Strada chiusa per neve: al ritorno trova anche la multa

PERUGIA

Strada chiusa per neve: al ritorno trova anche la multa

11.01.2017 - 17:26

0

E' assurdo che, dopo essere stati costretti ad abbandonare l’auto per aver trovato le strade impraticabili causa neve tornando quindi a casa a piedi di notte, due coniugi si trovino pure a dover pagare oltre cento euro di rimozione dell’auto e 85 euro di multa per divieto di sosta. Una storia assurda portata a galla da Paola, tra i protagonisti di una disavventura notturna tutta da dimenticare. La vigilia dell’Epifania lei e la sua famiglia erano andata a casa di amici. Verso le 2 si sono messi sulla via del ritorno, ma non avevano previsto di trovare la viabilità in tilt. “Molti cittadini hanno subito gravissimi disagi nella zona di San Girolamo, Pieve di Campo e Ponte San Giovanni perché si sono ritrovati, come accaduto altre volte, bloccati presso il sottopasso della ferrovia che collega Pieve di Campo/San Girolamo a Ponte San Giovanni”, ci spiega Paola. Chi si affacciava al sottopasso “vedeva una scena apocalittica, un groviglio di macchine bloccate da qualche centimetro di neve... alla gran parte non restava che abbandonare la propria auto e allontanarsi per cercare riparo dalla neve e dal freddo”. La famiglia di Paola Burani è stata quindi costretta a lasciare l’auto in una traversa di via Pieve di Campo. Ha provato a chiamare un taxi, ma ha appreso che non c’era la possibilità di farsi venire a prendere. Così è cominciata la “marcia” verso Montebello: un percorso al gelo e al buio durato parecchio. E quando al mattino sono tornati a riprendere l’auto, l’amara scoperta: non c’era più. Hanno pensato a un furto, invece era stata rimossa, anche se “era stata posteggiata mentre eravamo in piena emergenza”. Siccome è scattata pure la multa, non c’è dubbio che sarà contestata. Anche perché al contempo si sottolinea che tanti cittadini non avrebbero subito disagi se ci fosse stato un intervento per tenere pulite le strade. “Il Comune - nota Burani - non è stato in grado di attivare un servizio spargisale tempestivo in un punto preciso della città, strategico per la mobilità e che, come è arcinoto, quando fa una piccola nevicata blocca la comunicazione di due ampie aree urbane. Ci sono stati anche incidenti in via San Girolamo. Anche in questo caso, come si può concepire che non esista un piano di emergenza che scatti subito per chiudere una strada, notoriamente in grande pendenza e stretta, quando si verificano fenomeni nevosi?”. Anche perché la neve era stata annunciata.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Canada, in centinaia davanti al Parlamento Ottawa a fumare canne

Canada, in centinaia davanti al Parlamento Ottawa a fumare canne

Ottawa (askanews) - Il 20 aprile si è celebrato in tutto il mondo il Cannabis Day, la Giornata mondiale della canna. Ma in Canada le celebrazioni hanno avuto un sapore speciale. Il premier Justin Trudeau ha promesso in campagna elettorale la legalizzazione della marijuana a scopo ricreativo. E la legge dovrebbe essere discussa questa estate. Nell'attesa, davanti al Parlamento di Ottawa, centinaia ...

 
Kim Jong Un annuncia fine dei test nucleari Corea del Nord

Kim Jong Un annuncia fine dei test nucleari Corea del Nord

Seoul (askanews) - La Corea del Nord ha preso una decisione storica, annunciando la fine dei test nucleari e dei test con missili intercontinentali, oltre che la chiusura del suo sito per i test atomici. "A partire dal 21 aprile, la Corea del Nord interromperà i suoi test nucleari e il lancio di missili balistici intercontinentali", ha dichiarato il leader nordcoreano Kim Jong Un, che ha ...

 
Nicaragua, almeno 10 morti in proteste contro riforma pensioni

Nicaragua, almeno 10 morti in proteste contro riforma pensioni

Managua (Nicaragua), 21 apr. (askanews) - Almeno dieci persone sono state uccise in Nicaragua nelle violente manifestazioni contro la riforma delle pensioni. Lo ha annunciato la vice presidente, Rosario Murillo. "Almeno dieci persone sono morte" durante queste manifestazioni giovedì e venerdì che ha definito "scontri" organizzati da individui che cercano di "rompere la pace e l'armonia". Murillo ...

 
Spreco alimentare genera 8% delle emissioni globali di gas serra

Spreco alimentare genera 8% delle emissioni globali di gas serra

Milano (askanews) - La lotta allo spreco alimentare ha cifre impressionanti a livello mondiale. Costituisce uno dei più grandi paradossi della società contemporanea. Eppure nonostante le dimensioni, non sempre c'è consapevolezza del problema. Quello che occorre è una nuova cultura rispetto alla produzione e al consumo di cibo, a tutte le latitudini del Pianeta. E in occasione della Giornata ...

 
Don Matteo, la 12esima serie si farà

Spoleto

Don Matteo, la 12esima serie si farà

La notizia è arrivata all'indomani del bagno di folla di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo "Menotti" di Spoleto (leggi qui): la 12esima serie di don Matteo si farà. E sarà ...

20.04.2018

Don Matteo, in mille per il gran finale

Spoleto

Don Matteo, in mille per il gran finale

Oltre 1000 persone si sono trovate dal pomeriggio di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo di Spoleto per l'evento conclusivo dell'11esima stagione della serie di Don Matteo. ...

19.04.2018

Fresu e Sollima, Sicilia e Sardegna in musica

L'intervista

Fresu e Sollima, Sicilia e Sardegna in musica

Paolo Fresu e Giovanni Sollima, sardo il primo, siciliano l’altro. Due musicisti eclettici e virtuosi che su sollecitazione dell’Orchestra da camera di Perugia hanno ...

18.04.2018