Olimpiadi, a Rio arriva la perugina Laura Giombini

(Foto LaPresse)

Campionissimo 2016

Laura Giombini è in fuga

16.12.2016 - 11:28

0

Laura Giombini prende il largo e distanzia Diana Bacosi, seconda in classifica. La campionessa italiana di beach volley parte sparata e mette in piedi la prima fuga per il titolo di Campionissimo 2016, il referendum degli sportivi indetto e promosso dal Corriere dell’Umbria che vuole incoronare lo sportivo dell’anno.
La classifica tiene conto dei voti ottenuti sommando quelli del tagliando che trovate ogni giorno nelle nostre pagine e quelli del sito www.corrieredellumbria.it dove esiste un’apposita sezione dedicata all’evento.
Diana Bacosi, campionessa di tiro a volo specialità skeet insegue Laura Giombini, ma pur migliorando la sua posizione personale perde terreno di fronte all’ultimo exploit di Laura Giombini. Le due donne viaggiano comunque con largo margine di vantaggio su tutti gli altri, compresa la terza piazza appannaggio dello schermidore folignate, Andrea Santarelli che  ha comunque incrementato il suo score di voti.
Più indietro, il resto della truppa, compreso l’attesissimo pallavolista della Sir Conad, Ivan Zaytsev, idolo delle folle, non solo perugine.
Partner Intanto, ora è ufficiale: al più votato andrà uno splendido orologio (modello uomo o donna a seconda del primo classificato) offerto da gioielleria Bartoccini sponsor ufficiale dell’evento che si concluderà nel mese di gennaio, dopo la proclamazione del trionfatore della kermesse, con una cerimonia nella sede del Corriere dell’Umbria alla presenza delle autorità sportive e istituzionali.
Nel corso della serata oltre al cadeau messo in palio dal main sponsor, l’atleta umbro più votato riceverà anche una scultura offerta da Ceramiche Rampini, altro partner di Campionissimo 2016.
Il referendum Con Campionissimo il Corriere dell’Umbria premia il migliore atleta della regione, lo sportivo che nel 2016 secondo il vostro giudizio, il giudizio dei lettori, è stato il migliore di tutti. Quello che più si è messo in evidenza e ha portato in alto i colori della regione nell’anno solare 2016. Trecentosessantacinque giorni particolari, perchè caratterizzati dai Giochi Olimpici dove l’Umbria, la piccola grande Umbria, ha avuto la sua ribalta.
Le nomination Per questo nelle 8 nomination indicate dalla redazione sportiva non potevano mancare gli olimpionici umbri.
A iniziare da Ivan Zaytsev. Ventotto anni, lo Zar spoletino conquista l’argento con la nazionale di volley guidata da Chicco Blengini diventando ben presto l’idolo delle folle pallavolistiche. Ora a Perugia con la Sir Safety Conad va a caccia del primo storico scudetto per il club di patron Sirci. 
Diana Bacosi nativa di Città delle Pieve, 33 anni, a Rio guadagna uno splendido oro nel tiro a volo (il primo per l’Umbria nella disciplina), specialità Skeet. 
Andrea Santarelli, folignate, 23 anni, alle Olimpiadi conquista la medaglia d’argento a squadre con la nazionale di spada battuta soltanto in finale dalla Francia.
Laura Giombini, perugina, 27 anni, di San Sisto, a Rio de Janeiro in coppia con Marta Menegatti ha gareggiato con la maglia azzurra del beach volley. E’ campionessa italiana in carica della disciplina.
E restando al volley non poteva mancare la candidatura di Massimo Barbolini, 52 anni, pluridecorato allenatore residente a Piegaro. Nel 2016 ha guidato prima il Volleyball Casalmaggiore (pallavolo femminile) alla conquista della Supercoppa italiana e della Champions League. Passato poi all’Eczacibasi Spor Kulübü in Turchia ha vinto il mondiale per Club 2016.
A tenere alti i colori ternani ci pensa Danilo Petrucci, motociclista della Pramac Racing. Nel Moto Gp si porta a casa nell’anno in corso due settimi posti (Francia e Repubblica Ceca) terminando la stagione al 14º posto con 75 punti.
E poi non poteva mancare il calcio. Con Serse Cosmi tecnico di Ponte San Giovanni, 58 anni, con un girone di ritorno strepitoso (44 punti), nella passata stagione conduce il Trapani a un sorprendente terzo posto, grazie a 18 risultati utili consecutivi (16 vittorie e 2 pareggi), sfiorando la Serie A sfumata solo nella finale play off persa con il Pescara.
Tra i calciatori c’è Diego Falcinelli, perugino ed ex Grifone, 25 anni. Nella stagione passata ha segnato i suoi primi due gol in Serie A - con la maglia del Sassuolo - contribuendo alla storica qualificazione degli emiliani in Europa League dove fa il suo esordio il 28 luglio a Lucerna. Poi il trasferimento al Crotone (già 5 reti).

