Così la Corsa all'Anello conquista il digitale

Narni

Così la Corsa all'Anello conquista il digitale

07.05.2015 - 12:44

0

La Corsa all’Anello conquista il mondo digitale, rimbalzando in rete con un successo oltre ogni aspettativa. Nell’era dei social, la festa ha saputo ritagliarsi uno spazio importante che senza dubbio si allargherà con il tempo. Stando ad oggi sono quasi 900 le foto postate su instagram dagli utenti con l’hashtag ufficiale #narnianello, ma se si considera che ancora manca il fine settimana clou della festa con il corteo storico (9 maggio) e la corsa (10 maggio) è facilmente intuibile che i post supereranno di gran lunga il migliaio. Instagram è stato protagonista anche di una divertente invasione digitale compiuta domenica 26 aprile che ha portato a Narni un buon ritorno d’immagine. Stessa situazione per facebook dove i “like” alla pagina ufficiale della Corsa all’Anello per ora sono quasi 7mila e dove quotidianamente passano migliaia di visitatori che si soffermano ed apprezzano le fotogallery e la descrizione degli eventi, così come accade su twitter. Bene anche il sito ufficiale della Corsa, completamente rinnovato, che ogni giorno conta 2mila visitatori. 

Soddisfatto il responsabile delle pubbliche relazioni dell’Ente Corsa all’Anello Federico Montesi che ha puntato molto sui social network come veicolo promozionale, creando un team di comunicazione che ha saputo lavorare sull’importante vetrina per ottenere maggiore visibilità e arrivare ad un pubblico sempre più vasto. Il mondo dell'informazione e della promozione degli eventi negli ultimi tempi ha subito un cambiamento significativo nei mezzi utilizzati per la propria diffusione e la Corsa all’Anello ha saputo inserirsi in maniera significativa in questo nuovo percorso in continua evoluzione.
Linea adottata anche dal Comune di Narni che proprio in occasione della Corsa all’Anello, presenterà oggi pomeriggio (7 maggio) alle 18 all’auditorium San Domenico la nuova applicazione di valorizzazione del patrimonio artistico tramite realtà aumentata. Il Comune ha promosso la creazione di una nuova “app” che consentirà la più efficace divulgazione e la promozione delle bellezze del territorio denominata “realtà aumentata”.
“Si tratta – ha spiegato l’assessore Marco De Arcangelis - della creazione di 5 ‘markers’ individuati in altrettanti monumenti della città che se inquadrati con lo smartphone, consentono di vedere contenuti dinamici come dei filmati. Ad esempio, inquadrando la loggia del banditore del palazzo dei Priori, sarà possibile vedere il banditore che legge il bando durante tutto l'anno, raccontando ai turisti della Corsa All'anello in modo molto efficace. Ovviamente, i contenuti e le applicazioni possono essere molteplici cosi, un domani, attraverso l'inquadratura della loggia si potranno avere informazioni visive dei contenuti del museo o dei prodotti tipici che nel palazzo dei priori saranno collocati”.
Una tecnologia innovativa che consentirà quindi di promuovere il territorio in modo flessibile ed efficace. Le stesse immagini dei markers potranno infatti essere riprodotte su una cartolina e inquadrandole con lo smartphone , il visitatore che le avrà prese a Narni o ricevute per posta potrà avere la possibilità di conoscere gli eventi narnesi che di volta in volta verranno collegati alle immagini stesse.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Milano, 23 giu. (askanews) - "Le paure ci sono, tutti noi abbiamo delle paure, però Milano le paure le gestisce e non le butta addosso agli altri, Milano non ha paura della diversità perché sulla diversità ci costruisce il futuro, e non è una bella dichiarazione di principio perché Milano lo fa da 26 secoli ed è arrivata dove è arrivata, integrando e mettendo insieme le qualità di tutti noi. ...

 
Contemporaneo a 360 gradi, il freestyle invade Palazzo Grassi

Contemporaneo a 360 gradi, il freestyle invade Palazzo Grassi

Venezia (askanews) - Una grande rampa da skateboard dove, fino a qualche mese fa, troneggiava il demone colossale di Damien Hirst. A Palazzo Grassi a Venezia la cultura freestyle entra dalla porta principale in uno dei musei più importanti del mondo con la tre giorni di "Skate the Museum", evento collegato alla mostra del pittore tedesco Albert Oehlen, ma che vive di una vita e di un'energia ...

 
Brad Mehldau, cancellato il concerto

Umbria jazz 2018

Brad Mehldau, cancellato il concerto

Il concerto di Brad Mehldau a Umbria Jazz previsto per il 18 luglio 2018 round midnight al teatro Morlacchi di Perugia è stato cancellato per cause indipendenti dalla volontà ...

23.06.2018

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

St Jacob's Chamber Choir

Grandi festival

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

Una Sagra monumentale capace di mostrare tutto il suo valore di patrimonio storico e vivo della città e del territorio. E’ così che organizzatori, istituzioni e il direttore ...

23.06.2018

Musica e teatro in quota

Suoni Controvento prendono forma dallo spazio

Un viaggio negli inferi di monte Cucco seguendo il Caino di George Byron, le sue parole, passo dopo passo, lentamente. Oppure là fuori, nella luce del tramonto, a rivedere un ...

23.06.2018