Nuovo calendario scolastico, lezioni dal 12 settembre all’8 giugno

L'assessore regionale Bartolini (al centro)

Scuola

Nuovo calendario scolastico, lezioni dal 12 settembre all’8 giugno

16.04.2018 - 21:28

0

In Umbria le scuole di ogni ordine e grado riapriranno il 12 settembre 2018, mentre sabato 8 giugno 2019 termineranno le lezioni nelle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado e il 29 giugno 2019 concluderanno l’attività didattica le scuole dell’infanzia: lo ha deciso la Giunta regionale dell’Umbria che, su proposta dell’assessore all’Istruzione, Antonio Bartolini, ha approvato il calendario scolastico regionale per l'anno 2018- 2019. “Il calendario delle lezioni per il prossimo anno, come sempre - ha detto l’assessore Bartolini -, è stato ampiamente condiviso con i diversi soggetti interessati e con la "Conferenza di Servizio Permanente per l’attuazione del D.Lgs 112/98 in materia di istruzione e formazione professionale” che si è riunita la scorsa settimana così da permettere alle istituzioni scolastiche la programmazione e l’organizzazione delle attività, nell’ambito della normativa nazionale e in relazione alla propria autonomia”. “Complessivamente – ha sottolineato l’assessore Bartolini – i giorni di lezione saranno 208, che si riducono a 207 se la festa del Santo Patrono cade in un giorno lavorativo. All’interno dell'arco temporale determinato dal calendario - ha proseguito - le istituzioni scolastiche, fermo restando l’obbligo di destinare allo svolgimento delle lezioni almeno 200 giorni, hanno la facoltà di adattare il calendario stesso alle esigenze che derivano dal piano dell’offerta formativa tenendo ovviamente presente che i giorni eccedenti i 200 giorni di lezione, fanno parte integrante del percorso didattico e devono, quindi, essere destinati all’arricchimento dell’offerta formativa, per cui non sono utilizzabili per vacanze o sospensione della didattica”. Le vacanze natalizie cominceranno il 24 dicembre 2018 per concludersi il 5 gennaio 2019 compresi, quelle pasquali si svolgeranno dal 18 al 24 aprile 2019 compresi. Gli altri due giorni di chiusura, fissati dalla Regione, riguardano il 2 e 3 novembre 2018, in occasione del ponte a cavallo tra la Festa dei Santi e quella dei Defunti. A queste date si affiancano quelle delle festività riconosciute dalla normativa statale: 1 novembre festa di Tutti i Santi, 8 dicembre per la festa dell’Immacolata Concezione, 25 dicembre per il Natale, 26 dicembre, Santo Stefano, 1 gennaio Capodanno, 6 gennaio Epifania, 22 aprile lunedì di Pasqua, 25 aprile Anniversario della liberazione, 1 maggio Festa del Lavoro, 2 giugno Festa della Repubblica, tutte le domeniche e, infine, la Festa del Patrono. “All’interno dell'arco temporale determinato con il presente calendario – ha concluso l’assessore Bartolini - le Istituzioni scolastiche, fermo restando l’obbligo di destinare allo svolgimento delle lezioni almeno 200 giorni, hanno la facoltà di adattare il calendario scolastico alle esigenze specifiche derivanti dal Piano dell’Offerta Formativa.  I giorni eccedenti “almeno i 200 giorni di lezione” fanno parte integrante del percorso didattico e dovranno, quindi, essere destinati all’arricchimento dell’offerta formativa, per cui non sono utilizzabili per vacanze o sospensione della didattica”. Il nuovo Calendario scolastico dell’Umbria per l’anno 2018 – 2019 sarà disponibile sul sito ufficiale della Regione dell’Umbria e sul sito www.regione.umbria.it/istruzione/scuola e pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Umbria.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Governo, Mattarella riparte da un'(auspicabile) intesa M5s-Pd

Governo, Mattarella riparte da un'(auspicabile) intesa M5s-Pd

Roma (askanews) - "Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto il presidente della Camera dei deputati, Roberto Fico e gli ha affidato il compito di verificare la possibilità di una intesa di maggioranza parlamentare tra M5s e Pd per costituire il governo". Meno di trentasei ore per rendere possibile quello che fino ad oggi sembrava impossibile: un governo di larghe intese ...

 
Rupert Everett: Wilde perseguitato, "succede ancora oggi"

Rupert Everett: Wilde perseguitato, "succede ancora oggi"

Roma, 23 apr. (askanews) - "The Happy Prince", il principe felice: prende il nome dalla favola di Oscar Wilde il film che Rupert Everett ha dedicato al grande scrittore irlandese, alla sua vita rutilante nella società londinese di fine Ottocento e al suo crollo quando la sua omosessualità divenne di pubblico dominio. Oscar Wilde è un ruolo che Everett ha ricoperto anche in teatro. Dal festival di ...

 
Rupert Everett nel "Nome della Rosa": "A Eco piacerebbe"

Rupert Everett nel "Nome della Rosa": "A Eco piacerebbe"

Sorrento, (askanews) - Intervistato al Festival di Sorrento, Rupert Everett racconta del suo impegno in un progetto caro al cuore dell'Italia, una serie tv Fox tratta dal "Nome della Rosa" di Umberto Eco, girata a Perugia: Guglielmo sarà John Turturro. E Umberto Eco, dice, Everett, sarebbe contento. "Penso che sarebbe contento: rispetto al film che doveva riassumere così tanti temi del libro, noi ...

 
Don Matteo, la 12esima serie si farà

Spoleto

Don Matteo, la 12esima serie si farà

La notizia è arrivata all'indomani del bagno di folla di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo "Menotti" di Spoleto (leggi qui): la 12esima serie di don Matteo si farà. E sarà ...

20.04.2018

Don Matteo, in mille per il gran finale

Spoleto

Don Matteo, in mille per il gran finale

Oltre 1000 persone si sono trovate dal pomeriggio di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo di Spoleto per l'evento conclusivo dell'11esima stagione della serie di Don Matteo. ...

19.04.2018

Fresu e Sollima, Sicilia e Sardegna in musica

L'intervista

Fresu e Sollima, Sicilia e Sardegna in musica

Paolo Fresu e Giovanni Sollima, sardo il primo, siciliano l’altro. Due musicisti eclettici e virtuosi che su sollecitazione dell’Orchestra da camera di Perugia hanno ...

18.04.2018