Allarme crypto virus, decine di casi: in ostaggio i dati del pc

Umbria

Allarme crypto virus, decine di casi: in ostaggio i dati del pc

29.01.2015 - 18:37

0

I dati salvati nel pc rischiano di finire “in ostaggio”. Sono decine in Umbria le vittime di un virus inviato per posta elettronica e contenuto in un allegato. Si chiama “crypto virus” perché cifra i documenti e li rende inaccessibili senza una “chiave”. Così arriva il ricatto: pagare per poter riaprire i documenti. Viene chiesta una somma in bitcoin, la moneta elettronica. E’ la polizia postale a segnalare l’escalation degli attacchi: una trentina di segnalazioni solo martedì. “Nell’ultimo periodo i casi di cui abbiamo avuto conoscenza erano da tre a cinque a settimana, ma di colpo il fenomeno sembra esploso”, dicono gli esperti.
Virus persuasivo Molti utenti si sono visti recapitare una email che nel testo invita ad aprire un allegato spiegando che si tratta della copia di un bonifico. “Ti dobbiamo rimborsare 3mila euro”, si informa. Addirittura in un caso si parla di “80mila euro”. La curiosità può spingere ad approfondire guardando il contenuto dell’allegato. Quando l’email è indirizzata a un’azienda, a volte si simula la conferma di aver ricevuto un ordine (ad esempio di toner e altro materiale da ufficio) indicando che nell’allegato ci sono maggiori informazioni. Basta aprirlo per lanciare l’eseguibile.
Dati cifrati All’apertura dell’allegato il virus inizia a “lavorare”. Una volta compiuta la sua missione si autodistruggerà mentre sarà in pratica impossibile cancellarne l’operato. Restano accessibili solo files di diverso formato con delle istruzioni. Ecco cosa dicono: per avere la chiave che consentirà di leggere i propri documenti bisogna pagare collegandosi a un indirizzo da raggiungere con rete anonima. Viene chiesto, magari, l’equivalente di 500 dollari in “bitcoin”. E il tempo rema contro gli sfortunati utenti. Se non si paga entro sei giorni il “riscatto” raddoppia.
I consigli della Postale Staccare subito l’alimentazione al computer e isolarlo perché prima che il virus infetti tutti i documenti ci vogliono un po’ di minuti. Così si può tentare di salvaguardare parte dei dati evitando anche che il virus si diffonda in tutta la rete se il pc ha cartelle condivise. A danno accaduto, non bisogna formattare subito il pc, ma munirsi di un nuovo hard disk su cui reinstallare tutto (tenere da parte il disco con i documenti crittografati: magari, come accaduto in passato, una futura operazione di polizia permette di risalire agli autori e anche all’algoritmo crittografico per il completo ripristino dei dati). In tal modo si avrà comunque una macchina su cui lavorare.

Contro il crypto virus che nelle ultime settimane sta facendo danni anche in Umbria stanno lavorando istituzioni e ricercatori di tutto il mondo. Ma, allo stato, prevenire resta l’unico rimedio: la crittografia usata è talmente sofisticata che decriptare i documenti richiederebbe tempi biblici. Questa l’ultima versione, particolarmente aggressiva, del virus che - spiegano dalla Postale - è comparso per la prima volta circa tre anni fa. Dapprima la tecnica consisteva nell’operare da remoto su macchine aziendali in cui si riusciva a entrare sfruttando la vulnerabilità di certi programmi. Ora il virus arriva direttamente per posta elettronica: migliaia di email spedite con un solo clic. L’abbandono del target esclusivamente aziendale sta decretando la rapida espansione del fenomeno. “Non solo per evitare di prendere il “crypto virus” ma anche per scongiurare altri tipi di attacchi è necessario salvare i propri documenti su dispositivi esterni da scollegare dal computer non appena fatto il salvataggio”, dicono gli esperti. Inoltre, per chi possiede sistemi operativi non proprio datati, meglio abilitare le “Shadow Copy”, ossia il servizio che memorizza automaticamente le varie versioni dei files. Quanto al “riscatto” chiesto: “Non pagare resta la scelta migliore sia perché non si può riporre fiducia nell’onestà di chi crea simili problemi sia per non incentivare i cyber criminali rendendo lucrosi i loro attacchi”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Super Vacanze di Natale, Ruffini celebra 35 anni di cinepanettone

Super Vacanze di Natale, Ruffini celebra 35 anni di cinepanettone

Roma (askanews) - Un successo che dura da 35 anni. I film di Natale prodotti da De Laurentiis, dal primo "Vacanze di Natale" del 1983 all'ultimo "Dio salvi la regina", hanno incassato complessivamente 400 milioni, coinvolto più di 200 attori, e sono stati girati in 50 location, da Cortina D'Ampezzo a New York. Quest'anno, per celebrare il 35esimo compleanno del cosiddetto "cinepanettone", il 14 ...

 
Castello del Trebbio, dai Medici all'agricoltura biointegrale

Castello del Trebbio, dai Medici all'agricoltura biointegrale

Milano (askanews) - Nelle sue sale si progettò la Congiura dei Pazzi, poi fu confiscato dalla famiglia dei Medici e donato al vescovo di Fiesole: inizia così la storia del Castello del Trebbio, dimora del Rinascimento datata 1184, che ha attraversato 800 anni di storia, passando da maniero a fortezza militare, a tenuta agricola per la produzione di vino ed olio di alta qualità. Siamo nel Chianti ...

 
Esplosione a un terminal gas in Austria: 1 morto e 18 feriti

Esplosione a un terminal gas in Austria: 1 morto e 18 feriti

Roma, (askanews) - E' di almeno un morto e 18 feriti il primo bilancio dell'esplosione al terminal di gas di Baumgarten, nell'Est dell'Austria. Lo ha riferito la Croce rossa all'agenzia austriaca Apa dopo l'esplosione "seguita da un incendio", come ha precisato un portavoce della polizia Edmund Tragschitz, secondo cui la situazione è già tornata sotto controllo. In precedenza, tuttavia, la ...

 
Grigliata da Guinness in Uruguay: arrostite 10 tonnellate carne

Grigliata da Guinness in Uruguay: arrostite 10 tonnellate carne

Milano, (askanews) - Non una grigliata tra amici della domenica, ma uno sforzo imponente per entrare nel Guinness dei primati. In Uruguay, nella piccola città di Minas, grazie a oltre 10 tonnellate di carne alla griglia, è stato battuto domenica il record Guinness del più grande barbecue del mondo. Per realizzare la gigantesca "parrilla" sono stati necessari 60 tonnellate di legna e l'impegno di ...

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

capitale in lutto

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

E' morto Lando Fiorini. Il cantante, che avrebbe compiuto 80 anni a gennaio, è deceduto a Roma nel pomeriggio di sabato 9 dicembre dopo una lunga malattia. Le conferme sono ...

09.12.2017

Il funambolo e l'idea di Alchemika

Oltre l'esibizione

Il funambolo e l'idea di Alchemika

L’idea di riportare un equilibrista sospeso sulle teste dei perugini a un secolo da Strucinàide non è poi così nuova. Chi ha una qualche dimestichezza con la vita culturale ...

09.12.2017