Assisi

Evento gay in piazza, il vescovo "richiama" il sindaco

14.02.2015 - 17:28

0

 Era al centro delle polemiche per una mozione (quella sulla famiglia naturale) bollata da più parti come “omofoba”, ora vira di 180 gradi concedendo il patrocinio all’evento di Omphalos (Piazzate d’amore) sabato 14 febbraio in piazza ad Assisi.

Non si può dire che Claudio Ricci, primo cittadino della città del Poverello (e candidato alla presidenza della Regione), non sia uno che non cambia idea. Certo, ogni tanto spiazza qualcuno. Stavolta a trovarsi disorientato è lo stesso vescovo di Assisi, monsignor Domenico Sorrentino.
Eccellenza, l'associazione Omphalos ha ottenuto il patrocinio del Comune di Assisi e sarà presente in piazza del Comune oggi per sensibilizzare l'opinione pubblica anche nella città di San Francesco al tema dei diritti delle coppie omosessuali. Che cosa ne pensa?
“La decisione dell'amministrazione di Assisi mi sorprende. Devo capirci di più. Di fronte a decisioni come queste, è importante il discorso pacato, in cui ci si confronta per cercare insieme la verità”.
Nessuna condanna per gli amministratori?
“Uno dei pilastri della democrazia è la libera espressione delle idee. Che il Comune la tuteli entra nei suoi doveri istituzionali. Ma probabilmente è andato oltre, se ha dato un patrocinio a una causa che è ancora al centro di un vivace dibattito. Quando si tratta di simili scelte, ritengo del tutto ‘democratico’ e conforme al bene comune tener conto della vocazione specifica di questa Città, dove arrivano milioni di pellegrini per mettersi sulle orme di san Francesco e santa Chiara”.
Ma perché la Chiesa non condivide l'amore omosessuale? Che male fa?
“La parola amore, per il cristianesimo, è sacra. Implica aprirsi agli altri, senza alcuna preclusione. Quando però alla parola amore si associa la dimensione sessuale è facile equivocare. La sessualità non si identifica con l'amore, è piuttosto a servizio dell'amore. L'istinto che si esprime nell'attrazione sessuale va governato nel quadro della ragionevole organizzazione della personalità e delle sue relazioni. Se un padre sentisse attrazione sessuale per suo figlio o per sua figlia, non per questo sarebbe legittimato a praticarla. L'attrazione in sé, di qualunque tipo, è un fatto oggettivo. Non rende la persona né buona né cattiva. Per questo anche le persone a tendenza omosessuale restano a pieno titolo nella Chiesa e sono dalla Chiesa rispettate e amate. Ma governare le tendenze sessuali in modo conforme alla legge morale, è doveroso. Aiuta e non pregiudica l'amore. Ciò vale sia per le tendenze omosessuali che per quelle eterosessuali”.
Come la mette con l'interrogativo di papa Francesco “chi sono io per giudicare? (fatto proprio anche da Ricci, vedi servizio a fianco ndr)”
“Suppongo che il Papa si ispirasse all'evangelica ammonizione ‘Non giudicate e non sarete giudicati’. Nessuno di noi può entrare nell'intimo delle coscienze altrui. Ma questo non significa sottrarsi alla valutazione morale dei comportamenti oggettivi. Se non fosse così, diventerebbe lecito tutto e il contrario di tutto”.
Ma non è discriminazione per una coppia di omosessuali non essere accettati in termini di matrimonio e di famiglia?
“Tanti atteggiamenti discriminatori, fino al disprezzo e alla violenza, diffusi nel passato e nel presente, hanno portato gli omosessuali a grandi sofferenze, e oggi li inducono a reagire persino con la richiesta di essere uniti in matrimonio ed essere riconosciuti come famiglia. Ma la famiglia in senso proprio è il patto stabile di un uomo e una donna aperti alla generazione della vita. C'è poi la famiglia in senso spirituale. La Chiesa stessa si percepisce come una grande famiglia, e favorisce le piccole comunità che vivono relazioni di familiarità spirituale. In esse le persone vengono accolte e accompagnate, anche se in situazioni difficili o moralmente discutibili, in vista di un cammino evangelico. Per altri casi di ambito civile, in cui si fanno libere opzioni associative tra persone, a qualunque livello, la società e la politica devono stabilire le condizioni del rispetto dei diritti personali e associativi. Ma perché confonderli con quelli della famiglia vera e propria? Distinguere non è discriminare, ma fare operazione di verità. In un momento in cui la famiglia è tanto in crisi, e se ne vedono le conseguenze preoccupanti sul versante dei figli, del lavoro e della stessa tenuta demografica della società, ritengo si debba puntare ogni interesse alla sua promozione, perseguendo con coraggio il bene comune. ”. [

