Campionissimo 2016, secondo voi chi è stato fra questi lo sportivo dell'anno?

Campionissimo 2016

La Giombini allunga ancora

17.12.2016 - 15:32

0

Laura Giombini non si ferma e incrementa il proprio vantaggio in testa alla classifica per il titolo di Campionissimo 2016. Anche ieri la campionessa italiana di beach volley ha collezionato voti (204), allungando ulteriormente in vetta. Diana Bacosi, seconda, ha risposto (94) ma vede però il divario aumentare.

La Giombini dunque continua la fuga per il titolo di Campionissimo 2016, il referendum degli sportivi indetto e promosso dal Corriere dell’Umbria che vuole incoronare lo sportivo dell’anno. La classifica tiene conto dei voti ottenuti sommando quelli del tagliando che trovate ogni giorno nelle pagine del quotidiano in edicola e quelli del sito www.corrieredellumbria.it dove esiste un’apposita sezione dedicata all’evento.

Per ora sembra una lotta tra le due donne che viaggiano comunque con largo margine di vantaggio su tutti gli altri, compresa la terza piazza appannaggio dello schermidore folignate, Andrea Santarelli (ieri 3 voti). Più indietro, il resto della truppa, compreso l’attesissimo pallavolista della Sir Safety Conad, Ivan Zaytsev, idolo delle folle, non solo perugine.
Partner Intanto, ora è ufficiale: al più votato andrà uno splendido orologio (modello uomo o donna a seconda del primo classificato) offerto da gioielleria Bartoccini sponsor ufficiale dell’evento che si concluderà nel mese di gennaio, dopo la proclamazione del trionfatore della kermesse, con una cerimonia nella sede del Corriere dell’Umbria alla presenza delle autorità sportive e istituzionali.
Nel corso della serata oltre al cadeau messo in palio dal main sponsor, l’atleta umbro più votato riceverà anche una scultura offerta da Ceramiche Rampini, altro partner di Campionissimo 2016.
Il referendum Con Campionissimo il Corriere dell’Umbria premia il migliore atleta della regione, lo sportivo che nel 2016 secondo il vostro giudizio, il giudizio dei lettori, è stato il migliore di tutti. Quello che più si è messo in evidenza e ha portato in alto i colori della regione nell’anno solare 2016. Trecentosessantacinque giorni particolari, perchè caratterizzati dai Giochi Olimpici dove l’Umbria, la piccola grande Umbria, ha avuto la sua ribalta.
Le nomination Per questo nelle 8 nomination indicate dalla redazione sportiva non potevano mancare gli olimpionici umbri. A iniziare da Ivan Zaytsev. Ventotto anni, lo Zar spoletino conquista l’argento con la nazionale di volley guidata da Chicco Blengini diventando ben presto l’idolo delle folle pallavolistiche.

Ora a Perugia con la Sir Safety Conad va a caccia del primo storico scudetto per il club di patron Sirci. Diana Bacosi nativa di Città delle Pieve, 33 anni, a Rio guadagna uno splendido oro nel tiro a volo (il primo per l’Umbria nella disciplina), specialità Skeet. Andrea Santarelli, folignate, 23 anni, alle Olimpiadi conquista la medaglia d’argento a squadre con la nazionale di spada battuta soltanto in finale dalla Francia. Laura Giombini, perugina, 27 anni, di San Sisto, a Rio de Janeiro in coppia con Marta Menegatti ha gareggiato con la maglia azzurra del beach volley. E’ campionessa italiana in carica della disciplina. E restando al volley non poteva mancare la candidatura di Massimo Barbolini, 52 anni, pluridecorato allenatore residente a Piegaro. Nel 2016 ha guidato prima il Volleyball Casalmaggiore (pallavolo femminile) alla conquista della Supercoppa italiana e della Champions League. Passato poi all’Eczacibasi Spor Kulübü in Turchia ha vinto il mondiale per Club 2016. A tenere alti i colori ternani ci pensa Danilo Petrucci, 26 anni, motociclista della Pramac Racing. Nel Moto Gp si porta a casa nell’anno in corso due settimi posti (Francia e Repubblica Ceca) terminando la stagione al 14º posto con 75 punti. E poi non poteva mancare il calcio. Con Serse Cosmi tecnico di Ponte San Giovanni, 58 anni, con un girone di ritorno strepitoso (44 punti), nella passata stagione conduce il Trapani a un sorprendente terzo posto, grazie a 18 risultati utili consecutivi (16 vittorie e 2 pareggi), sfiorando la Serie A sfumata solo nella finale play off persa con il Pescara. Tra i calciatori c’è Diego Falcinelli, perugino ed ex Grifone, 25 anni. Nella stagione passata ha segnato i suoi primi due gol in Serie A - con la maglia del Sassuolo - contribuendo alla storica qualificazione degli emiliani in Europa League dove fa il suo esordio il 28 luglio a Lucerna. Poi il trasferimento al Crotone (già 5 reti).

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Milano, 23 giu. (askanews) - "Le paure ci sono, tutti noi abbiamo delle paure, però Milano le paure le gestisce e non le butta addosso agli altri, Milano non ha paura della diversità perché sulla diversità ci costruisce il futuro, e non è una bella dichiarazione di principio perché Milano lo fa da 26 secoli ed è arrivata dove è arrivata, integrando e mettendo insieme le qualità di tutti noi. ...

 
Contemporaneo a 360 gradi, il freestyle invade Palazzo Grassi

Contemporaneo a 360 gradi, il freestyle invade Palazzo Grassi

Venezia (askanews) - Una grande rampa da skateboard dove, fino a qualche mese fa, troneggiava il demone colossale di Damien Hirst. A Palazzo Grassi a Venezia la cultura freestyle entra dalla porta principale in uno dei musei più importanti del mondo con la tre giorni di "Skate the Museum", evento collegato alla mostra del pittore tedesco Albert Oehlen, ma che vive di una vita e di un'energia ...

 
Brad Mehldau, cancellato il concerto

Umbria jazz 2018

Brad Mehldau, cancellato il concerto

Il concerto di Brad Mehldau a Umbria Jazz previsto per il 18 luglio 2018 round midnight al teatro Morlacchi di Perugia è stato cancellato per cause indipendenti dalla volontà ...

23.06.2018

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

St Jacob's Chamber Choir

Grandi festival

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

Una Sagra monumentale capace di mostrare tutto il suo valore di patrimonio storico e vivo della città e del territorio. E’ così che organizzatori, istituzioni e il direttore ...

23.06.2018

Musica e teatro in quota

Suoni Controvento prendono forma dallo spazio

Un viaggio negli inferi di monte Cucco seguendo il Caino di George Byron, le sue parole, passo dopo passo, lentamente. Oppure là fuori, nella luce del tramonto, a rivedere un ...

23.06.2018