Pochesci alle Fere: "Ottimo punto. Il mercato? Non arriveranno scommesse"

Pochesci durante la partita con il Parma (LaPresse)

CALCIO SERIE B

Pochesci alle Fere: "Ottimo punto. Il mercato? Non arriveranno scommesse"

09.12.2017 - 22:55

0

Settimo pareggio consecutivo (dodicesimo stagionale) per la Ternana che però sabato non può che prendere positivamente il punto. Infatti al Liberati è stata fermata la capolista Parma.

L'1-1 CON IL PARMA

Il tecnico rossoverde Sandro Pochesci però non è del tutto soddisfatto. “Ho iniziato a preparare a livello mentale questa partita iniziando dal fondo. Avevo detto ai miei ragazzi che l’avremo vinta al 93’. Abbiamo preso un gol su cui c’è poco da commentare ed è stato segnato da un grande giocatore. Ha messo la palla dove solo pochi in questa categoria potrebbero infilarla e perciò gli vanno fatti i complimenti. Ero davvero convinto di vincerla nel finale e la chance c’è anche stata per farlo. Peccato infatti che Carretta nel recupero non sia riuscito a sfruttare meglio la palla ricevuta sulla corsia mancina, lì forse era meglio tirare forte verso la porta. E’ un ottimo punto questo contro il Parma sia chiaro, però capisco anche che ci troviamo sempre a commentare un risultato come questo”. La prestazione delle Fere, al cospetto di una delle compagini più forti del torneo cadetto, è stata buona. “E’ questa la Ternana che voglio vedere. Purtroppo rispetto agli avversari non c’è mai un episodio che ci gira bene. Spesso in area basta un tocco anche involontario per favorirsi la conclusione in porta, a noi non capita mai”.

L'ULTIMATUM DI BANDECCHI

Si avvicina il calcio mercato invernale e mister Pochesci ha le idee chiare. “A gennaio la società si muoverà come meglio crederà. Anche se si dovesse cambiare allenatore non c’è problema, l’importante è che il club rossoverde si salvi perché il patron Bandecchi ha puntato tantissimo su questa realtà e pretende il massimo. L’Unicusano è la mia famiglia e qualsiasi sia la decisione per il sottoscritto andrà bene, anzi vi dico che rimarrò per sempre un tifoso rossoverde visto il rapporto costruito con la città. Del mercato abbiamo parlato già da un mese con chi si occupa di ciò. Non vogliamo prendere il nome, a noi serve il giocatore importante per il tipo di gioco che proponiamo. Di scommesse ne sono state fatte già parecchie e non ne servono altre. Non penso sia l’attaccante il ruolo che ci serva da coprire perché abbiamo sei punte in rosa”. Infine un commenta sulla prova del debuttante Bombagi. “Mi è piaciuto, ha giocato con personalità. Dispiace molto che sia dovuto uscire, ma non potevo fare altrimenti perché non aveva il minutaggio di Angiulli e perciò probabilmente sarebbe dovuto uscire prima del novantesimo sacrificando un altro cambio”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Siria, pesanti raid del regime su Ghouta: morti almeno 44 civili

Siria, pesanti raid del regime su Ghouta: morti almeno 44 civili

Damasco, (askanews) - Una raffica di attacchi aerei siriani, razzi e colpi di artiglieria contro la Ghouta orientale, enclave controllata dai ribelli alla periferia di Damasco, ha provocato la morte di 44 civili. Lo ha annunciato l'Osdh, l'Osservatorio siriano dei diritti umani. Tra le vittime di questo pesante bombardamento, secondo l'ong, anche quattro bambini.

 
Spazio, il Presidente Mattarella riceve Nespoli e i vertici Asi

Spazio, il Presidente Mattarella riceve Nespoli e i vertici Asi

Roma (askanews) - Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella nel pomeriggio del 19 febbraio 2018 ha ricevuto al Quirinale l'astronauta italiano dell'Esa, Paolo Nespoli, rientrato da poco sulla Terra dopo la missione di lunga durata dell'Asi sull'Iss "Vita". Con lui c'erano il presidente dell'Agenzia spaziale italiana Roberto Battiston, il direttore generale dell'Asi, Anna Sirica e il ...

 
Meridiana diventa Air Italy: punta a essere il vettore nazionale

Meridiana diventa Air Italy: punta a essere il vettore nazionale

Milano (askanews) - Meridiana cambia pelle e diventa Air Italy. È la nuova compagnia aerea targata Qatar Airways, evoluzione del vettore sardo presentata a Milano nel corso di una conferenza stampa da Akbar Al Baker, Ceo del gruppo Qatar Airways, che da settembre 2017 detiene il 49% della compagnia Italiana tramite la holding AQA. Alisarda, in precedenza unico azionista di Meridiana e controllata ...

 
Economia

Borsa, prese di beneficio su Milano

Giornata di prese di beneficio sulla Borsa di Milano, che lascia sul terreno un punto percentuale, frenata da Fiat Chrysler, Ferrari e Mediaset, tra le più comprate la scorsa settimana. Le Borse europee sono deboli e scontano l’assenza di una guida come Wall Street, chiusa per festività. Il primo giorno di aumento di capitale non lascia scampo al titolo di Creval, che perde il 7 per cento del ...

 
Scelti gli studenti più belli

Miss e mister 2018

Scelti gli studenti più belli

Un successo lo School Day gran finale 2018. Oltre 2000 le presenze: il pubblico degli istituti delle scuole superiori di Perugia e provincia in occasione del carnevale delle ...

19.02.2018

Con Montesano al Lyrick trionfa la romanità

L'intervista

Con Montesano al Lyrick trionfa la romanità

C’è Enrico Montesano sabato 17 e domenica 18 febbraio al teatro Lyrick di Assisi nell'anteprima nazionale del “Conte Tacchia”, commedia in musica, rivisitazione del film del ...

17.02.2018

Arriva Sfera Ebbasta

L'appuntamento

Arriva Sfera Ebbasta

Il Centro Commerciale Collestrada è pronto per un evento d'eccezione: domenica 18 febbraio alle 17 salirà sul palco Sfera Ebbasta, in tour per promuovere "ROCKSTAR" il nuovo ...

17.02.2018