Ucciso dalla motozappa, addio tra le lacrime a Paolo Sciamanna

ASSISI

Ucciso dalla motozappa, addio tra le lacrime a Paolo Sciamanna

21.04.2015 - 11:00

0

Sgomento, dolore e incredulità, tenuti insieme da una lacerante rassegnazione. E’ una comunità sotto choc quella di Viole d’Assisi, che nel pomeriggio di lunedì 20 aprile si è ritrovata nella chiesa di San Vitale per stringersi attorno ai familiari di Paolo Sciamanna, il cinquantottenne che sabato scorso ha perso la vita mentre lavorava la terra del suo orto con una vecchia motozappa, che per una serie di dinamiche non ancora ben chiare e in fase di accertamento, lo ha travolto procurandogli profonde ferite che non gli hanno lasciato scampo (LEGGI L'ARTICOLO). Una moltitudine di abitanti della frazione, ma anche provenienti da tutti i paesi del circondario, tra cui tantissimi giovani, hanno assistito alla cerimonia funebre officiata dal parroco del paese don Cesare. “Il venerdì santo di ogni anno, di prima mattina - ha raccontato il religioso durante l’omelia - trovavo Paolo in chiesa, da solo, intento a curare e sistemare il crocifisso che poi deponeva per il culto dei fedeli; mi piace pensare che quel Cristo che lui amava, lo abbia atteso alle porte della vita per condurlo all’eternità”. Grande commozione durante la lettura di una lettera scritta dal cugino di Paolo, una serie di pensieri che ha ripercorso la figura e le passioni di un uomo, marito modello e padre di tre figli, che si è sempre distinto per la sua voglia di fare per gli altri e per la sua comunità, senza l’ombra di ambizioni personali. Paolo Sciamanna è stato animatore del gruppo giovanile parrocchiale e il primo a entrare nella confraternita, ex presidente della Pro loco di Viole, ideatore della sagra del pop corn, fondatore della prima squadra di calcio femminile del paese e promotore di un premio letterario a favore della scuola materna. Era attivo anche nel mondo dello sport locale e nel sociale, aveva partecipato ad alcune attività del Centro Pace e come si legge nella pagina facebook di “sei delle Viole se...” era coordinatore dell’associazione combattenti e reduci di San Vitale Viole e attivo sostenitore delle giornate dei bersaglieri. Nove le associazioni che ne hanno dato l’annuncio funebre. “Era un uomo buono e creativo, lavorava per un’impresa di affissioni - hanno raccontato i compaesani - e tutti lo incontravano col suo ‘Pandino’, intento a fare il suo lavoro e a scambiare sempre un sorriso; una persona dell’anima sana che ha fatto tanto per la nostra comunità e che non potremo mai dimenticare”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Derby al Curi, Perugia in vantaggio: l'esultanza di Di Carmine
CALCIO SERIE B

Derby al Curi, Perugia in vantaggio: l'esultanza di Di Carmine

Al 28' Di Carmine sblocca il derby tra Perugia e Ternana. Ecco la sua esultanza e quella della curva biancorossa. Il primo tempo si è chiuso sul punteggio di 2-1 per il Grifo: in rete DC10 per la doppietta e Tremolada per la rete che ha accorciato le distanze.

 
Earth Day 2018, come eravamo: la Terra 20 anni fa

Earth Day 2018, come eravamo: la Terra 20 anni fa

Un'app per viaggiare nel tempo e osservare la Terra com'è oggi o com'era 20 anni fa: si chiama Worldview e l'ha messa a punto la Nasa in occasione della Giornata della Terra e permette inoltre di catturare le immagini preferite, tra foreste e ghiacciai, e di condividere le immagini. E' possibile rivedere vecchi incendi, uragani rimasti memorabili e assistere al modo in cui una tempesta nasce e ...

 
Don Matteo, la 12esima serie si farà

Spoleto

Don Matteo, la 12esima serie si farà

La notizia è arrivata all'indomani del bagno di folla di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo "Menotti" di Spoleto (leggi qui): la 12esima serie di don Matteo si farà. E sarà ...

20.04.2018

Don Matteo, in mille per il gran finale

Spoleto

Don Matteo, in mille per il gran finale

Oltre 1000 persone si sono trovate dal pomeriggio di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo di Spoleto per l'evento conclusivo dell'11esima stagione della serie di Don Matteo. ...

19.04.2018

Fresu e Sollima, Sicilia e Sardegna in musica

L'intervista

Fresu e Sollima, Sicilia e Sardegna in musica

Paolo Fresu e Giovanni Sollima, sardo il primo, siciliano l’altro. Due musicisti eclettici e virtuosi che su sollecitazione dell’Orchestra da camera di Perugia hanno ...

18.04.2018