Cinghiali, è allarme anche nella Tuscia

Cinghiali avvertiti

Umbria

Danni dei cinghiali, la Regione corre ai ripari

13.06.2018 - 21:06

0

Tempi più brevi per l’intervento diretto da parte dei proprietari o dei conduttori dei fondi agricoli in cui i cinghiali stiano danneggiando le produzioni agricole: è quanto prevede la modifica al regolamento regionale n. 5 del 2010, in attuazione della legge regionale in materia di prevenzione dei danni e gestione e controllo della fauna selvatica, adottata dalla giunta regionale dell’Umbria. “La modifica al regolamento – sottolinea – è stata subito trasmessa alla competente commissione consiliare dell’assemblea legislativa per acquisirne il parere obbligatorio e far sì che, in breve tempo, si arrivi alla sua approvazione. Questo ci consentirà di poter ridurre dalle attuali 48 ore a 12 ore il termine successivo alla comunicazione della situazione di emergenza dopo il quale gli agricoltori interessati possono svolgere direttamente le operazioni di contenimento. Un provvedimento – spiega – che si ritiene necessario per arginare il grave fenomeno dei danni ingenti prodotti in particolare dai cinghiali e salvaguardare le produzioni agricole e che è frutto anche delle sollecitazioni quotidiane giunte all’assessorato regionale da parte delle organizzazioni agricole, coltivatori e cittadini esasperati per la sovrapopolazione di cinghiali e che chiedono azioni di contenimento più efficaci”.

 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Economia

Borse, lunedì nero

Le borse europee chiudono in calo sui timori delle conseguenze di una guerra commerciale internazionale. A fine seduta Milano cede il 2,44%, in aumento lo spread Btp-Bund a 251 punti base. Londra cede il 2,24%, Francoforte lascia sul terreno il 2,46%, Parigi perde l'1,92%. A Piazza Affari crolla Prysmian -10%, dopo aver annunciato una revisione al ribasso dell'Ebitda. In flessione il comparto ...

 
Luca Barbarossa: storia di Alex, da solo a Pozzallo a otto anni

Luca Barbarossa: storia di Alex, da solo a Pozzallo a otto anni

Roma, (askanews) - Chi avrebbe il coraggio di dire a un bambino di otto anni arrivato in Europa dopo un viaggio di un anno e mezzo, da solo, "è finita la pacchia"? Lo dice Luca Barbarossa, negli studi di askanews per presentare il suo disco "Roma è de tutti". "Racconto una piccola storia emblematica, quella di Alex, un bambino che è arrivato a Pozzallo senza genitori dopo un viaggio di un anno e ...

 
Brad Mehldau, cancellato il concerto

Umbria jazz 2018

Brad Mehldau, cancellato il concerto

Il concerto di Brad Mehldau a Umbria Jazz previsto per il 18 luglio 2018 round midnight al teatro Morlacchi di Perugia è stato cancellato per cause indipendenti dalla volontà ...

23.06.2018

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

St Jacob's Chamber Choir

Grandi festival

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

Una Sagra monumentale capace di mostrare tutto il suo valore di patrimonio storico e vivo della città e del territorio. E’ così che organizzatori, istituzioni e il direttore ...

23.06.2018

Musica e teatro in quota

Suoni Controvento prendono forma dallo spazio

Un viaggio negli inferi di monte Cucco seguendo il Caino di George Byron, le sue parole, passo dopo passo, lentamente. Oppure là fuori, nella luce del tramonto, a rivedere un ...

23.06.2018