simone ducato

Simone tra i giocatori della Ducato

CALCIO

Simone trova la forza dal calcio, è lui il fan speciale della Ducato

21.05.2015 - 11:35

0

Un tifoso d’eccezione di cui andare fieri. Nel calcio tutte le squadre possono contare tra le fila dei propri sostenitori figure importanti e carismatiche: uno stimato manager d’azienda, un ricco uomo d’affari oppure un valente dirigente della pubblica amministrazione. Nei dilettanti si scende nel livello finanziario (ma non come qualità delle figure prese in esame) con qualche titolare di aziende importanti oppure un dipendente della pubblica amministrazione, che svolgono le proprie attività proprio nel territorio ove opera la società sportiva. Ecco: tutte! Tutte hanno i propri tifosi di riferimento capaci di accendere la passione verso un gruppo di ragazzi che giocano per la propria squadra e vogliono conquistare un titolo sportivo.
Anche la Ducato ha il proprio supporter portafortuna. Un ragazzo appassionato che fa carte false pur di essere presente alla partita della sua squadra del cuore. Con qualsiasi tempo lui è lì a bordo campo e non fa mancare il proprio sostegno ai ragazzi che vestono la maglietta della squadra per cui tifa. Era presente anche a Guardea per la finale play out e alla fine della partita, persa in casa della Gm10, tutti i giocatori della Ducato sono corsi da lui (come se corressero verso il presidente) promettendogli che la domenica successiva avrebbero fatto meglio e ottenuto la salvezza. Era presente anche a Santa Maria degli Angeli e ha gioito alle quattro prodezze di Gijnaj, alle belle giocate di Paci e del ragazzino Pontani. Poi come tutti i tifosi che si rispettino ha fatto invasione di campo ed è andato sul terreno di gioco a festeggiare con i suoi beniamini la salvezza ottenuta. Il premio? Una merenda a base di porchetta offerta a tutta la prima squadra della Ducato proprio dal super tifoso. Impagabile. Cosa c’è di tanto strano in questa storia? Che Simone Costanzi (questo il nome del ragazzo) non può giocare a pallone: è un disabile, costretto su di una sedia a rotelle, parla poco ma si fa capire molto con i gesti e con il cuore. Il bello è che tutti i giocatori della Ducato al termine di ogni partita prima di andare negli spogliatoi vanno da Simone a parlare della gara. Un vero e proprio allenatore in seconda.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Migranti, Salvini: hotspot in Italia problema per noi e Libia

Migranti, Salvini: hotspot in Italia problema per noi e Libia

(askanews) - "Ci sono alcuni paesi europei fra cui la Francia che ha proposto questi hotspot in Italia e in Europa e questo sarebbe un problema per noi e per la Libia perché non si interromperebbe il flusso di immigrati". Lo ha detto il minstro dell'Interno Matteo Salvini durante l'incontro a Tripoli con il suo omologo libico Abdulsalam Ashour. "Noi invece insieme ad altri paesi europei abbiamo ...

 
A Ostuni la cucina made in Puglia dello stellato Andrea Cannalire

A Ostuni la cucina made in Puglia dello stellato Andrea Cannalire

Ostuni, (askanews) - Andrea Cannalire è il più giovane chef stellato di Puglia e guida il ristorante Cielo all'interno del relais La Sommità di Ostuni, in quella Puglia che sta diventando meta di primo piano nel panorama del turismo enogastronomico italiano. A puntare su di lui è stato Gianfranco Mazzoccoli, imprenditore e fondatore del gruppo Cedat 85, da sempre appassionato di enogastronomia, ...

 
I vecchi campioni di Roma e Lazio in campo per i rifugiati

I vecchi campioni di Roma e Lazio in campo per i rifugiati

Roma, (askanews) - Le vecchie glorie della Roma e della Lazio in campo contro una squadra di rifugiati. Champions #WithRefugees, una partita di beneficenza organizzata dall'UNHCR, l'agenzia Onu per i rifugiati, in occasione della Giornata mondiale del rifugiato, allo stadio Tre Fontane di Roma. Niente derby. La squadra di campioni, formata da nemici storici, stavolta riuniti sotto la stessa ...

 
Spettacolo

Lo sceneggiatore Apolloni: “Non abbiate paura di essere felici”

Attore, sceneggiatore e scrittore, Francesco Apolloni ha appena pubblicato ‘Perso a Los Angeles’. Un romanzo che racconta le vicende di un giovane chef alla ricerca di suo padre (e di se stesso) in una metropoli come Los Angeles. Un romanzo interattivo di ‘formazione’, che si interroga tra le altre cose sul senso della felicità. “Molto spesso abbiamo più paura di essere felici che di essere ...

 
Brad Mehldau, cancellato il concerto

Umbria jazz 2018

Brad Mehldau, cancellato il concerto

Il concerto di Brad Mehldau a Umbria Jazz previsto per il 18 luglio 2018 round midnight al teatro Morlacchi di Perugia è stato cancellato per cause indipendenti dalla volontà ...

23.06.2018

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

St Jacob's Chamber Choir

Grandi festival

Una Sagra musicale di Guerra e Pace

Una Sagra monumentale capace di mostrare tutto il suo valore di patrimonio storico e vivo della città e del territorio. E’ così che organizzatori, istituzioni e il direttore ...

23.06.2018

Musica e teatro in quota

Suoni Controvento prendono forma dallo spazio

Un viaggio negli inferi di monte Cucco seguendo il Caino di George Byron, le sue parole, passo dopo passo, lentamente. Oppure là fuori, nella luce del tramonto, a rivedere un ...

23.06.2018