Punti nascita, è scontro sulla chiusura di Assisi

UMBRIA

Punti nascita, è scontro sulla chiusura di Assisi

17.05.2014 - 10:23

0

Il valzer dei punti nascita è arrivato al suo giro finale. E se come assicura la governatrice con delega alla Sanità Catiuscia Marini “entro il 30 giugno la Regione dell’Umbria deve portare al ministero il dossier sulla chiusura di quello di Assisi” (160 parti l’anno), il reparto omologo del nosocomio narnese, il secondo che sarebbe dovuto sparire, non rientra più in quelli messi all’indice. Non c’è nella lista nera. Di più: già con la soppressione del reparto della città serafica l’Umbria si allineerebbe ai dettami del ministero della Sanità. E’ vero che nel nuovo ospedale di Narni-Amelia vocato alla riabilitazione non è previsto il punto nascita, ma una soppressione con accorpamento immediato al nosocomio di Terni non è più paventata né praticabile. Dovrebbe essere scongiurata anche la chiusura delle sale parto di Castiglione e Pantalla. Ma sul sacrificio di Assisi inteviene dura la presidente del consiglio comunale, Patrizia Buini: “Il punto nascita di Assisi - è scritto in una lettera in risposta ad un nostro servizio del 1 maggio - effettivamente non raggiunge la soglia dei 500 nati. Se è legittimo, tuttavia, evocare i criteri di ‘sicurezza’, quello che rimane oscuro e difficilmente comprensibile è il motivo per il quale si invochi la chiusura del solo punto nascita di Assisi quando in Umbria esistono altri 5 punti nascita ‘fuori norma’ ma che non sono in predicato di chiusura ravvicinata”. Se non si applica lo stesso metro con tutti “allora la decisione assumerebbe le sembianze di un evidente arbitrio della politica regionale”, attacca la Buini.

Servizio completo nel Corriere dell'Umbria del 17 maggio

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Altro

domenica 21 solo messaggero Alzheimer, 'mini-scosse' al cervello migliora la memoria

La stimolazione magnetica transcranica potrebbe aiutare i pazienti affetti da malattia di Alzheimer a contrastare una delle conseguenze più caratteristiche e precoci della patologia: la perdita di memoria. Almeno secondo un gruppo di ricercatori della Fondazione Santa Lucia Irccs che ha rilevato un miglioramento del 20% della memoria in pazienti trattati con sedute di stimolazione del cervello ...

 
Altro

La nave da crociera più ecologica al mondo

Odiate dai veneziani, amate dai turisti, le navi da crociera fanno sempre discutere. Proprio per questo, una società giapponese, la Peace Boat, ha appena firmato un accordo con la finlandese Arctech per realizzare la nave più ecologica del mondo. La Ecoship, così si chiama, costerà attorno ai 500 milioni di dollari e trasporterà fino a 2 mila passeggeri in cento porti di tutto il mondo. Monterà ...

 
Gli U2 a Barcellona bono

Gli U2 a Barcellona

MUSICA

U2, fissata la tappa italiana. Quando e dove comprare i biglietti

Gli U2 tornano in Europa: l’appuntamento con i fan italiani è fissato per l’11 e 12 ottobre 2018 al Mediolanum Forum di Assago (Milano). L’eXPERIENCE + iNNOCENCE Tour, dopo ...

16.01.2018

Morta Dolores OʼRiordan, frontwoman dei Cranberries

Lutto nel mondo della musica

Morta Dolores OʼRiordan, frontwoman dei Cranberries

La frontwoman dei The Cranberries, Dolores O'Riordan, è morta all'età di 46 anni. La cantante era a Londra per una breve sessione di registrazione. Nel 2017 il gruppo aveva ...

15.01.2018

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Cinema

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Leonardo DiCaprio e Quentin Tarantino di nuovo insieme. La star di Hollywood sarà nel cast del nuovo film del regista dopo aver collaborato nel 2012 per Django Unchained. Sul ...

13.01.2018