Sconfigge la sclerosi laureandosi

La storia

Sconfigge la sclerosi laureandosi

23.07.2017 - 21:27

0

“Lo studio mi ha restituito la vita”. Lo dice, con un sorriso che le illumina il volto, Antonietta Mezzetti, quarantasette anni, moglie e madre di due figli, residente a Mongiovino, che ha deciso di raccontarsi al nostro giornale. La sua storia è di quelle intricatissime, di quelle che sembrano riannodarsi su loro stesse senza che sia possibile venirne mai a capo. Ma è anche una di quelle storie a lieto fine che possono spronare altri ad affrontare e vincere le difficoltà della vita. “Ero una ragazza come tante altre, avevo un fidanzato e un lavoro. Poi a 24 anni mi è stata diagnosticata una sclerosi a placche”. Inizia così la storia di Antonietta. Ed inizia qui un percorso a dir poco tortuoso. “Mi sono curata e sono riuscita ad avere una prima figlia, ma nel 1997 ecco una neurite ottica, curata con camera iperbarica, nonostante il parere negativo dei medici. Poi, dal 2000, ho avuto altre ricadute. Persi la sensibilità su alcune parti del corpo ed iniziarono periodi molto difficili. I medici mi suggerirono cure a base di interferone, ma rifiutai perché volevo avere un secondo figlio e con quel farmaco, probabilmente, non ne avrei avuto la possibilità”. Da qui l'idea di affidarsi a cure alternative, dopo una lunga documentazione personale e l’approccio con la medicina naturale. “Mi ero quasi ripresa quando nel 2003 ho avuto una paresi che ha preso la parte sinistra del corpo, rendendomi non più autosufficiente. I medici mi avevano dato poche possibilità di ripresa, ma con la determinazione sono progressivamente migliorata e dopo appena un anno ho messo al mondo il secondo figlio che tanto desideravo. Avuto il figlio - racconta Antonietta - ho pensato di coronare il mio secondo sogno: completare gli studi che avevo interrotto. Mi sono così iscritta, era il gennaio 2008, a una scuola privata, ma dopo circa quattro mesi ho avuto ancora una peggioramento, che stavolta ha colpito la zona frontale della corteccia cerebrale, minando la memoria a breve termine. Ho pensato di non poter tornare a studiare, ma invece ce l’ho fatta, anche stavolta. Ho preso il diploma in quattro anni con la media dell’otto ed è stato per me un grande traguardo. Mi sono detta, perché non proseguire?” E Antonietta ha proseguito, si è iscritta all’Università, corso di scienze dell’educazione. "Non mi sono mai sentita malata, i studenti benché più piccoli d'età mi hanno fatta sentire una di loro e così esame dopo esame sono arrivata alla tesi. Ho studiato ogni esame sui campi di gara quando accompagnavo in giro per l’Italia mio marito e mio figlio alle gare di motocross”. Ma i guai si accumulano. “Mio figlio, durante un gara a Milano, ha subìto un brutto infortunio ed è stato costretto ad un mese di riabilitazione, così ho dovuto rimandare la discussione della tesi”. Ma Antonietta ci è comunque riuscita, mercoledì 19 luglio, discutendo una tesi dal tema “Lo sport che rieduca”, con relatrice Agnese Rosati. Volere è potere, nonostante tutto.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Super Vacanze di Natale, Ruffini celebra 35 anni di cinepanettone

Super Vacanze di Natale, Ruffini celebra 35 anni di cinepanettone

Roma (askanews) - Un successo che dura da 35 anni. I film di Natale prodotti da De Laurentiis, dal primo "Vacanze di Natale" del 1983 all'ultimo "Dio salvi la regina", hanno incassato complessivamente 400 milioni, coinvolto più di 200 attori, e sono stati girati in 50 location, da Cortina D'Ampezzo a New York. Quest'anno, per celebrare il 35esimo compleanno del cosiddetto "cinepanettone", il 14 ...

 
Castello del Trebbio, dai Medici all'agricoltura biointegrale

Castello del Trebbio, dai Medici all'agricoltura biointegrale

Milano (askanews) - Nelle sue sale si progettò la Congiura dei Pazzi, poi fu confiscato dalla famiglia dei Medici e donato al vescovo di Fiesole: inizia così la storia del Castello del Trebbio, dimora del Rinascimento datata 1184, che ha attraversato 800 anni di storia, passando da maniero a fortezza militare, a tenuta agricola per la produzione di vino ed olio di alta qualità. Siamo nel Chianti ...

 
Esplosione a un terminal gas in Austria: 1 morto e 18 feriti

Esplosione a un terminal gas in Austria: 1 morto e 18 feriti

Roma, (askanews) - E' di almeno un morto e 18 feriti il primo bilancio dell'esplosione al terminal di gas di Baumgarten, nell'Est dell'Austria. Lo ha riferito la Croce rossa all'agenzia austriaca Apa dopo l'esplosione "seguita da un incendio", come ha precisato un portavoce della polizia Edmund Tragschitz, secondo cui la situazione è già tornata sotto controllo. In precedenza, tuttavia, la ...

 
Grigliata da Guinness in Uruguay: arrostite 10 tonnellate carne

Grigliata da Guinness in Uruguay: arrostite 10 tonnellate carne

Milano, (askanews) - Non una grigliata tra amici della domenica, ma uno sforzo imponente per entrare nel Guinness dei primati. In Uruguay, nella piccola città di Minas, grazie a oltre 10 tonnellate di carne alla griglia, è stato battuto domenica il record Guinness del più grande barbecue del mondo. Per realizzare la gigantesca "parrilla" sono stati necessari 60 tonnellate di legna e l'impegno di ...

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

capitale in lutto

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

E' morto Lando Fiorini. Il cantante, che avrebbe compiuto 80 anni a gennaio, è deceduto a Roma nel pomeriggio di sabato 9 dicembre dopo una lunga malattia. Le conferme sono ...

09.12.2017

Il funambolo e l'idea di Alchemika

Oltre l'esibizione

Il funambolo e l'idea di Alchemika

L’idea di riportare un equilibrista sospeso sulle teste dei perugini a un secolo da Strucinàide non è poi così nuova. Chi ha una qualche dimestichezza con la vita culturale ...

09.12.2017