Cambia la sanità, crescono i posti letto per i casi meno gravi

Umbria

Cambia la sanità, crescono i posti letto per i casi meno gravi

20.07.2014 - 09:47

0

Stop ricoveri inappropriati, sì alla “deospedalizzazione”. Sono gli imperativi del nuovo piano sanitario, ancora sottoforma di bozza, che sarà preadottato entro l’estate per poi essere sdoganato in autunno. Nascono le cosiddette “unità complesse di cure primarie” e le “aggregazioni funzionali territoriali”. Le prime sono “forme organizzative complesse che operano in forma integrata all’interno di strutture e presidi individuati dalle Regioni, con una sede di riferimento ed eventuali altre sedi dislocate sul territorio”. Avranno carattere multiprofessionale, con l’integrazione della medicina specialistica con quella di medicina generale. Nello specifico ogni aggregazione della medicina generale e della pediatria sarà funzionalmente collegata ad una unità complessa. Le aggregazioni di medicina generale (che cancellano tutte le altre forme di ‘associazionismo’ medico), una per bacino d’utenza di non più di 30mila abitanti, rappresentano “l’insieme dei professionisti che hanno in carico il cittadino che esercita la scelta nei confronti del singolo medico”, è scritto nel piano.

Le due nuove realtà si occuperanno di fornire tutti i servizi sanitari territoriali (medicina generale, specialistica, assistenza infermieristica, attività territoriale ambulatoriale e domiciliare), erogazione della ricetta elettronica e aggiornamento cartella clinica informatizzata. L’accessibilità all’assistenza territoriale sarà garantita “per tutto l’arco della giornata per tutti i giorni della settimana”. Ci sarà continuità, su tutti i fronti, tra ospedali e servizi di territorio. Distretti e case della salute saranno organizzati in base a questi nuovi cardini. Il modello di riorganizzazione è quello sperimentato Marsciano, Castiglione del Lago e Città della Pieve. Nel gruppo di medici ci sarà anche una figura dedicata alla terapia del dolore e una unità speciale di accoglienza permanente per l’assistenza domiciliare nei casi più gravi. Per i casi meno gravi, anche per smaltire le code ai pronto soccorso, ecco il numero “116-117” per le guardie “non urgenti”. Cambia il ruolo delle farmacie: avranno parte attiva nella prevenzione e nella cura delle cronicità.

Aumentano anche i posti delle residenze protette: ad oggi in Umbria se ne contano 250, in parte arrivati dalla trasformazione dei letti degli “acuti”. Entro un biennio dovrebbero diventare 400, grazie al supporto del privato convenzionato. Novità anche sulla lungo-degenza. La Regione ha anche chiesto a tutti gli ospedali umbri, soprattutto laddove non c’è un reparto dedicato, di istituire degli spazi con posti letto post ricovero. L’ospedale di Perugia ne avrà uno a prescindere, figlio della fusione delle medicine. E’ questo un intervento mirato per ridurre l’utilizzo dei “posti letto aggiuntivi”, ossia le vergognose barelle nelle corsie.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Summit Ue-Cina a Pechino, Tusk: calmare tensioni sul commercio

Summit Ue-Cina a Pechino, Tusk: calmare tensioni sul commercio

Pechino, (askanews) - La Cina e l'Unione europea hanno firmato sei accordi al Ventesimo summit Eu-China a Pechino, tra le tensioni commerciali avviate dagli Stati Uniti e le dichiarazioni del presidente Donald Trump che accusa l'Ue di essere "un nemico". Al vertice, al centro del quale ci sono scambi commerciali e investimenti, partecipano il presidente della Commissione europea, Jean-Claude ...

 
Bleus campioni del mondo, scontri nella notte sugli Champs Elysée

Bleus campioni del mondo, scontri nella notte sugli Champs Elysée

Parigi, (askanews) - La Francia ha battuto la Croazia 4 a 2 diventando Campione del mondo per la seconda volta. Sugli Champs Elysée centinaia di migliaia di tifosi hanno festeggiato tutta la notte, anche con gas lacrimogeni, petardi e qualche scontro tra manifestanti e polizia in assetto antisommossa. E' il secondo titolo mondiale, dopo quello in casa del 1998 per la Francia di Didier Deschamps, ...

 
Il Savoia s'infortuna e sceglie di operarsi a Città di Castello

Cronaca

Il Savoia s'infortuna e sceglie di operarsi a Città di Castello

Emanuele Filiberto di Savoia sarà operato nell’ospedale di Città di Castello dopo un infortunio. Ha scelto di essere trasferito nell'ospedale tifernate dopo aver rotto il ...

16.07.2018

Alla fine Quincy Jones dirige tutti sul palco

Umbria jazz

Alla fine Quincy Jones dirige tutti sul palco

Sono solo alcuni dei tanti artisti che hanno incrociato la sua strada, pochissimi rispetto alla gran mole di lavoro svolto nel corso di settanta anni di musica, ma l’effetto ...

14.07.2018

Umbria Jazz, Funk off: "Noi da quindici anni a uno dei festival più belli del mondo"

La band

Umbria Jazz, Funk off: "Noi da quindici anni a uno dei festival più belli del mondo"

Dario Cecchini, leader e fondatore dei Funk Off, ci ricorda che la band partecipa a Umbria Jazz da ben quindici anni. Non solo: c'è anche il traguardo dei vent'anni della ...

14.07.2018