Premio internazionale a Brunangelo Falini

IL RICONOSCIMENTO

Premio internazionale a Brunangelo Falini

14.11.2017 - 20:21

0

Un altro  prestigioso riconoscimento internazionale  per il professore Brunangelo Falini, direttore della struttura complessa di Ematologia con Trapianto di Midollo Osseo dell’Ospedale Santa Maria Misericordia, Azienda Ospedaliera–Universitaria   di Perugia. 

Nell’ultimo week end  lo scienziato perugino ha ricevuto a New York il “Prize for Excellence in Medicine” del valore di  50.000 dollari dall’Italian-American Cancer Foundation per i suoi studi fondamentali di genomica sulla leucemia acute mieloide e sulla leucemia a cellule capellute, che hanno prodotto importanti miglioramenti nella diagnosi e terapia di queste malattie.  

La cerimonia di premiazione è avvenuta dopo una conferenza scientifica che il professore Falini  ha svolto alla Cornell University di New York durante la quale è stato esposta la  scoperta della mutazione del gene NPM1 (nucleofosmina) nella leucemia acuta mieloide. In particolare, Falini ha illustrato quali sono i meccanismi molecolari attraverso cui si pensa che  la mutazione genetica di NPM1 causa la leucemia con le ricadute cliniche di questa scoperta, grazie alla quale è  possibile diagnosticare in maniera più accurata i pazienti leucemici, suddividerli meglio dal punto di vista prognostico in modo da impostare fin dalla prima diagnosi la strategia terapeutica più appropriata e monitorare la malattia leucemica residua dopo terapia in maniera estremamente sensibile. Falini ha voluto accumulare nel riconoscimento ottenuto il supporto scientifico ottenuto dalla collaborazione dei professori Cristina Mecucci, Maria Paola Martelli ed Enrico Tiacci. "Uno straordinario lavoro di squadra  tra professionisti e Associazioni", lo  ha definito Falini  sottolineando anche il sostegno di Airc e associazione Daniele Chianelli, nel sostenere l’ attività di ricerca dell’Istituto di Ematologia. 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Legittima difesa, Bonafede: "Nessuna liberalizzazione delle armi"

Legittima difesa, Bonafede: "Nessuna liberalizzazione delle armi"

(Agenzia Vista) Roma, 18 luglio 2018 "In nessun modo la realizzazione dell'obiettivo riformatore, per come concepito dalla maggioranza, potrà portare alla liberalizzazione delle armi in Italia, la detenzione ed il porto delle quali risultano disciplinate da disposizioni normative rigorose sulle quali il Governo non avverte alcuna esigenze di intervenire, trattandosi di leggi che rappresentano, ...

 
Legittima difesa, Bonafede: "Nessuna liberalizzazione delle armi"

Legittima difesa, Bonafede: "Nessuna liberalizzazione delle armi"

(Agenzia Vista) Roma, 18 luglio 2018 "In nessun modo la realizzazione dell'obiettivo riformatore, per come concepito dalla maggioranza, potrà portare alla liberalizzazione delle armi in Italia, la detenzione ed il porto delle quali risultano disciplinate da disposizioni normative rigorose sulle quali il Governo non avverte alcuna esigenze di intervenire, trattandosi di leggi che rappresentano, ...

 
Altro

"Fermare la plastica prima che arrivi in mare"

É stato presentato al Castello Estense di Ferrara il progetto di pilota "il Po d'Amare " per la prevenzione dell' inquinamento da plastica in mare. Il progetto predisposto da Fondazione per lo sviluppo Sostenibile , Corepla e Castalia è realizzato grazie coordinamento dell'autorità di Bacino distrettuale del fiume Po.

 
Altro

L’Eni guarda al futuro con l’economia circolare

I cambiamenti climatici e la protezione dell'ambiente impongono un cambiamento di paradigma. L'economia lineare basata sullo schema estrazione-produzione-consumo-smaltimento non è più in grado di rispondere alle sfide del futuro. Ora si guarda all'economia circolare, incentrata sull'ottimizzazione della produzione, sul riutilizzo dei prodotti e sul recupero dei rifiuti. Ed è proprio in quella ...

 
Quelli dei Massive Attack

Umbria Jazz 2018

Quelli dei Massive Attack

La lunga notte dei Massive Attack all'Arena Santa Giuliana per Umbria Jazz fra tanta musica, effetti speciali e un'abbondante pioggia che non ha fermato entusiasmo e note ... ...

17.07.2018

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

Umbria Jazz

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

L'acquazzone che si è abbattuto per qualche minuto sull'arena Santa Giuliana di Perugia non ha scoraggiato assolutamente il popolo di Umbria Jazz e l'attesissimo concerto ...

17.07.2018

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Il festival

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Poco dopo le 22 la luna si oscura e nubi nere scatenano un acquazzone sul popolo dei Massive Attack, all'arena Santa Giuliana. Hanno partecipato in tanti, sia sulle gradinate ...

16.07.2018