Tremila imprese morte e 24mila disoccupati in più, Cna chiede un patto per l'Umbria

Roberto Giannangeli, direttore di Cna Umbria

Attualità

Tremila imprese morte e 24mila disoccupati in più, Cna chiede un patto per l'Umbria

13.11.2017 - 15:28

0

“Un patto per l’innovazione e la giustizia sociale in Umbria, perché se è vero che la ripresa è in atto, per tornare ai livelli pre-crisi ci vorranno anni. Troppi se pensiamo che in gioco c’è la tenuta sociale della regione”. Renato Cesca, presidente di Cna Umbria, commenta così il quadro emerso dall’indagine condotta in collaborazione con il centro studi Sintesi che ha indagato gli effetti di 10 anni di crisi in Umbria. “I risultati dello studio – ha proseguito Cesca -, con la consueta crudezza dei numeri, ci dicono che è il momento per provare a riannodare i fili di una società completamente trasformata, cercando di creare un nuovo senso di comunità, un primo passo per ridefinire una nuova identità della nostra regione quale passaggio imprescindibile per creare un nuovo modello di sviluppo. Ecco perché secondo noi occorre un patto per l’innovazione e la giustizia sociale in Umbria, puntando sull’innovazione delle imprese, sulle competenze professionali, sulle infrastrutture, creando opportunità per i giovani e portando avanti la lotta alle povertà, perché le eccessive disuguaglianze possono facilmente trasformarsi in ingiustizie sociali. Non tutti i problemi si possono risolvere a livello locale, ma molto spesso le soluzioni arrivano dal territorio” partendo dal basso, dai problemi reali delle imprese, dei lavoratori, dei giovani e delle famiglie”. La ricerca, illustrata da Alberto Cestari del centro studi Sintesi, ha messo in evidenza che negli ultimi dieci anni l’Umbria ha perso il 14,6% del Pil, il 35% degli investimenti e l’8% dei consumi. Sul fronte occupazionale si devono recuperare ancora circa 7mila posti di lavoro, anche se la disoccupazione è aumentata di oltre 24mila unità essendosi aggiunte le persone in cerca di lavoro, soprattutto donne. “Tuttavia – ha commentato Cestari - i dati alla fine del 2014 erano molto più drammatici. A partire dal 2015 l’economia è tornata a crescere: il Pil è aumentato del 3,2% in due anni, l’occupazione ha ricominciato a salire, soprattutto lavoratori dipendenti a tempo indeterminato, il cui numero complessivo è tornato ai livelli del 2007. Riduzioni sensibili si sono registrate invece tra gli occupati a tempo determinato e soprattutto tra i lavoratori autonomi. Ciò che preoccupa di più è che negli anni della crisi l’Umbria ha perso più della media nazionale ed ora cresce meno dell’Italia”. Sul versante delle imprese si sono perse oltre 3mila unità, passando dalle oltre 83mila  del 2007 alle attuali 80mila. Sono diminuite soprattutto le imprese della manifattura, delle costruzioni e dei trasporti, mentre sono aumentate sensibilmente quelle che operano nei servizi tradizionali e innovativi.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Attacco hacker contro Uber: rubati i dati di 57 milioni di utenti

Attacco hacker contro Uber: rubati i dati di 57 milioni di utenti

New York (askanews) - La compagnia di taxi privati Uber è stata colpita da un attacco hacker, finito con il furto dei dati di 57 milioni di utenti in tutto il mondo e di 600mila autisti: l'azienda lo sapeva ma ha taciuto e, secondo indiscrezioni di stampa, avrebbe pagato un riscatto di 100mila dollari per evitare che la cosa venisse resa pubblica. Lo ha ammesso la stessa Dara Khosrowshahi, ...

 
Ragazza 14enne morta a Roma per un aneurisma non diagnosticato

Ragazza 14enne morta a Roma per un aneurisma non diagnosticato

Roma (askanews) - S'indaga contro ignoti a Roma per il caso di una ragazzina di 14 anni morta il 6 novembre 2017 all'ospedale pediatrico "Bambin Gesù" per un sospetto aneurisma cerebrale che non era stato correttamente diagnosticato, il 4 novembre, dai medici del pronto soccorso di un altro ospedale romano, il "Sandro Pertini". Il reato ipotizzato è omicidio colposo. Il sostituto procuratore ha ...

 
'Ndrangheta, operazione dei Ros contro narcotraffico: 12 arresti

'Ndrangheta, operazione dei Ros contro narcotraffico: 12 arresti

Torino (askanews) - Dodici persone sono state arrestate tra la Spagna, la provincia di Torino e altre zone d'Italia nell'ambito di una vasta operazione antidroga denominata "Bellavita" eseguita dai carabinieri del Ros, su richiesta della Procura distrettuale Antimafia di Torino. In manette anche due pericolosi latitanti che si erano rifugiati a Malaga, in Spagna. Gli arresti, per associazione ...

 
Lo stato dell'arte dei video: pensare la realtà negli Anni Dieci

Lo stato dell'arte dei video: pensare la realtà negli Anni Dieci

Firenze (askanews) - Il mondo, le sue rappresentazioni, le informazioni e le manipolazioni della realtà. Per gli artisti che lavorano con lo strumento del video il compito, nella nostra società globalizzata, è particolarmente complesso, e, proprio per questo, stimolante. Per fare una sorta di punto sullo stato della videoarte negli anni Dieci, Leonardo Bigazzi ha curato, nell'ambito del festival ...

 
Melissa e Cyrille, musica al femminile

Jazz Club Perugia

Melissa e Cyrille, musica al femminile

Melissa Aldana e Cyrille Aimée saranno concerti al femminile al Jazz Club Perugia. La sassofonista cilena, con il suo quartetto, suonerà nella Sala Raffaello dell’hotel ...

21.11.2017

Fabrizio Frizzi a passeggio con la famiglia

L'esclusiva di "Chi"

Fabrizio Frizzi a passeggio con la famiglia

Fabrizio Frizzi passeggia con accanto la moglie Carlotta e la figlia Stella. Ecco le prime foto pubblicate in esclusiva dal settimanale "Chi" dopo l'ischemia che ha colpito ...

21.11.2017

Don Matteo tra scene natalizie e cena col cast

Spoleto

Don Matteo tra scene natalizie e cena col cast

E’ gia atmosfera natalizia a Spoleto grazie a Don Matteo. Tra luminarie, giochi di luce e una grande slitta che ha fatto capolino lunedì 20 novembre in corso Garibaldi dove ...

20.11.2017