianco".
Lei canta, balla e torna indietro nel tempo, "alle scarpe lucide". C'è tanta voglia di immergersi nel passato nella gente. E' così?
"Il passato rappresenta una garanzia in un momento di crisi. E poi, noi over 50, siamo una conferma di questo valore, i giovani stessi ce lo riconoscono".
Il fulcro è, e rimane, la canzone: un repertorio vastissimo. Come ha scelto i brani?
"Ho voluto inserire dai classici napoletani al cantautorato italiano, Battisti, Lauzzi, Endrigo, Battiato, Paoli, Rossi. Ma ho scelto di cantare solo le cose in cui mi ritrovo".
Sul palcoscenico ha accanto anche altri artisti...
"Un giovanissimo ballerino di tip tap, Federico Pisano, che porta in scena i sogni di Giovanni Calone bambino, e poi c'è un cantante senegalese, con cui collaboro da tempo, Badarà Seck".
Sono sette anni che va avanti lo show, cosa vuol fare in futuro?
"Continuerò a fare questo spettacolo".

Sabrina Busiri Vici  

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

La denuncia di Oxfam: in Siria è emergenza ma gli aiuti calano

La denuncia di Oxfam: in Siria è emergenza ma gli aiuti calano

Roma, (askanews) - Dalla comunità internazionale ancora una volta non è arrivato ciò che serviva davvero per garantire un futuro al popolo siriano. È la denuncia di Oxfam, all'indomani della sesta conferenza di Bruxelles sulla crisi. "Nonostante le preoccupazioni espresse dai diversi governi a Bruxelles per la crescente ondata di violenze in Siria, le dichiarazioni d'intenti non si tradurranno in ...

 
I grandi dell'immaginario protagonisti a Encuentro

quinta edizione

I grandi dell'immaginario protagonisti a Encuentro

La quinta edizione di Encuentro, in programma a Perugia e Terni dal 2 al 6 maggio, sarà quella dei grandi immaginari che si incontrano e dialogano tra loro. La letteratura in ...

24.04.2018

Don Matteo, la 12esima serie si farà

Spoleto

Don Matteo, la 12esima serie si farà

La notizia è arrivata all'indomani del bagno di folla di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo "Menotti" di Spoleto (leggi qui): la 12esima serie di don Matteo si farà. E sarà ...

20.04.2018

Don Matteo, in mille per il gran finale

Spoleto

Don Matteo, in mille per il gran finale

Oltre 1000 persone si sono trovate dal pomeriggio di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo di Spoleto per l'evento conclusivo dell'11esima stagione della serie di Don Matteo. ...

19.04.2018