Ternana, dopo la retrocessione Bandecchi si offende e minaccia la fuga

Bandecchi quando arrivò a Terni in elicottero

CALCIO SERIE B

Ternana, dopo la retrocessione Bandecchi si offende e minaccia la fuga

13.05.2018 - 23:22

0

Dopo la gara che ha decretato la retrocessione, in casa Ternana è calata una grandissima delusione e anche il rapporto fra la tifoseria, già da parecchio sfiduciati nei confronti della società, si è guastato ancora di più. Era inevitabile. Per la società ha preso subito posizione il patron Stefano Bandecchi, molto amareggiato con la piazza.

L'ULTIMA SCONFITTA

“Se il popolo ternano non gradisce più la mia presenza nella città di Terni - sostiene Bandecchi - e se debbo anche constatare che il mio atteggiamento è stato male interpretato, visto che non era certo mia intenzione sfidare o peggio offendere i tifosi, ma semplicemente essere partecipe di un momento così difficile mettendoci la faccia, posso decidere, se è questo che mi chiede il popolo ternano, di mettere la squadra e la società a disposizione del Comune di Terni e di tutta la tifoseria che potranno cosi avere le azioni della società a disposizione da domani mattina. Resta chiaro che tutti i conti sono in regola, gli stipendi pagati e ovviamente non ci sono debiti. Se contrariamente la città di Terni e la tifoseria vorranno che io prosegua con il mio impegno, che seppure sbagliando, è stato sempre svolto con onestà e dedizione, Stefano Bandecchi e Unicusano si impegneranno a preparare il futuro campionato con il massimo sforzo. Dal punto di vista tecnico si ripartirà rispettando l'accordo triennale preso, con il rispettabilissimo mister De Canio. Chiedo scusa alla cittadinanza e alla tifoseria per i risultati scadenti e scandalosi che la mia gestione ha avuto, che mi impongo oggi ,con rispetto e umiltà di attendere le vostre decisioni”.

IL CORO DEI TIFOSI DEL PERUGIA

C’è da aspettare così gli sviluppi di una situazione molto ingarbugliata. C’è da dire che al primo anno della apparizione dell’Unicusano a Terni, è arrivata una retrocessione difficile da digerire. L’arrivo in elicottero allo stadio e le promesse di serie A sono naufragate. C’è da dire che la partenza non era certo delle più incoraggianti, visto che la squadra delle Fere è stata costruita con tanti giocatori che avevano bisogno di fare esperienza nel campionato cadetto. Già con la gestione di Pochesci, anche lui all’esordio in cadetteria, si erano notate tante difficoltà. L’avvento di De Canio, un allenatore navigato, non ha risolto i problemi e adesso è arrivata questa grande delusione per il popolo ternano. Vedremo se Bandecchi e Ranucci riusciranno a riconporre la frattura. Basterà la promessa della società di continuare con De Canio per ridare fiducia in una pronta risalita? Nei prossimi giorni arriveranno di sicuro decisioni importanti. Quest’anno per la Ternana resta la bella giornata del derby vinto a Perugia in rimonta. Tanta roba, ma da lì in avanti i rossoverdi non sono riusciti a fare lo scatto giusto.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Migranti, Salvini: hotspot in Italia problema per noi e Libia

Migranti, Salvini: hotspot in Italia problema per noi e Libia

(askanews) - "Ci sono alcuni paesi europei fra cui la Francia che ha proposto questi hotspot in Italia e in Europa e questo sarebbe un problema per noi e per la Libia perché non si interromperebbe il flusso di immigrati". Lo ha detto il minstro dell'Interno Matteo Salvini durante l'incontro a Tripoli con il suo omologo libico Abdulsalam Ashour. "Noi invece insieme ad altri paesi europei abbiamo ...

 
A Ostuni la cucina made in Puglia dello stellato Andrea Cannalire

A Ostuni la cucina made in Puglia dello stellato Andrea Cannalire

Ostuni, (askanews) - Andrea Cannalire è il più giovane chef stellato di Puglia e guida il ristorante Cielo all'interno del relais La Sommità di Ostuni, in quella Puglia che sta diventando meta di primo piano nel panorama del turismo enogastronomico italiano. A puntare su di lui è stato Gianfranco Mazzoccoli, imprenditore e fondatore del gruppo Cedat 85, da sempre appassionato di enogastronomia, ...

 
I vecchi campioni di Roma e Lazio in campo per i rifugiati

I vecchi campioni di Roma e Lazio in campo per i rifugiati

Roma, (askanews) - Le vecchie glorie della Roma e della Lazio in campo contro una squadra di rifugiati. Champions #WithRefugees, una partita di beneficenza organizzata dall'UNHCR, l'agenzia Onu per i rifugiati, in occasione della Giornata mondiale del rifugiato, allo stadio Tre Fontane di Roma. Niente derby. La squadra di campioni, formata da nemici storici, stavolta riuniti sotto la stessa ...

 
Spettacolo

Lo sceneggiatore Apolloni: “Non abbiate paura di essere felici”

Attore, sceneggiatore e scrittore, Francesco Apolloni ha appena pubblicato ‘Perso a Los Angeles’. Un romanzo che racconta le vicende di un giovane chef alla ricerca di suo padre (e di se stesso) in una metropoli come Los Angeles. Un romanzo interattivo di ‘formazione’, che si interroga tra le altre cose sul senso della felicità. “Molto spesso abbiamo più paura di essere felici che di essere ...

 
Brad Mehldau, cancellato il concerto

Umbria jazz 2018

Brad Mehldau, cancellato il concerto

Il concerto di Brad Mehldau a Umbria Jazz previsto per il 18 luglio 2018 round midnight al teatro Morlacchi di Perugia è stato cancellato per cause indipendenti dalla volontà ...

23.06.2018

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

St Jacob's Chamber Choir

Grandi festival

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

Una Sagra monumentale capace di mostrare tutto il suo valore di patrimonio storico e vivo della città e del territorio. E’ così che organizzatori, istituzioni e il direttore ...

23.06.2018

Musica e teatro in quota

Suoni Controvento prendono forma dallo spazio

Un viaggio negli inferi di monte Cucco seguendo il Caino di George Byron, le sue parole, passo dopo passo, lentamente. Oppure là fuori, nella luce del tramonto, a rivedere un ...

23.06.2018