Nuovo calendario scolastico, lezioni dal 12 settembre all’8 giugno

L'assessore regionale Bartolini (al centro)

Scuola

Nuovo calendario scolastico, lezioni dal 12 settembre all’8 giugno

16.04.2018 - 21:28

0

In Umbria le scuole di ogni ordine e grado riapriranno il 12 settembre 2018, mentre sabato 8 giugno 2019 termineranno le lezioni nelle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado e il 29 giugno 2019 concluderanno l’attività didattica le scuole dell’infanzia: lo ha deciso la Giunta regionale dell’Umbria che, su proposta dell’assessore all’Istruzione, Antonio Bartolini, ha approvato il calendario scolastico regionale per l'anno 2018- 2019. “Il calendario delle lezioni per il prossimo anno, come sempre - ha detto l’assessore Bartolini -, è stato ampiamente condiviso con i diversi soggetti interessati e con la "Conferenza di Servizio Permanente per l’attuazione del D.Lgs 112/98 in materia di istruzione e formazione professionale” che si è riunita la scorsa settimana così da permettere alle istituzioni scolastiche la programmazione e l’organizzazione delle attività, nell’ambito della normativa nazionale e in relazione alla propria autonomia”. “Complessivamente – ha sottolineato l’assessore Bartolini – i giorni di lezione saranno 208, che si riducono a 207 se la festa del Santo Patrono cade in un giorno lavorativo. All’interno dell'arco temporale determinato dal calendario - ha proseguito - le istituzioni scolastiche, fermo restando l’obbligo di destinare allo svolgimento delle lezioni almeno 200 giorni, hanno la facoltà di adattare il calendario stesso alle esigenze che derivano dal piano dell’offerta formativa tenendo ovviamente presente che i giorni eccedenti i 200 giorni di lezione, fanno parte integrante del percorso didattico e devono, quindi, essere destinati all’arricchimento dell’offerta formativa, per cui non sono utilizzabili per vacanze o sospensione della didattica”. Le vacanze natalizie cominceranno il 24 dicembre 2018 per concludersi il 5 gennaio 2019 compresi, quelle pasquali si svolgeranno dal 18 al 24 aprile 2019 compresi. Gli altri due giorni di chiusura, fissati dalla Regione, riguardano il 2 e 3 novembre 2018, in occasione del ponte a cavallo tra la Festa dei Santi e quella dei Defunti. A queste date si affiancano quelle delle festività riconosciute dalla normativa statale: 1 novembre festa di Tutti i Santi, 8 dicembre per la festa dell’Immacolata Concezione, 25 dicembre per il Natale, 26 dicembre, Santo Stefano, 1 gennaio Capodanno, 6 gennaio Epifania, 22 aprile lunedì di Pasqua, 25 aprile Anniversario della liberazione, 1 maggio Festa del Lavoro, 2 giugno Festa della Repubblica, tutte le domeniche e, infine, la Festa del Patrono. “All’interno dell'arco temporale determinato con il presente calendario – ha concluso l’assessore Bartolini - le Istituzioni scolastiche, fermo restando l’obbligo di destinare allo svolgimento delle lezioni almeno 200 giorni, hanno la facoltà di adattare il calendario scolastico alle esigenze specifiche derivanti dal Piano dell’Offerta Formativa.  I giorni eccedenti “almeno i 200 giorni di lezione” fanno parte integrante del percorso didattico e dovranno, quindi, essere destinati all’arricchimento dell’offerta formativa, per cui non sono utilizzabili per vacanze o sospensione della didattica”. Il nuovo Calendario scolastico dell’Umbria per l’anno 2018 – 2019 sarà disponibile sul sito ufficiale della Regione dell’Umbria e sul sito www.regione.umbria.it/istruzione/scuola e pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Umbria.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Salvini querela Saviano, Delrio: "Incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire"

Salvini querela Saviano, Delrio: "Incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire"

(Agenzia Vista) Napoli, 19 luglio 2018 Salvini querela Saviano, Delrio incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire Il capogruppo del Partito Democratico, Graziano Delrio, incontra presso la sede del consiglio comunale i giovani amministratori Dem della Campania."Incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire". Queste le parole di Delrio ai giornalisti sulla querela del ...

 
Bimba rom ferita, Delrio: "Occorre sforzo per affermare principio dell'uguaglianza tra persone"

Bimba rom ferita, Delrio: "Occorre sforzo per affermare principio dell'uguaglianza tra persone"

(Agenzia Vista) Napoli, 19 luglio 2018 Bimba rom ferita, Delrio: "Occorre sforzo per affermare principio dell'uguaglianza tra persone" Il capogruppo del Partito Democratico, Graziano Delrio, incontra presso la sede del consiglio comunale i giovani amministratori Dem della Campania. "Occorre uno sforzo per affermare il principio dell'uguaglianza tra persone nel nostro Paese". Queste le parole di ...

 
PD, Delrio: "Mettere da parte le correnti e ripartire dalla gente"

PD, Delrio: "Mettere da parte le correnti e ripartire dalla gente"

(Agenzia Vista) Napoli, 19 luglio 2018 PD, Delrio mettere da parte le correnti e ripartire dalla gente Il capogruppo del Partito Democratico, Graziano Delrio, incontra presso la sede del consiglio comunale i giovani amministratori Dem della Campania. "Bisogna mettere da parte le correnti e ripartire dalla gente". Queste le parole di Delrio. AltrimondiNews Fonte: Agenzia Vista / Alexander ...

 
26 anni dopo via D'Amelio, Palermo ricorda Borsellino

26 anni dopo via D'Amelio, Palermo ricorda Borsellino

Palermo (askanews) - Ventisei anni dopo Palermo si è ritrovata ancora una volta in via D'Amelio per ricordare il giudice Paolo Borsellino e gli agenti della sua scorta: Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. Sul palco allestito davanti all'albero che ricorda la strage di Via D'Amelio del 19 luglio 1992, sono saliti in tanti per testimoniare il ...

 
Quelli dei Massive Attack

Umbria Jazz 2018

Quelli dei Massive Attack

La lunga notte dei Massive Attack all'Arena Santa Giuliana per Umbria Jazz fra tanta musica, effetti speciali e un'abbondante pioggia che non ha fermato entusiasmo e note ... ...

17.07.2018

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

Umbria Jazz

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

L'acquazzone che si è abbattuto per qualche minuto sull'arena Santa Giuliana di Perugia non ha scoraggiato assolutamente il popolo di Umbria Jazz e l'attesissimo concerto ...

17.07.2018

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Il festival

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Poco dopo le 22 la luna si oscura e nubi nere scatenano un acquazzone sul popolo dei Massive Attack, all'arena Santa Giuliana. Hanno partecipato in tanti, sia sulle gradinate ...

16.07.2018