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Greta Gerwig, la geniale "Ladybird" che vola verso gli Oscar

Greta Gerwig, la geniale "Ladybird" che vola verso gli Oscar

Roma (askanews) - E' attrice, sceneggiatrice, produttrice, doppiatrice e ora è la quinta donna candidata all'Oscar come regista. Greta Gerwig 34 anni, di Sacramento, è la nuova stella del cinema americano: il suo primo film, "Ladybird", che arriverà nei cinema italiani il primo marzo, è candidato all'Oscar anche come miglior film, miglior sceneggiatura originale, e per le interpreti, la ...

 
Morto Hugh Masekela, trombettista leggenda del jazz sudafricano

Morto Hugh Masekela, trombettista leggenda del jazz sudafricano

Johannesburg, (askanews) - Hugh Masekela, trombettista, cantante e leggenda del jazz sudafricano, è morto a 78 anni: lo ha annunciato la sua famiglia, scatenando un'ondata di tributi alla sua musica, alla sua lunga carriera e al suo attivismo anti-apartheid. "Dopo una lunga e coraggiosa battaglia contro il cancro alla prostata, è morto pacificamente a Johannesburg, in Sudafrica", ha annunciato la ...

 
Passeggiata spaziale sull'Iss per riparare il braccio robotico

Passeggiata spaziale sull'Iss per riparare il braccio robotico

Houston (askanews) - Passeggiata spaziale di oltre 5 ore sulla Stazione spaziale internazionale per riparare il braccio robotico canadese Canadarm 2 che consente, tra le altre cose, di catturare le navette cargo in arrivo e agganciarle alla base orbitante. I due astronauti della Nasa, Mark Vande Hei e Scott Tingle sono rimasti fuori dalla Iss dalle 7.30 alle 12.49 (ora italiana) per sostituire ...

 
Oscar, 13 nomination per The shape of water di Guillermo del Toro

Oscar, 13 nomination per The shape of water di Guillermo del Toro

Los Angeles, (askanews) - Guillermo Del Toro fa il pieno di nomination, ben tredici, nella corsa agli Oscar. Il film del regista messicano "Shape of Water - La forma dell'acqua", già vincitore di due Golden Globe per la musica e la regia, per una sola candidatura non raggiunge il record di "La La Land", "Titanic" ed "Eva contro Eva" con 14 nomination. Otto nomination vanno a "Dunkirk" di ...

 
Nomadi al di là del tempo

Palaevangelisti

Nomadi al di là del tempo

Dallo scorso 9 gennaio è in rotazione nelle radio il nuovo singolo dei Nomadi “Ti porto a vivere” dal nuovo album “Nomadi dentro”, nuova produzione di una delle band più ...

23.01.2018

Gli U2 a Barcellona bono

Gli U2 a Barcellona

MUSICA

U2, fissata la tappa italiana. Quando e dove comprare i biglietti

Gli U2 tornano in Europa: l’appuntamento con i fan italiani è fissato per l’11 e 12 ottobre 2018 al Mediolanum Forum di Assago (Milano). L’eXPERIENCE + iNNOCENCE Tour, dopo ...

16.01.2018

Morta Dolores OʼRiordan, frontwoman dei Cranberries

Lutto nel mondo della musica

Morta Dolores OʼRiordan, frontwoman dei Cranberries

La frontwoman dei The Cranberries, Dolores O'Riordan, è morta all'età di 46 anni. La cantante era a Londra per una breve sessione di registrazione. Nel 2017 il gruppo aveva ...

15.01.2018