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Placido Domingo ha festeggiato a Los Angeles 50 anni di carriera

Placido Domingo ha festeggiato a Los Angeles 50 anni di carriera

Los Angeles (askanews) - Il tenore spagnolo Placido Domingo ha festeggiato, con un recital speciale al Dorothy Chandler Pavilion di Los Angeles, circondato da amici, cantanti e musicisti, i suoi 50 anni di carriera. Domingo, direttore generale della Washington National Opera e della Los Angeles Opera, esordì proprio nella città californiana il 17 novembre del 1967, senza immaginare - ha spiegato ...

 
Pensioni, nulla di fatto dopo l'incontro tra governo e sindacati

Pensioni, nulla di fatto dopo l'incontro tra governo e sindacati

Roma (askanews) - Nulla di fatto dopo l'incontro sulle pensioni a Palazzo Chigi tra Governo e sindacati. Gentiloni ha chiesto ai leader di Cgil, Cisl e Uil uno sforzo significativo di condivisione sulle pensioni e di sostenere il pacchetto delle misure; un documento di tre cartelle sullo stop al rialzo dell'età pensionabile per 15 categorie di lavori gravosi, e il fondo per la proroga dell'Ape ...

 
Mattarella a Napoli per i 230 anni Scuola militare Nunziatella

Mattarella a Napoli per i 230 anni Scuola militare Nunziatella

Napoli (askanews) - Il Capo dello Stato, Sergio Mattarella ha presenziato, in piazza del Plebiscito a Napoli, alla cerimonia del giuramento di 90 nuovi allievi della scuola militare della Nunziatella in occasione dei 230 anni dalla fondazione della prestigiosa scuola militare, voluta dal Re Ferdinando IV di Borbone il 18 novembre del 1787. Erano presenti anche il ministro della Difesa, Roberta ...

 
Saad Hariri all'Eliseo, incontro e pranzo con Macron

Saad Hariri all'Eliseo, incontro e pranzo con Macron

Parigi (askanews) - Il premier dimissionario libanese, Saad Hariri è stato accolto all'Eliseo dal presidente francese Emmanuel Macron, che gli ha riservato gli onori della Guardia Repubblicana, a sottolineare che per la Francia non si tratta di un premier decaduto, ma ancora in carica. Il 4 novembre 2017, l'annuncio delle sue dimissioni, aveva innescato le accuse che fosse trattenuto nel Paese ...

 
Mamma mia! con gli Abba in italiano

Assisi

Mamma mia! con gli Abba in italiano

Al teatro Lyrick di Assisi il 21 e il 22 novembre (ore 21.15) ospiterà Mamma mia!, tra le più celebri commedie musicali degli anni 2000  con le mitiche canzoni degli Abba. A ...

18.11.2017

Assisi diventa città dei cori

Grandi festival nascono

Assisi diventa città dei cori

Al via la prima edizione di Cantico Assisi Choral Fest rassegna dedicata ai cori in programma dal 20 al 23 novembre ad Assisi. Oltre mille coristi si esibiranno per quattro ...

18.11.2017

Gran finale all'insegna dell'India

Festival Popoli e Religioni

Gran finale all'insegna dell'India

E' tutto pronto per il gran finale della tredicesima edizione di Popoli e Religioni-Terni Film Festival con una giornata interamente dedicata all'India. La giornata si aprirà ...

18.11.2017