Terni festival nel caos: penetrazione anale durante uno spettacolo

(foto Malagoli)

TERNI

Scene di sesso nello spettacolo, la Regione: "Autonomia artistica"

25.10.2016 - 12:55

0

Il consigliere Sergio De Vincenzi ha illustrato in consiglio regionale l'interrogazione presentata “per conoscere se la Regione Umbria ha concesso patrocinio e contributi all'edizione 2016 del Terni Festival e per sapere, in caso affermativo, se ha preventivamente verificato, attraverso la Fondazione, il programma e i contenuti degli spettacoli del medesimo Festival”.

Presentando l'atto, De Vincenzi ha spiegato che “durante il Terni Festival è stato messo in scena lo spettacolo 'Schonheitsabend' fatto di vere e proprie scene di sesso esplicito tra due ballerini, senza vietare l’ingresso ai minori. La Regione Umbria è tra i soci fondatori della Fondazione Teatro Stabile dell'Umbria che dovrebbe essere il gestore del Terni Festival. Per rispetto della dignità dei cittadini umbri, e in particolar modo di quelli ternani, buon senso imporrebbe un controllo meticoloso delle richieste di patrocinio che spesso sembrano essere elargite a occhi chiusi, come è accaduto in questo caso”.

Nella risposta, l'assessore Fernanda Cecchini ha detto che “il Terni Festival è organizzato dalla Fondazione Teatro stabile dell'Umbria, finanziata dalla Regione nel rispetto della legge regionale n.4. Come in ogni festival e come in ogni fondazione il programma è scelto nell'autonomia del direttore artistico. Inoltre gli spettacoli del Terni Festival sono a pagamento e questo presuppone una scelta di chi va a vedere queste rappresentazioni. Se l'Assemblea legislativa ritenesse opportuno, con un modello superato dalla storia che era quello del ministero della Cultura popolare, che la Giunta debba entrare nel merito preventivo della scelta della programmazione teatrale, non deve che approvare una legge che lo preveda. Ma attualmente l’autonomia della direzione artistica è incompatibile con un controllo preventivo da parte della Giunta, che non ha né le competenze né i diritti per farlo”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Economia

Coripet, obiettivo raccolta bottiglie in pet del 90% nel medio termine

Con la definizione delle cariche sociali di Coripet prende pienamente il via l’attività del consorzio formato da cinque aziende produttrici di acque minerali e bevande analcoliche (Acque Minerali d’Italia, Ferrarelle, Lete, Gruppo Sanpellegrino e Drink Cup, che insieme rappresentano circa il 35% del mercato a valore delle acque minerali in Italia) e tre aziende di riciclo di Pet (Aliplast, Dentis ...

 
Quelli dei Massive Attack

Umbria Jazz 2018

Quelli dei Massive Attack

La lunga notte dei Massive Attack all'Arena Santa Giuliana per Umbria Jazz fra tanta musica, effetti speciali e un'abbondante pioggia che non ha fermato entusiasmo e note ... ...

17.07.2018

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

Umbria Jazz

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

L'acquazzone che si è abbattuto per qualche minuto sull'arena Santa Giuliana di Perugia non ha scoraggiato assolutamente il popolo di Umbria Jazz e l'attesissimo concerto ...

17.07.2018

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Il festival

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Poco dopo le 22 la luna si oscura e nubi nere scatenano un acquazzone sul popolo dei Massive Attack, all'arena Santa Giuliana. Hanno partecipato in tanti, sia sulle gradinate ...

16.07.2018