Perugia a Venezia per l'impresa: serve solo la vittoria per sognare ancora la A

Nesta vuole la Serie A (LaPresse)

CALCIO SERIE B

Perugia a Venezia per l'impresa: serve solo la vittoria per sognare ancora la A

02.06.2018 - 22:50

0

Nella sala stampa dello stadio Curi mister Nesta non c’è ma la sua voce echeggia determinata. La classica conferenza della vigilia è stata anticipata di un giorno e il campione del mondo risponde alle domande dei giornalisti collegato al telefono da Padova. L’assenza fisica però non smorza la forza dei messaggi che il tecnico romano spedisce all’ambiente e ai suoi ragazzi. “Cosa dirò ai ragazzi prima di entrare? Gli dirò di sognare - racconta il tecnico del Perugia - se uno ha l’ambizione di ottenere qualcosa ha un pizzico di vantaggio. È difficile, ma in Serie A possiamo andarci”. Boom. Niente giri di parole, autostima a vagonate. “Il Venezia ha due risultati su tre e partono favoriti - spiega il campione del mondo - ma possiamo farcela: in questo campionato non ci sono squadre come il Real Madrid, tutti possono battere chiunque”. 

Senza gli infortunati Dellafiore, Nura, Bandinelli e Mustacchio le scelte sono ristrettissime e quasi obbligate. E quindi avanti con il 3-5-2 e poi si vedrà perché se sarà necessario Nesta è pronto, in corso d'opera, a sdoganare il 4-3-2-1. Davanti a Leali toccherà all’ormai collaudato terzetto Volta-Del Prete-Magnani (i primi due potrebbero però invertire le posizioni), a centrocampo ci sono tre ballottaggi: due sulle corsie e uno in mediana. E dalla scelta dipenderà anche l’atteggiamento dei biancorossi. A destra Buonaiuto è in vantaggio su Zanon mentre a sinistra è duello tra Pajac e Germoni (quest’ultimo garantirebbe di giocare a quattro senza fare cambi dalla panchina). Colombatto e Gustafson si giocano la maglia da mezzala sinistra con Bianco e Diamanti sicuri di partire titolari negli altri due ruoli del centrocampo. La posizione di Alino sarà particolare perché il livornese sarà chiamato a fare l’elastico tra mediana e trequarti. Davanti i due totem biancorossi: Di Carmine, pienamente recuperato, e Cerri. Insieme hanno segnato 37 gol in campionato (22+15). Al seguito ci sono 700 tifosi. Il Grifo deve solo vincere per continuare la corsa play off.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Milano, 23 giu. (askanews) - "Le paure ci sono, tutti noi abbiamo delle paure, però Milano le paure le gestisce e non le butta addosso agli altri, Milano non ha paura della diversità perché sulla diversità ci costruisce il futuro, e non è una bella dichiarazione di principio perché Milano lo fa da 26 secoli ed è arrivata dove è arrivata, integrando e mettendo insieme le qualità di tutti noi. ...

 
Contemporaneo a 360 gradi, il freestyle invade Palazzo Grassi

Contemporaneo a 360 gradi, il freestyle invade Palazzo Grassi

Venezia (askanews) - Una grande rampa da skateboard dove, fino a qualche mese fa, troneggiava il demone colossale di Damien Hirst. A Palazzo Grassi a Venezia la cultura freestyle entra dalla porta principale in uno dei musei più importanti del mondo con la tre giorni di "Skate the Museum", evento collegato alla mostra del pittore tedesco Albert Oehlen, ma che vive di una vita e di un'energia ...

 
Brad Mehldau, cancellato il concerto

Umbria jazz 2018

Brad Mehldau, cancellato il concerto

Il concerto di Brad Mehldau a Umbria Jazz previsto per il 18 luglio 2018 round midnight al teatro Morlacchi di Perugia è stato cancellato per cause indipendenti dalla volontà ...

23.06.2018

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

St Jacob's Chamber Choir

Grandi festival

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

Una Sagra monumentale capace di mostrare tutto il suo valore di patrimonio storico e vivo della città e del territorio. E’ così che organizzatori, istituzioni e il direttore ...

23.06.2018

Musica e teatro in quota

Suoni Controvento prendono forma dallo spazio

Un viaggio negli inferi di monte Cucco seguendo il Caino di George Byron, le sue parole, passo dopo passo, lentamente. Oppure là fuori, nella luce del tramonto, a rivedere un ...

23.06.2018