Perugia, Brighi rescinde il contratto. Va al Santarcangelo o smette?

Matteo Brighi, 37 anni a febbraio

CALCIO SERIE B

Perugia, Brighi rescinde il contratto. Va al Santarcangelo o smette?

23.01.2018 - 23:29

0

Matteo Brighi, che compirà 37 anni a febbraio, non ha gradito l’ultima panchina - la quarta nelle ultime cinque partite - e l’essere stato accantonato per fare spazio a un ragazzo proveniente dalla Primavera, Kouan poi andato anche in gol. Così ha chiesto la rescissione al Perugia e la dirigenza biancorossa non si è opposta. L’avventura si chiude dopo 62 partite complessive tra campionato e Coppa, più 4 gol. Il miglior biancorosso dello scorso campionato secondo la media voto per noi del Corriere dell’Umbria, un ottimo inizio di stagione quest’anno poi l’infortunio con il Parma che ha rotto l’incantesimo. Il rientro, con la squadra in piena crisi, non è stato all’altezza del recente passato. Ma la separazione nasce da una sintonia tecnica mai sbocciata tra l’esperto centrocampista (396 presenze in A) e mister Breda. Da qui la risoluzione anticipata del contratto che sarebbe comunque scaduto a giugno. “Il club saluta e ringrazia il centrocampista Matteo Brighi per l’impegno e la professionalità profusi durante le stagioni sportive che lo hanno visto protagonista con la maglia biancorossa impegnandosi sempre al massimo e distinguendosi per il rispetto e l’educazione in tutte le occasioni. A Matteo vanno le migliore fortune per il raggiungimento dei propri obiettivi professionali” ha scritto la società di Pian di Massiano tramite il proprio sito internet. Da settimane il Santarcangelo (che in estate ingloberà il Rimini per un maxi team) aveva proposto un’offerta molto vantaggiosa al centrocampista che proprio dalla Romagna era partito, nel 2000, per giocare - tra le altre - con Juventus, Roma e Bologna. Ma non è detto che Brighi accetti la corte dei suoi amici romagnoli (ritroverebbe il diesse Crespini che lo vendette anni fa agli attuali campioni d’Italia bianconeri), potrebbero arrivare altre proposte. Ma anche valutare di appendere gli scarpini al chiodo. Brighi infatti si è preso ventiquattro ore di tempo per decidere se continuare o smettere con il calcio giocato (è in possesso del patentino Uefa B da allenatore).

Nicola Uras

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Gasparri: non capoisco che problema sia Savona per Mattarella
Il senatore di Forza Italia

Gasparri: non capoisco che problema sia Savona per Mattarella

aurizio Gasparri, senatore responsabile degli enti locali per Forza Italia, ieri era in tour elettorale in Umbria, ed è venuto al gruppo Corriere scambiando qualche opinione su quel che sta accadendo nella capitale, con il tentativo di formare il governo (che gli azzurri avverseranno) impantanato sulla nomina di Paolo Savona all'Economia. Sorride Gasparri “per l'ironia del momento politico”. E ...

 
Fallico: il business internazionale è stanco di sanzioni a Russia

Fallico: il business internazionale è stanco di sanzioni a Russia

San Pietroburgo, (askanews) - L'edizione 2018 del Forum di San Pietroburgo ha dimostrato che il business e le aziende sono sempre più insofferenti nei confronti del regime di sanzioni contro la Russia: ne è convinto Antonio Fallico, presidente dell'Associazione Conoscere Eurasia e di Banca Intesa Russia. "Questo forum ha registrato ufficialmente più di 22.000 persone che provengono da 100 paesi. ...

 
Due Mondi tra realtà e sogno

Tutte le star del festival

Due Mondi tra realtà e sogno

Il Minotauro sarà l'opera inaugurale della 61esima edizione del festival dei Due Mondi. Il testo, ispirato al libro di Durrenmatt, è reso in musica della compositrice Silvia ...

25.05.2018

I My Mine presentano il nuovo album

I My Mine

Italo disco

I My Mine presentano il nuovo album

Venerdì 25 maggio i My Mine presenteranno al Mishima di Terni il nuovo album “83-18” che rappresenta il loro ritorno sulla scena della musica elettronica. La band simbolo ...

24.05.2018

Fumo di Londra torna a Perugia in 4k

Il film diretto e interpretato da Alberto Sordi sarà proiettato in versione restaurata al Morlacchi

Fumo di Londra torna a Perugia in 4k

Alberto Sordi in Fumo di Londra è Dante Fontana, antiquario con il negozio in corso Vannucci, a pochi passa da piazza IV Novembre. Era il 1966 e Sordi, per la prima volta ...

23.05.2018