Perseguita l'ex moglie e minaccia presunto amante: "Ti strappo il cuore"

ASSISI

Perseguita l'ex moglie e minaccia presunto amante: "Ti strappo il cuore"

20.03.2015 - 13:12

0

Ennesima relazione sentimentale culminata con un matrimonio arrivato al capolinea dopo 10 anni e la nascita di ben tre figlie e finita nelle minacce, nelle persecuzioni e nell’incapacità ossessiva di accettare una nuova vita. La segnalazione giunge prima di Natale agli agenti del commissariato di Assisi i quali hanno assicurato il monitoraggio degli spostamenti dell’uomo scoprendo veri e propri atti persecutori da lui posti in essere quotidianamente e continuativamente nei confronti della ex moglie che per disperazione era stata costretta a lasciare la sua abitazione per trasferirsi con le figlie dai propri genitori. Letteralmente presidiata la sua nuova abitazione, sotto la quale ogni notte l’uomo sostava all’interno della propria autovettura nascosta sotto gli alberi. Pedinamenti continui, inseguimenti, appostamenti nei luoghi da lei frequentati, nell’ossessiva convinzione di beccarla in castagna e avere così finalmente la conferma dei suoi tradimenti e dunque della sua ragione. L’uomo aveva addirittura inscenato una finta partenza fuori regione per poter controllare meglio i movimenti e le frequentazioni della ex moglie convinta così di poter agire in piena libertà. Ogni leva emotiva è stata utilizzata dall’uomo. Dal presunto malore inscenato per impietosirla e ingenerare in lei sensi di colpa, al ricordo nostalgico dei momenti più belli nelle ricorrenze particolari come San Valentino durante il quale gli atti persecutori si sono riacutizzati. Centinaia gli sms inviati dall’uomo che, a volte implorandola, a volte minacciandola, pretendeva che la stessa tornasse sui suoi passi. Numerose ed inquietanti le telefonate minatorie effettuate anche nei confronti di uomini additati da lui come suoi presunti amanti. “Se continui ti strappo il cuore”, questa sarebbe stata la fine se non avessero desistito dai loro intenti. I primi accertamenti e le prime dichiarazioni raccolte dagli agenti del commissariato di Assisi hanno fatto scattare l’immediata denuncia per violenza privata e minaccia grave nei confronti della ex moglie e di un suo presunto amante e l’attivazione di un piano di monitoraggio e controllo di sicurezza sull’evolversi degli eventi. E infatti neanche la consapevolezza di un procedimento penale a suo carico e l’alta probabilità di una sua condanna, hanno ostacolato il suo proposito. I suoi profili su social network violati, controllati gli accessi, lette le comunicazioni. Il mondo virtuale, secondo l’uomo, era stato il luogo dove era iniziato tutto, l’occasione di incontri e la fuga dalla realtà domestica. Gli incontri con la moglie, dovuti solo per motivi di gestione delle figlie, erano diventati oramai fonte di comprovato pericolo. In un’occasione, dopo aver preteso un ultimo incontro chiarificatore, l’uomo ha mostrato alla donna un suo manoscritto, e ne ha letto il contenuto ovvero i due diversi opposti epiloghi che la loro storia avrebbe potuto avere. La riappacificazione e la fine degli atti persecutori o la prospettazione di un finale diverso, più inquietante, facendo ventilare la possibilità che andasse a finire male per tutti. A lei soltanto la scelta e la responsabilità. Spaventata, la moglie, sostenuta e incoraggiata dagli agenti, si è decisa a denunciare tutti gli atti persecutori posti i essere nei mesi precedenti dal marito, ormai certa e convinta che l’uomo fosse mosso da una gelosia patologica, da un convincimento ossessivo e paranoico circa l’infedeltà della moglie verso la quale nutriva un sentimento di amore possessivo. La polizia aveva avuto dunque la conferma che si trovasse di fronte ad un soggetto altamente pericoloso perché con tenacia dimostrava di voler perseguire il proprio intento criminoso mai desistendo nei mesi dai suoi propositi. La reiterazione delle sue condotte ha inciso in modo determinante sul perdurante e grave stato di paura nella moglie e nei suoi familiari e hanno fatto ritenere fondato il timore che fosse messa a repentaglio l’incolumità della moglie e di qualunque persona fosse a lei legata sentimentalmente. Per tali motivi, pochi giorni fa, il gip presso il Tribunale di Perugia ha emesso nei confronti dell’uomo la misura cautelare del divieto di avvicinamento ad una distanza minore dei 500 metri alla moglie, alla sua abitazione e a tutti i luoghi abitualmente da lei frequentati e ha fatto inoltre divieto all’uomo di comunicare con la ex moglie con qualsiasi mezzo. La polizia continua a vigilare sul rispetto della misura che se non rispettata potrebbe far aprire all’uomo le porte del carcere.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Placido Domingo ha festeggiato a Los Angeles 50 anni di carriera

Placido Domingo ha festeggiato a Los Angeles 50 anni di carriera

Los Angeles (askanews) - Il tenore spagnolo Placido Domingo ha festeggiato, con un recital speciale al Dorothy Chandler Pavilion di Los Angeles, circondato da amici, cantanti e musicisti, i suoi 50 anni di carriera. Domingo, direttore generale della Washington National Opera e della Los Angeles Opera, esordì proprio nella città californiana il 17 novembre del 1967, senza immaginare - ha spiegato ...

 
Pensioni, nulla di fatto dopo l'incontro tra governo e sindacati

Pensioni, nulla di fatto dopo l'incontro tra governo e sindacati

Roma (askanews) - Nulla di fatto dopo l'incontro sulle pensioni a Palazzo Chigi tra Governo e sindacati. Gentiloni ha chiesto ai leader di Cgil, Cisl e Uil uno sforzo significativo di condivisione sulle pensioni e di sostenere il pacchetto delle misure; un documento di tre cartelle sullo stop al rialzo dell'età pensionabile per 15 categorie di lavori gravosi, e il fondo per la proroga dell'Ape ...

 
Addio a Malcolm Young, cofondatore degli AC/DC
Musica in lutto

Addio a Malcolm Young, cofondatore degli AC/DC

E' morto a 64 anni Malcolm Young, chitarrista, compositore e cofondatore del gruppo rock AC/DC. A dare la notizia è stata la stessa band sulla sua pagina web ufficiale. Nato a Glasgow, in Scozia, nel 1953, aveva fondato il gruppo australiano con suo fratello Angus nel 1973 a Sydney. Tra i tanti successi della band "Highway to hell" e "Back in black", considerato il secondo album più venduto di ...

 
Mattarella a Napoli per i 230 anni Scuola militare Nunziatella

Mattarella a Napoli per i 230 anni Scuola militare Nunziatella

Napoli (askanews) - Il Capo dello Stato, Sergio Mattarella ha presenziato, in piazza del Plebiscito a Napoli, alla cerimonia del giuramento di 90 nuovi allievi della scuola militare della Nunziatella in occasione dei 230 anni dalla fondazione della prestigiosa scuola militare, voluta dal Re Ferdinando IV di Borbone il 18 novembre del 1787. Erano presenti anche il ministro della Difesa, Roberta ...

 
Mamma mia! con gli Abba in italiano

Assisi

Mamma mia! con gli Abba in italiano

Al teatro Lyrick di Assisi il 21 e il 22 novembre (ore 21.15) ospiterà Mamma mia!, tra le più celebri commedie musicali degli anni 2000  con le mitiche canzoni degli Abba. A ...

18.11.2017

Assisi diventa città dei cori

Grandi festival nascono

Assisi diventa città dei cori

Al via la prima edizione di Cantico Assisi Choral Fest rassegna dedicata ai cori in programma dal 20 al 23 novembre ad Assisi. Oltre mille coristi si esibiranno per quattro ...

18.11.2017

Gran finale all'insegna dell'India

Festival Popoli e Religioni

Gran finale all'insegna dell'India

E' tutto pronto per il gran finale della tredicesima edizione di Popoli e Religioni-Terni Film Festival con una giornata interamente dedicata all'India. La giornata si aprirà ...

18.11.2017